celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

La guida completa di un genitore per un'allergia al latte nei bambini: sintomi, trattamenti e altro

Stile Di Vita
allergia al latte

pong-foto9/ Getty

Come una nuova mamma, ci sono in abbondanza di cose di cui preoccuparsi. Un pezzo grosso in quella lista? Indipendentemente dal fatto che il tuo bambino abbia o meno un'allergia alimentare, in particolare un'allergia al latte, una delle più allergie alimentari comuni là fuori. Dopotutto, che tu stia alimentando il latte artificiale (molti tipi possono contenere del latte) o lo hai appena aggiunto cibi solidi (comprese le opzioni a base di latte), un bambino non può esattamente parlare e dirti che qualcosa non è seduto nel modo giusto.

poesie sulla rottura e sull'andare avanti

Ma torniamo indietro. Ci sono un sacco di idee sbagliate là fuori sulle allergie al latte. Dopotutto, c'è una differenza tra avere una vera allergia al latte e avere, diciamo, un'intolleranza al lattosio, ne parleremo più avanti. In breve, una vera allergia al latte è una risposta anormale del sistema immunitario all'allergene proteico del latte vaccino, spiega il dott. Aikaterini Anagnostou , M.D., Ph.D., direttore del programma di immunoterapia alimentare presso il Texas Children's Hospital.



Allora, cosa hai veramente bisogno di sapere sul latte? allergie nei bambini e bambini? E cosa dovresti fare se pensi che tuo figlio ne soffra? Qui, la tua guida completa su come si presenta un'allergia al latte, come individuarne una e cosa fare (incluso cosa mangiare e cosa non mangiare) in modo da poter (forse?) riposare un po' più facilmente.

Quanto è comune un'allergia al latte nei bambini?

Innanzitutto, vale la pena notare che le allergie alimentari, in generale, non sono incredibilmente comuni, anche se non sono rarissime. Il Accademia americana di pediatria (AAP) afferma che circa l'8% dei bambini statunitensi è stato diagnosticato con allergie alimentari.

In particolare, le allergie al latte costituiscono una grossa fetta di quel numero. Dopotutto, il latte è uno degli otto principali allergeni alimentari, insieme a uova , arachidi , noci , Grano , sono , pesce e crostacei crostacei .

L'allergia al latte è una delle allergie alimentari più comuni nei neonati, conferma Stephanie Middleberg, R.D. , autore di Il grande libro degli alimenti per l'infanzia biologici . Secondo alcune stime, circa 2,5 per cento dei bambini sotto i tre anni sono allergici al latte.

Cosa causa un'allergia al latte?

Beh, a livello fisiologico, a allergia al latte è causato da un malfunzionamento del sistema immunitario. Se hai un'allergia al latte e consumi latte, il tuo sistema immunitario identifica le proteine ​​​​del latte come dannose. Questo fa sì che il corpo crei anticorpi per attaccare le proteine, uno sforzo per impedire loro di farti del male. La prossima volta che il tuo corpo entrerà in contatto con quelle proteine ​​del latte? Il tuo corpo rilascia sostanze chimiche come l'istamina, che può causare tutta una serie di quei sintomi che riconosceresti come una reazione allergica.

Ci sono anche alcuni fattori di rischio che possono aumentare le probabilità di sviluppare un'allergia al latte, tra cui:

  • avere altre allergie (anche se un'allergia al latte potrebbe sorgere prima di altre allergie)
  • avere la dermatite atopica (una malattia infiammatoria cronica della pelle)
  • avere una storia familiare di allergia al latte o malattie allergiche come l'asma
  • Età (la maggior parte dei bambini che sviluppano un'allergia al latte la sviluppano prima dell'età di un anno, secondo Ricerca e istruzione sull'allergia alimentare)

Il AAP, così come ricerca sul tema, suggerisce che l'allattamento al seno senza latticini potrebbe prevenire o ritardare lo sviluppo di un'allergia al latte.

Che aspetto ha un'allergia al latte?

Innanzitutto, Anagnostou spiega che esistono due tipi di allergia al latte: il tipo immediato e il tipo ritardato. Questi due tipi di allergie al latte sono chiamati allergie IgE-mediate e non IgE-mediate.

La differenza? Se hai un Allergia al latte IgE-mediata , il tuo sistema immunitario reagisce in modo eccessivo e produce rapidamente un gruppo di anticorpi chiamati immunoglobuline E (IgE). Le reazioni di allergia alimentare non IgE mediate coinvolgono altre parti del sistema immunitario e non mostrano i sintomi così rapidamente.

