Il tuo bambino potrebbe odiare il cibo solido, ma non impazzire

Bambini
il bambino non mangerà cibi solidi

La vita è fantastica/Unsplash

non amo più mio marito cosa devo fare?


Il mio primo bambino odiava il cibo solido. voglio dire, lui odiato esso. La prima volta che l'ha provato, è stato come se gli avessimo dato da mangiare del veleno o del vino rancido. Si è allontanato dal cucchiaio , contorse disgustato il suo visino da bambino, fece una smorfia e tremò.

Ho prove fotografiche.





Wendy Wisner

Wendy Wisner

Non mi aspettavo davvero che andasse così. Era un bambino abbastanza felice: sano, robusto, un buon allattato al seno. A partire da circa 5 mesi, ha iniziato a prendere il nostro cibo e gli ho lasciato leccare la mia banana o succhiare una fetta di mela (sorvegliato, ovviamente).

Amava così tanto succhiare le mele, infatti, che abbiamo deciso di dargli da mangiare la salsa di mele come primo alimento a 6 mesi.

La salsa di mele probabilmente non era l'idea migliore, dato che può essere un po' acida, ma la sua reazione è stata la stessa una settimana dopo, quando gli ho dato da mangiare una banana schiacciata. Non voleva avere niente a che fare con il cibo e non aveva problemi a esprimerlo.

Fortunatamente, pochi mesi dopo, a circa 9 mesi, ha finalmente iniziato ad apprezzare il cibo, anche se è rimasto un mangiatore molto schizzinoso per molti anni. A quasi 10 anni, è finalmente iniziando ad allargarsi un po'!

Ma ricorderò sempre quanto ero stressato quando aveva 6 mesi, 7 mesi, 8 mesi e continuava a rifiutare tutto ciò che si avvicinava alle sue labbra. Ricevevo consigli a destra e a manca. E anche se il mio istinto mi diceva che avrebbe mangiato quando sarebbe stato pronto, non ho potuto fare a meno di dubitare di me stesso e chiedermi se c'era qualcosa che non andava in lui - o in me.

minuto per vincerlo giochi per le scuole medie


Quindi a qualsiasi mamma là fuori che lotta per allattare il tuo bambino, ti offro quello che ho imparato da quando ero nel è , e un po' di saggezza per essere passati dall'altra parte, sapendo che alla fine tutto funziona.

1. C'è una GRANDE gamma in termini di prontezza di alimenti solidi.

Non esiste un'età magica in cui al tuo bambino piaceranno i solidi. Il Accademia di pediatria americana raccomanda che i bambini inizino intorno ai 6 mesi, ma queste sono stime. Ammettono che a partire solidi è un processo graduale - un processo di apprendimento - e se il tuo bambino si volta dall'altra parte o sembra disinteressato, potrebbe non essere ancora il momento giusto. E va bene.

2. Prova diverse consistenze e sapori.

Alcuni bambini rifiutano la poltiglia. Alcuni vogliono prendere il cucchiaio da te e nutrirsi. Altri vogliono mangiare solo una volta stuzzichini vengono introdotti. Bambini diversi hanno simpatie e antipatie diverse. Sperimentando con diversi sapori e consistenze e introducendoli lentamente per fare attenzione a eventuali allergie alimentari, stai aiutando i bambini a imparare ciò che gli piace, lavorando sul loro riflesso del vomito e immaginando questa nuova fase da soli. Prova a seguirlo e ad accettare le preferenze e i gusti di tuo figlio per quello che sono.

