celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Co-genitorialità efficace e una lista di controllo per farlo funzionare

Genitorialità

Quando si tratta di co-genitorialità, è importante essere sulla stessa lunghezza d'onda del tuo ex. Ecco alcuni suggerimenti per farlo funzionare: 1. Comunica regolarmente. Ciò significa essere proattivi nella pianificazione dei check-in, tramite SMS, e-mail o di persona. 2. Mantieni un atteggiamento positivo. Può essere difficile, ma cerca di concentrarti sul fatto che stai facendo ciò che è meglio per tuo figlio. 3. Sii flessibile. Le cose verranno fuori e dovrai essere in grado di adattarti al volo. 4. Sii rispettoso. Questo vale in entrambe le direzioni: rispetta il tempo e lo stile genitoriale del tuo ex e aspettati lo stesso in cambio. 5. Tieni a cuore i migliori interessi di tuo figlio. Questa dovrebbe essere la tua priorità numero uno, qualunque cosa accada. Se riesci a seguire questi suggerimenti, la co-genitorialità sarà un gioco da ragazzi!

Aggiornato il 26 gennaio 2023 12 minuto letto

Cos'è la co-genitorialità e come funziona?

La genitorialità condivisa o co-genitorialità è un accordo in cui due genitori lavorano come una squadra per l'educazione dei figli anche se non stanno più insieme.

Le battaglie per l'affidamento dei figli sono difficili e dolorose in molti conflitti relazionali, ma accettare un co-genitore può aiutare tutti i membri della famiglia a far fronte alla situazione.

L'obiettivo principale della co-genitorialità è aiutare i tuoi figli ad affrontare cambiamenti difficili a causa del nuovo accordo.

Gli studi dimostrano che i bambini che vivono con un solo genitore (affidamento unico dei figli) possono avere maggiori probabilità di sviluppare problemi emotivi, comportamentali e di salute mentale rispetto a quelli delle famiglie intatte o co-genitoriali. (1)(2)

Quindi, è meglio fornire ai tuoi figli tutto l'amore e il sostegno di entrambi i genitori per mantenere una struttura familiare anche da nuclei familiari separati.

Co-genitorialità vs. Affidamento unico dei figli

Affidamento esclusivo

  • Un genitore ha l'affidamento fisico e legale esclusivo dei figli
  • Genitore affidatario: maggiore controllo sulle principali decisioni genitoriali (ad esempio, scelte educative)
  • Altro genitore: può avere il diritto di visita ma deve chiedere il permesso al genitore affidatario o al tribunale per questioni importanti (ad esempio, un viaggio all'estero con il figlio)

Accordi di co-genitorialità

  • Due genitori hanno diritti decisionali congiunti nella vita del figlio
  • I bambini possono trascorrere lo stesso tempo con ciascun genitore
  • Il tribunale potrebbe determinare i giorni della settimana o quanti giorni al mese i bambini trascorrono insieme a ciascun genitore

Quali sono i tre tipi e gli esempi di co-genitorialità?

I tre tipi di co-genitorialità sono i seguenti:

  • Genitori separati o divorziati – per genitori divorziati, annullati o legalmente separati; è anche un termine usato per una coppia separata che non ha mai vissuto insieme
  • Co-genitorialità elettiva: è per i genitori che non vogliono entrare in una relazione convenzionale ma vogliono comunque avere uno o più figli insieme
  • Co-genitorialità di più di due adulti, come i nonni o un gruppo di amici LGBTQ+ che condividono la custodia di uno o più bambini.