I sintomi delle allergie al latte IgE-mediate si verificano entro due ore dall'ingestione del latte e possono includere:

  • orticaria
  • gonfiore delle labbra o del viso
  • dolore addominale
  • vomito
  • respiro sibilante

Con le allergie al latte non IgE mediate, i sintomi si verificano fino a 72 ore dopo l'assunzione di latte, afferma. Possono includere:

  • eczema
  • colica
  • riflusso
  • stipsi
  • diarrea

I sintomi dell'allergia al latte possono anche, ovviamente, differire da persona a persona. Anche l'eczema e la congestione sono segni di una potenziale allergia al latte, spiega Middleberg. Alcuni genitori possono anche vedere sangue nelle feci del loro bambino, anche se questo è più raro.

È importante ricordare che un'allergia al latte può anche essere molto grave, causando anafilassi, una reazione pericolosa per la vita, I rapporti della Mayo Clinic . Se noti respiro sibilante, mancanza di respiro, gonfiore delle labbra o se tuo figlio sta diventando estremamente pallido o debole, chiama immediatamente il 9-1-1. Questi sono segni di un'emergenza medica, osserva Middleberg.

personaggi Disney che iniziano con a with

Esiste un test per l'allergia al latte?

Sì, ci sono più test e dovresti sempre consultare un medico o un allergologo se sospetti uno o se tuo figlio manifesta sintomi dopo aver consumato latte.

Se pensi che qualcosa sia leggermente strano: cacca incoerente o cacca di forma irregolare; gonfiore, dolore o pignoleria; sangue nelle feci; eruzioni cutanee; colica - potresti iniziare con una conversazione con il tuo pediatra, dice Middleberg. Dalla mia esperienza di mamma con un bambino con allergie alimentari, non è mai una cattiva idea avere una conversazione se sei minimamente preoccupata.

Un allergologo può anche confermare o escludere un'allergia al latte, spiega Anagnostou, che osserva che esistono test cutanei, esami del sangue e altri test che possono confermare un'allergia al latte.

Ad un appuntamento, un allergologo prenderà una dettagliata anamnesi, chiedendo quali cibi ha mangiato tuo figlio e quali sintomi ha avuto. Faranno quindi il test per l'allergia. Più test allergologici comuni (punture cutanee ed esami del sangue) cerca quegli anticorpi IgE che si manifestano quando sei esposto a qualcosa a cui sei allergico.

In un test cutaneo, ad esempio, un po' di latte o estratto di proteine ​​del latte verrebbe posizionato su un'area del braccio o della schiena del bambino per vedere se si manifestano eruzioni cutanee o segni di irritazione. Gli esami del sangue cercherebbero anticorpi IgE. Il tuo allergologo potrebbe anche ordinare una sfida alimentare orale in cui, sotto controllo medico, testeresti un'allergia facendo consumare a tuo figlio una quantità molto piccola di una sostanza (o facendogli mettere la sostanza sul labbro).

Quali cibi dovresti evitare se hai un'allergia al latte?

Se si scopre che tuo figlio ha un'allergia al latte, la linea guida di base n. 1 è abbastanza semplice: evita il latte. Ma questo può essere più facile a dirsi che a farsi - e i consigli su cosa significa variano a seconda di quanti anni ha tuo figlio.

Se tuo figlio è un neonato e allatta al seno, il pediatra potrebbe consigliarti di seguire una dieta priva di latte se il bambino ha un'allergia al latte, secondo l'AAP . Ciò ridurrebbe l'esposizione di tuo figlio al latte di mucca attraverso il tuo latte.

Se il tuo bambino è alimentato con latte artificiale e ha un'allergia al latte? Dovrai dare loro un'altra formula, come la soia o un'opzione elementare, secondo le linee guida del tuo pediatra, suggerisce l'AAP. Puoi chiedere al tuo pediatra di consigliarti una formula ipoallergenica.

giochi da fare alla serata delle ragazze

Se tuo figlio è abbastanza grande da mangiare cibi solidi, dovrebbe evitare tutti i prodotti lattiero-caseari, tra cui:

  • latte
  • Yogurt
  • kefir
  • formaggio
  • burro
  • fiocchi di latte
  • gelato
  • alimenti che includono ingredienti come caseina (una proteina del latte), siero di latte e burro

È anche estremamente importante guardare attentamente le etichette (e imparare a leggerle correttamente!) Dal momento che il latte può intrufolarsi in alimenti come pane o cereali, dice Middleberg. Poiché è uno dei principali allergeni, le aziende devono elencarlo come ingrediente sull'etichetta degli alimenti.

Naturalmente, chiunque abbia provato a leggere un'etichetta alimentare di recente sa che è più facile a dirsi che a farsi. Fortunatamente, FARE ha anche un guida completa alla lettura di un elenco di ingredienti per individuare potenziali fonti di latte, notando che il latte a volte si trova anche nelle caramelle, nella carne del pranzo e persino in alcuni prodotti non caseari (ugh).

Qual è il trattamento per un'allergia al latte?

Mentre il tuo pediatra potrebbe anche suggerire farmaci specifici tra cui antistaminici o farmaci anti-asma (se il respiro sibilante è un sintomo di allergia al latte), il trattamento principale per un'allergia al latte è semplicemente evitarlo.

Attualmente, si raccomanda di evitare i latticini, ma ci sono nuovi trattamenti di ricerca in cantiere come l'immunoterapia orale del latte, afferma Anagnostou. Immunoterapia orale consiste nel somministrare a qualcuno che è allergico al latte piccole quantità di esso in un ambiente clinico sicuro con l'obiettivo di aumentare, si spera, la soglia per l'allergene nel tempo.

È anche, ovviamente, incredibilmente importante assicurarsi che tutte le persone che osservano tuo figlio siano a conoscenza dell'allergia e che, quando si mangia fuori, si avverta il personale dell'allergia. Se tuo figlio è a rischio di una grave reazione allergica, parla con il tuo medico anche di farmaci di emergenza come l'adrenalina. Avere un bambino che indossa un braccialetto o una collana di allerta medica è un'altra opzione.

La buona notizia: ci sono molte alternative senza latticini sul mercato, dal latte agli yogurt ai formaggi, e stanno solo diventando più gustose e più naturali, dice Middleberg.

Un bambino può superare un'allergia al latte?

Assolutamente - ed è comune. La maggior parte dei bambini supererà la propria allergia al latte durante l'infanzia, afferma Anagnostou.

Certo, è difficile dire quando ciò accadrà. Alcune ricerche rilevano che i bambini possono superare le allergie al latte all'età di tre o quattro anni, ma altri studi scoprono che è più tardi. Il American College of Allergy, Asthma, & Immunology osserva che circa l'80% dei bambini rischia di superare la propria allergia al latte entro i 16 anni.

Fortunatamente, lavorare con un allergologo può aiutarti a capire l'allergia al latte specifica di tuo figlio (gli esami del sangue misurano gli anticorpi ma può anche aiutare a identificare se qualcuno supererà o meno un'allergia al latte) e puoi fare eseguire test per testare nuovamente l'allergia man mano che il tuo bambino cresce , secondo le raccomandazioni del tuo allergologo.

come ammorbidire le feci pronte per uscire

Qual è la differenza tra allergia al latte e intolleranza al lattosio?

Questa è una domanda che gli esperti ricevono molto. Ma in realtà sono piuttosto diversi. Mentre una vera allergia al latte è una risposta anormale del sistema immunitario, l'intolleranza al lattosio non è un'allergia (il sistema immunitario non è coinvolto), spiega Anagnostou, ma piuttosto una carenza enzimatica.

L'intolleranza al lattosio è un disturbo comune e il risultato dell'incapacità di digerire il lattosio, lo zucchero del latte, a causa dei bassi livelli dell'enzima lattasi, dice. Il lattosio è lo zucchero principale del latte e dei prodotti lattiero-caseari dei mammiferi.

Anche l'intolleranza al lattosio è molto meno grave di un'allergia, ma può comunque essere seriamente fastidiosa. Spesso causa problemi digestivi e disagio (pensa: gas, gonfiore, dolore), dice Middleberg. Altro sintomi di intolleranza al lattosio includono gas, diarrea o crampi. A differenza dell'allergia al latte, anche l'intolleranza al lattosio si sviluppa tipicamente più tardi, dalla prima infanzia all'adolescenza, spiega Middleberg.

In definitiva, però, giocare a indovinare non è la soluzione migliore quando si tratta di capire se un bambino soffre di qualcosa come l'intolleranza al lattosio o una vera allergia al latte. Quindi, se noti sintomi, lavora con an allergologo chi può confermare una diagnosi e delineare come andare avanti.