3. Non ascoltare i libri, Internet, tua nonna o forse anche il tuo pediatra. Ascolta il tuo bambino.

Tutti ti diranno cose diverse su quando il tuo bambino dovrebbe mangiare. Ma indovina chi lo sa meglio? Il tuo bambino! Veramente. È difficile pensare al tuo bambino come a qualcuno con quel tipo di saggezza, ma di solito, se non vuole mangiare, c'è un motivo, ed è meglio fidarsi di loro. Vorresti essere costretto a mangiare se non ti piace qualcosa per qualsiasi motivo? Tratta il tuo bambino con lo stesso rispetto.

sono etero ma attratto da una donna

Quindi, se noti una preferenza per le puree di frutta e i piselli semplicemente non la tagliano, va bene. Il tuo bambino non andrà al college senza mangiare verdure, lo sai? Va bene.

4. Non c'è quasi mai un vero problema di alimentazione, ma se il tuo istinto ti dice che c'è, indaga.

A volte i bambini hanno problemi di alimentazione reali. Forse hanno problemi di deglutizione o differenze anatomiche che rendono difficile mangiare. Forse hanno allergie alimentari di cui non eri a conoscenza o difficoltà digestive. Non esitare mai a chiedere consiglio a un medico. Se ti ignorano, chiedi un secondo parere. Noi mamme e papà conosciamo meglio i nostri bambini e il nostro istinto è davvero molto potente.

5. Abbandona il gioco del confronto. Tutti i bambini sono diversi.

Alcuni bambini camminano a 9 mesi. Alcuni non camminano fino a 18 mesi. Quando avranno 8 anni, pensi che sarai in grado di dire quali hanno camminato prima e quali no? Probabilmente no. Lo stesso vale per il mangiare. Quasi tutti i bambini iniziano a mangiare cibi solidi quando hanno 9-12 mesi, quindi cerca di non dare di matto se il tuo bambino è nella fase successiva.

avere un terzo figlio a 40

6. Continuare l'allattamento al seno o il biberon per colmare le lacune.

C'è un motivo per cui organizzazioni sanitarie come l'Academy of American Pediatrics consiglia l'allattamento al seno per un anno (o più) e alimentazione artificiale anche per quello a lungo anche dopo che i solidi sono stati introdotti. È perché quei latti hanno un valore nutritivo più denso di un paio di morsi di pappe qua e là. Lascia che il latte materno o la formula riempiano gli spazi vuoti se il tuo bambino non sta ancora mangiando molto cibo. (Se stai allattando, il ferro potrebbe essere un problema a un certo punto se il tuo bambino non riceve ferro da fonti di cibo, ma c'è prova che il latte materno ha abbastanza riserve di ferro per durare dai 6 ai 12 mesi. Rivolgiti al tuo medico o consulente per l'allattamento per ulteriori informazioni.)

7. Scegli cibi solidi che danno un pugno in termini di nutrizione.

Se il tuo bambino mangia come un uccellino, prova a dargli da mangiare cibi solidi che hanno una buona valore nutrizionale . Vai con grassi sani e cibi ricchi di ferro. I cereali di riso, ad esempio, non hanno la stessa densità nutrizionale dell'avocado o della patata dolce, quindi vai con quelli. Mira a tutti i colori dell'arcobaleno (o almeno a qualsiasi colore che il tuo bambino tollererà!).

8. Dagli tempo.

Ogni volta che tuo figlio non sta facendo qualcosa velocemente come gli altri bambini, lo è così difficile essere paziente. È difficile non fare paragoni o pensare il peggio. Ma ti prometto che il 99% dei bambini alla fine mangia. Potrebbe non essere molto all'inizio, ma dagli tempo. Lascia che il tuo bambino esplori i cibi. Smetti di offrire se il tuo bambino si offende davvero. Mantienilo rilassato, fai un respiro e aspetta che finisca.

Lascia che te lo dica, se il mio tremore, sussulto, incazzato il bambino alla fine ha preso cibi solidi, anche il tuo bambino. Un bambino alla fine deve mangiare, quindi cerca di tenerlo in prospettiva. E prima che tu te ne accorga, tuo figlio ti mangerà fuori casa e fuori casa, e il conto della tua spesa rivaleggia con il tuo mutuo.