celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Quattro cose che non condividerò con il mio partner

Relazioni
Marito e moglie che si abbracciano sul divano

MoMo Productions/Getty

Mi piace considerarmi una persona generosa. Sono cresciuto con tre fratelli e ho sempre condiviso una camera da letto. Mia madre non portava mai cose a casa dal negozio di alimentari che era solo nostro, e c'erano molti Natali in cui i miei genitori compravano un grande regalo da condividere.

Ci sono appena andato. Una delle mie sorelle no. Scriveva il suo nome su tutte le sue cose e trovava persino degli adesivi con il suo nome che avrebbe incollato anche sui suoi averi. Immagino che la condivisione abbia un effetto diverso su tutti. Ehm.

Poi ho avuto tre figli, quindi suppongo che tu possa dire che niente è mai stato veramente mio: non la mia camera da letto, non il mio cibo, non il mio corpo dopo che ho avuto figli, e non il mio bagno.

Tuttavia, ora che sono più grandi e possono cavarsela da soli, ci sono alcune cose che ho deciso che non condividerò più con loro, e puoi scommetterci il culo che non le condivido nemmeno con il mio partner.

Dovrei menzionare, non credo non condividere certe cose con il tuo partner ti rende egoista, scortese o possessivo, ma dipende davvero da cosa si tratta. Una volta ho avuto una vicina a cui non era permesso indossare i vestiti, i cappelli o la crema idratante di suo marito. Questo è solo essere uno stronzo.

1. L'ora del bagno

L'ho fatto nel mio primo matrimonio, ma quei giorni sono finiti: il mio tempo in bagno è sacro e al mio partner non è permesso fare una discarica mentre sono sotto la doccia o mi lavo i capelli solo per passare più tempo con me. Se è un'emergenza senza altro bagno libero, ovviamente me ne vado così può fare il suo dovere.

Non voglio che venga a lavarsi i denti mentre faccio cadere una trota fario nel gabinetto, cambio la mia tazza da diva o mi pulisco.

Ci sono stati anni in cui non facevo pipì da solo e i miei figli facevano commenti su qualsiasi cosa, dalla mia pista di atterraggio all'odore della mia pipì. Ho finito di condividerlo per il resto della mia vita.

passeggino per bambini alti

2. Le mie patatine

Se prendo le patatine con il mio pasto e il mio uomo dice che non le sta ordinando e ne avrà solo alcune delle mie, ne ordino sempre alcune per lui anche se cerca di dire al cameriere o alla cameriera che non ne vuole . La verità è che vuole patatine fritte e poche patatine per lui significano mangiare più della metà della mia porzione. Non sto bene con questo.

Le patatine fritte sono il mio cibo preferito e non voglio condividerle. Voglio riempirmi di loro finché non sarò gonfio e gonfio, e non posso riempire quel vuoto se sto cercando di condividere le mie maledette patatine con un'altra persona. Anche se la dimensione della porzione si chiama Big Enough To Share, non mi fido perché chi ha scritto quel menu non mi conosce.

Lo stesso vale per torta, gelato e torta. Prendi il tuo. Lo comprerò per te e offrirò favori sessuali se non dai un morso al mio.

3. Il mio cuscino

Ho bisogno di spazio quando dormo la notte. Sono tutto per una coccola veloce, ma poi devo ritirarmi sul mio cuscino con il mio respiro e spazio per la testa e nessuno può insinuarsi nella mia bolla del sonno. Non mettere la testa sul mio cuscino a meno che tu non voglia che vada fuori di testa perché non ho abbastanza aria, capito?

4. Il mio conto bancario

Dopo aver avuto un conto cointestato con il mio ex marito, poi averne uno mio, sceglierò sempre il mio. Sono favorevole all'apertura di un conto cointestato (extra) in cui mettiamo soldi lì solo per pagare le bollette, o un conto di risparmio congiunto per le emergenze o il risparmio per qualcosa di speciale, ma voglio il mio conto in banca, sempre.

Quando li combini, è troppo facile tenere traccia di ciò che l'altra persona spende ed esprimere giudizi. Abbiamo tutti priorità diverse e spendiamo soldi per ciò che pensiamo sia importante (anche io sono colpevole di questo). Non voglio che nessuno dica che il mio Botox è troppo costoso, non ho bisogno di fermarmi per tre Diet Coke al giorno, o che non ho bisogno di dare così tante mance perché sì, lo faccio.

Non sto parlando di condividere i soldi, di trattarsi a vicenda per cose speciali o di recuperare il gioco quando succede qualcosa che ha un impatto sul tuo reddito. Sto parlando di avere un conto in banca che condivido con il mio partner e nient'altro. Non succederà mai più.

Oltre a queste quattro cose, sono aperto a condividere il mio spazzolino da denti, calze, biancheria intima, luffa, rasoio e praticamente qualsiasi altra cosa.

Non mi sento disgustato dall'usare lo stesso cucchiaio o dal bere l'uno dalle cannucce dell'altro (a patto che ottenga la mia parte, ovviamente). Discuterò anche delle esperienze di cacca, ma non voglio che il mio partner sia testimone di loro, né voglio essere in loro presenza mentre stanno scaricando un carico. Per me, mantiene viva parte della magia e mi fa sentire come se fossi la mia persona. Ad esempio, se mi sto lavando i denti e lui è seduto accanto a me in uno stato di stitichezza (o scoppio), è troppa condivisione.

Direi che sono un dannatamente bravo condivido. Non toccare le mie patatine a meno che tu non voglia essere accoltellato.

Condividi Con I Tuoi Amici: