Come sbloccare un condotto del latte ostruito (e perché accade in primo luogo)

Bambini
allattamento-mamma-bambino (1)

Produzioni SDI/Getty Images

Vuoi saperne di più sull'allattamento al seno? Scopri il nostro pacchetto sui migliori posizioni di allattamento al seno , il riflesso del radicamento del bambino , come trattare i capezzoli irritati? , caffeina e allattamento , come aumentare la produzione di latte e altro ancora.

Chiunque affermi che calpestare laici è il peggior dolore fisico dei genitori che si possa provare, chiaramente non ha mai provato il pulsare doloroso di un dotto lattiero ostruito. Ma nonostante siano super scomodi e frustranti, questi piccoli e teneri noduli al seno di solito non sono motivo di panico. Tuttavia, vorrai comunque occuparti di loro al più presto in modo che non creino problemi più grandi (come la temuta mastite) e così potrai tornare al tuo normale allattamento al seno senza dotti ostruiti o routine di pompaggio .



Il primo passo per risolvere questo problema è imparare a distinguere tra dotti lattiferi ostruiti e altri problemi che si verificano spesso con le mamme che allattano o che allattano. Esploriamo le condizioni e le loro differenze in modo da poterti indicare la strada giusta per sbloccare i dotti lattiferi ostruiti.

Cos'è un condotto del latte ostruito?

Quando una donna è allattamento al seno , i suoi seni contengono una serie di condotti che trasportano il latte dalle ghiandole mammarie ai capezzoli. Un condotto del latte ostruito si verifica quando uno di quei dotti si blocca o il latte ha difficoltà a fluire attraverso di esso e il latte si accumula dietro il blocco. Anche i pori dei capezzoli possono ostruirsi: si tratta di una bolla di latte o bolla di latte.

Che aspetto ha un condotto del latte ostruito?

Archivia questo con piccole benedizioni: di solito devi solo preoccuparti di un dotto ostruito che colpisce un seno. In rare occasioni, sì, entrambi i seni possono finire con i dotti ostruiti allo stesso tempo. In entrambi i casi, potresti notare un'area dura, forse a forma di cuneo nel/i seno/i interessato/i. Potrebbe sembrare tenero, caldo al tatto e persino arrossato. Non sarà completamente gonfio o avrà aree indurite, ma ciò non significa che lo zoccolo non sia presente. Alcune mamme avvertono solo dolore localizzato ma non hanno indizi visivi su cosa sta succedendo. Un altro indizio? Flusso di latte più lento da un lato. Anche la delusione potrebbe essere più dolorosa e avvertirai anche una temperatura leggermente bassa.

Se hai i pori del capezzolo ostruiti o bolla di latte , noterai un piccolo punto bianco sul capezzolo.

Come si sblocca un condotto del latte?

I dotti ostruiti tendono a risolversi in un giorno o due con o senza trattamento e in genere sono facili da trattare a casa. Il modo più veloce per risolvere un dotto ostruito è continuare ad allattare regolarmente. Ha senso se ci pensi poiché l'unico modo per sbloccare il condotto è spostare quel latte bloccato. Prova diverse posizioni di allattamento al seno per vedere se qualcuna sembra migliorare il flusso del latte. Oh, e assicurati che quando il tuo piccolo sta allattando, stia drenando completamente il seno. Se non lo sono, puoi finire con un tiralatte.

Al di fuori dell'allattamento al seno, potresti trovare sollievo in altri modi. Evita di indossare un reggiseno troppo stretto per ridurre al minimo la possibilità che i dotti ostruiti vengano esacerbati dalla pressione esterna. Per aiutare a stimolare il flusso di latte prima delle poppate, prova ad applicare un impacco caldo sulla zona. Mentre ci sei, massaggia delicatamente l'esterno del seno, spostandoti verso il nodulo. Anche se non vuoi dare al tuo seno un massaggio profondo dei tessuti, l'applicazione di una leggera pressione potrebbe aiutare a sbloccare il condotto ostruito. Puoi anche usare un vibratore personale (pulito) o un massaggiatore sulla zona per cercare di rompere lo zoccolo.

Per affrontare il dolore, va bene prendere l'ibuprofene o il Tylenol per aiutare con l'infiammazione. Un impacco freddo è anche un lenitivo dopo l'allattamento al seno. Alcune mamme giurano anche di mettere una foglia di cavolo fredda sul seno per ridurre il dolore e l'infiammazione (fai attenzione, perché questo è anche il modo in cui alcune mamme si asciugano quando hanno finito di allattare).

Come ci si sente quando un dotto del latte ostruito si libera?

Dovrebbe essere un sollievo quando un dotto del latte ostruito finalmente si libera, ma può sembrare un po' il contrario. Dopo alcuni giorni, l'area del dotto ostruito si sentirà leggermente contusa per alcune settimane. Ma per fortuna, la tua scorta dovrebbe riprendere e il tuo bambino tornerà subito a ricevere la tua intera scorta di latte.

Cosa causa un condotto ostruito?

Qualsiasi mamma che allatta al seno può provare lo sfortunato fastidio di un dotto ostruito. Tuttavia, alcune cose potrebbero rendere più probabile che accada. Questi fattori che contribuiscono includono donne che sperimentano un eccesso di offerta, uno scarso attacco del bambino, dolore che colpisce l'allattamento o l'estrazione regolare, vestiti o indumenti intimi restrittivi, non drenare completamente il seno ad ogni sessione di allattamento e altro ancora.

le migliori barzellette sull'arrosto di tutti i tempi

E se non riesco a sbloccarlo?

Se il dotto ostruito non scompare dopo uno o due giorni, potrebbe aver portato a un'infezione nota come mastite. Potresti soffrire di mastite se l'intero seno (non solo una piccola area localizzata) è gonfio o rosso e tenero al tatto. Questo tipo di infezione generalmente provoca anche febbre e sintomi simil-influenzali come affaticamento e dolorabilità.

La mastite richiede cure mediche, quindi chiama il medico al più presto se sospetti di poterlo avere. Ti daranno degli antibiotici per eliminare l'infezione. Dopo aver preso gli antibiotici prescritti, dovresti iniziare a sentire sollievo entro 24-48 ore. Anche così, è importante che tu ti riposi il più possibile, il che, lo sappiamo, è molto più facile a dirsi che a farsi quando hai un bambino sul seno.

Puoi continuare ad allattare con un dotto ostruito?

Poiché uno dei modi per sbloccare un condotto del latte è continuare ad allattare regolarmente, la risposta è un sonoro sì: puoi e dovresti continuare ad allattare. Astenersi dall'allattare quando si ha un condotto ostruito può effettivamente aggravare la situazione. Quindi, continua ad allattare, mamma. Se diventa davvero troppo scomodo, è il momento di consultare un medico.