La chiave del mio matrimonio felice? Camere da letto separate

Relazioni
la coppia sposata dorme in camere separate

Eva-Katalin / iStock

Al nostro primo appuntamento, mia moglie mi ha chiesto di punto in bianco, russi?

Senza pausa, ho risposto, Assolutamente no — e odio lo sport, amo il brunch e guardo solo Bravo.



Ok, esagero, ma le ho mentito sul non russare ed è stata la decisione migliore che abbia mai preso. Ora siamo sposati e abbiamo un bellissimo figlio di 3 mesi di nome Benjamin. Se le avessi detto la verità che russo come una bestia, scalcio, sussulto, urlo e persino rido nel sonno, probabilmente sarei single, seduto sotto una squallida tromba delle scale in un vicolo dell'East Village.

Oggi io e mia moglie abbiamo un matrimonio meraviglioso e uno dei segreti del nostro successo sono le camere da letto separate. Letti non separati, separati camere da letto . Quando i nostri amici lo scoprono, dicono: Wow, siete strani. Forse, ma siamo anche ben riposati.

Dicono, ma non c'è niente di meglio di un corpo caldo accanto a te nel letto. Sì, c'è, e si chiama materasso fantastico.

Quando mia moglie ed io ci siamo frequentati per la prima volta, ho sempre trovato strano che una donna così minuta dormisse su un letto king-size. A 5 piedi-4, dorme in diagonale e le stelle marine agitando le braccia di lato, il che rende quasi impossibile un'altra persona sdraiata accanto a lei. In effetti, non è raro che si svegli completamente orizzontale sul materasso.

Una persona con il sonno leggero che ha sofferto di insonnia per gran parte della sua vita ha sposato un uomo che è un inconscio assoluto. All'inizio, tentavamo senza successo di passare la notte insieme, e il giorno dopo saremmo entrambi dei miserabili zombi.

Quando abbiamo deciso di andare a vivere insieme, ci siamo assicurati che ognuno di noi avesse la propria camera da letto, e quando ci siamo sposati, abbiamo anche pensato di fare i nostri voti nuziali Ti prometto di amarti nel bene, nel male, nel più ricco, nel più povero, in malattia e in salute, in stanze separate finché morte non ci separi.

Ammettiamolo: avere qualcun altro a letto con te non può aiutarti a dormire meglio, possono solo svegliarti. Negli anni '50, non era insolito per la nonna e il nonno avere letti separati. Hanno capito l'importanza del sonno e il fastidio di essere svegliati. Abbiamo fatto un ulteriore passo avanti e ci siamo messi in stanze completamente diverse alle estremità opposte dell'appartamento. Lo abbiamo fatto perché ci amiamo.

Ora che abbiamo un bambino e viviamo in un appartamento con due camere da letto, sto per essere spostato da mio figlio che avrà bisogno della mia stanza. Per ora dorme in soggiorno, ma presto scambieremo gli spazi e verrà installato un divisorio per darmi una parvenza di privacy nel mio nuovo spazio 8x10. Il mio materasso matrimoniale sarà sostituito da un materasso completo e, per la prima volta nella mia vita, la mia camera da letto sarà priva di TV e cassettiera.

Prima che mia moglie decidesse il divisorio per il soggiorno, c'erano altre idee su dove avrei dormito: fuori nel nostro piccolo patio, nella vasca da bagno o nella fessura dietro il divano. Fortunatamente, mia moglie mi ama e ha scelto il divisore.

Secondo uno studio della National Sleep Foundation del 2005 , quasi 1 coppia su 4 dorme separatamente, in letti o stanze separate. La gente sta iniziando a rendersi conto che i nostri nonni che sono rimasti sposati per mezzo secolo sapevano quello che facevano. Si sedevano a cena ogni sera con la famiglia, guardavano Lo spettacolo di Ed Sullivan , e poi augurarono la buona notte, e andarono nella loro rispettiva camera da letto.

Se hai una relazione e preferisci il tuo letto o camera da letto, potresti insultare il tuo partner con il suggerimento di dormire separatamente. Ma non preoccuparti, lo supereranno e potrebbero anche essere d'accordo. Ecco sperando.

Alla fine, un giorno nostro figlio chiederà, mamma, perché tu e papà dormite in stanze diverse? E mia moglie risponderà, Perché papà russa , miele. Ecco perchè. Nostro figlio userà quella lezione per il resto della sua vita.