Ho finito di chiedere aiuto a mio marito in casa

Relazioni
fatto-chiedere-aiuto-2

PHOTOALTO/ERIC AUDRAS / GETTY



Ieri è stata una giornata del tutto normale. Mi sono alzato, mi sono fatto la doccia, mi sono preparato e sono andato a prendere i bambini. Mio marito si è alzato, si è fatto la doccia, si è preparato ed è andato a portare a spasso i cani. Abbiamo caricato i bambini in macchina. Li ho lasciati a scuola (ok, all'asilo). Abbiamo lavorato tutto il giorno. Abbiamo raccolto i bambini. Siamo tornati a casa.

Mio marito ha portato il bambino a vedere i cuccioli (perché subito dopo essere arrivato a casa ha iniziato a cantarci la canzone della sua gente: Puppy! Puppy! Puppy!). Ho tolto la giacca del bambino, ho tolto la mia e ho appeso le nostre giacche nell'armadio. Metto le mie scarpe nell'armadio (prometto, questo è rilevante). Ho portato il bambino con me per cambiarmi i vestiti. Siamo tornati e ho cominciato a togliere i fogli e altre sciocchezze dal tavolo della cucina. Ho finito, e io e il bambino siamo andati a giocare in soggiorno.





Questo è quando è iniziato. Mio marito e mio figlio sono tornati dal seminterrato e mio marito si è tolto la giacca e le scarpe da ginnastica del bambino e li ha messi sul tavolo della cucina. Poi ha sistemato il bambino nel soggiorno ed è andato alla credenza per farsi uno spuntino (sì, avete letto bene. Stava facendo uno spuntino a se stesso, non al bambino). È stato allora che l'ho detto. Ho detto, puoi aiutarmi e mettere almeno la giacca e le scarpe di Haden nell'armadio?

cosa significa il nome barrett?

Puoi aiutarmi, aiuto io su. All'improvviso, ho visto la mia vita con mio marito balenare davanti ai miei occhi. Potete aiutarmi e...

…mettere via la giacca del bambino?

…dare un biberon al bambino?

cosa ti dicono le tue unghie sulla tua salute

… sciacquare il piatto?

…metti le scarpe nell'armadio?



…porta fuori la spazzatura?

brutte battute per lui

…piegare il bucato?

All'improvviso era così chiaro. Queste erano le parole sbagliate. Non sta aiutando io su. È un adulto, il mio partner. L'ho detto, bene allora , ad alta voce : In realtà, puoi semplicemente farlo? Non mi sta aiutando. È solo mettere via la merda di tuo figlio. Non ha risposto, ma l'ha messo via.

Ho deciso allora che non avrei mai più chiesto a mio marito di aiutarmi, a meno che non mi stia davvero facendo un favore, come uccidere un insetto gigantesco che è stato ovviamente inviato direttamente dall'inferno per assassinarmi. Ecco perché:

Diminuisce il suo valore.

Mio marito è un adulto. È un essere umano pienamente funzionante. Non dovrebbe essere visto come il mio aiutante o assistente o qualcuno che ha bisogno di ricevere indicazioni da me per essere utile. È utile da solo. Se c'è qualcosa che ho bisogno che lui faccia e che non sta notando, posso dirlo. Ma non è per io . È perché è cosa deve essere fatto in una famiglia impegnata . Quando mi chiede di dare un biberon al bambino, non dice mai che è per lui perché non lo è. Non sono il suo assistente e lui non è mio.

Mi dà un'indebita responsabilità.

Non ho la responsabilità di mantenere la nostra casa organizzata e i nostri figli nutriti/puliti/vestiti. Non è solo il mio lavoro. Inquadrando la nostra dinamica in quel modo, usando parole come aiutami invece di chiedendo semplicemente a lui per fare qualcosa, mi assumo quella proprietà. Ci sono molte cose che vorrei possedere in questa vita: una barca elegante, un'auto costosa, una macchina che piega il bucato per me. Ma la responsabilità al 100% per la nostra famiglia e per i nostri figli non è una di queste cose. Voglio solo il 50 percento di quello.

È un esempio per i nostri ragazzi che non intendo dare.

Non voglio che i miei ragazzi crescano pensando che se mettono giù la tavoletta del water stanno facendo una specie di favore al loro partner. Non voglio che pensino che dovrebbero ricevere riconoscimenti per aver portato fuori la spazzatura o appeso la giacca. Voglio che siano orgogliosi di essere un vero partner. Lavorando la loro giusta quota e, a sua volta, raccogliendo la loro giusta quota di orgoglio e divertimento.

quanti anni hanno i bambini quando si girano?

Diminuisce la nostra collaborazione.

Mio marito è il mio compagno. Lui è mio pari. Potremmo non fare sempre le cose allo stesso modo, perché non siamo la stessa persona. Ciò che è importante è che lavoriamo insieme per raggiungere l'obiettivo principale, che è una famiglia felice e sana (e una casa che non sia ricoperta di purè di fagiolini, crocchette di pollo e sciroppo di mandarino). Non voglio comandare a mio marito. Certamente non voglio che pensi che il suo scopo sia aiutarmi, perché non è così. Il suo scopo è essere un padre e il mio partner. E uccidi gli insetti.

Quindi la prossima volta che il suo bucato pulito e asciutto viene lasciato nell'asciugatrice per sei giorni, invece di chiedere aiuto a mio marito piegandolo in modo che io possa lavare i vestiti dei bambini, gli dirò semplicemente di togliersi la merda dal mio modo.