Pro e contro: importanza della co-genitorialità e comunicazione efficace

Pro: vantaggi per i tuoi figli

  • Sentirsi al sicuro
  • Può mantenere una relazione sana
  • Mentalmente ed emotivamente più sano
  • Modello di vita e sano esempio da seguire
  • Consistenza
  • Sviluppare capacità di problem solving

Contro

  • Il nuovo accordo genitoriale può confondere i tuoi figli, specialmente i più piccoli.
  • Entrambi i genitori potrebbero voler trascorrere più tempo con i propri figli.
  • Alcuni genitori non sono pronti a prendersi cura dei propri figli da soli, anche solo per pochi giorni alla volta.
  • Un genitore potrebbe non voler vedere il proprio figlio. Questo può essere un problema, soprattutto quando i bambini sono troppo piccoli per prendersi cura di se stessi quando stanno con questo genitore.
  • È necessario affrontare questioni pratiche, soprattutto se i genitori vivono lontani l'uno dall'altro o non si ha un posto sicuro dove crescere i figli.

Co-genitorialità di successo: come farla funzionare

Dai la priorità ai bisogni dei tuoi figli

Metti sempre al primo posto il benessere di tuo figlio, non importa quanto faccia male affrontare il tuo ex.

Ricorda che anche se il tuo matrimonio o la tua relazione non ha funzionato, i tuoi figli hanno comunque bisogno di due genitori.

Cambia mentalità: pensa alla genitorialità come a un lavoro

Può essere difficile parlare con il tuo ex, soprattutto subito dopo la rottura. Quindi, pensa alla genitorialità come a un lavoro con un collega che non ti piace. Puoi comunque svolgere bene il lavoro anche se non ti piacciono i tuoi colleghi.

Attieniti al tuo piano e al programma genitoriale

Crea un programma genitoriale, inclusi orari di consegna, attività e altre questioni importanti. È anche importante che entrambi siate d'accordo su questo programma e su altri termini della vostra relazione di co-genitorialità.

Puoi utilizzare la lista di controllo che abbiamo preparato di seguito per creare il tuo piano genitoriale. Potrebbe essere meglio prepararlo insieme o farsi aiutare da un avvocato.

Questo può essere un documento legale formale o un piano informale, ma i due genitori dovrebbero accettare di seguirlo.

Lista di controllo del piano genitoriale

  • Tempo del genitore e programma con il bambino
  • Politica per riorganizzare il tempo dei genitori
  • Assistenza all'infanzia
  • Coerenza tra le famiglie
  • Comunicare tra loro
  • Informazioni da scambiare tra genitori
  • Coinvolgimento con altri adulti
  • Sostenere l'altro genitore
  • Controllo del conflitto
  • Trasporto
  • Decisioni mediche
  • Spese mediche/assicurazione
  • Trattamento medico e di salute mentale dei bambini
  • Chiamate telefoniche
  • Educazione religiosa
  • Trasferirsi in una nuova casa (soprattutto se geograficamente lontana)
  • Scelte educative(ad es. scelta della scuola, campo estivo, tutorial o lezioni per bambini dotati)
  • Sport/club/attività extrascolastiche
  • Attività della comunità
  • Risparmio universitario
  • Finanze
  • Articoli da avere in entrambe le famiglie
  • Articoli da condividere tra le famiglie
  • Le visite dei nonni
  • Mantenimento dei figli
  • Vacanze e compleanni
  • Vacanze
  • Viaggiare in altri paesi (chi detiene il passaporto del bambino)
  • Animali domestici
  • Privacy (ad esempio, una linea telefonica privata)
  • Designare una base di partenza
  • Accordi di supporto per emergenze o altre situazioni
  • Custodia residenziale o fisica*

*Gli statuti statali e federali richiedono una designazione di custodia. Un genitore è nominato custode del bambino, ma ciò non dovrebbe influire sui tuoi diritti e responsabilità. Spesso, il genitore con cui il bambino vive la maggior parte del tempo viene scelto come custode.

Se non riesci a risolvere il piano di co-genitorialità insieme, chiedere aiuto a un professionista della risoluzione delle controversie familiari o a un consulente per le relazioni.

Affrontare celebrazioni e attività speciali quando sei co-genitore

Pianifica se ci sono celebrazioni e attività, quindi non ci saranno conflitti di programma.

Inoltre, puoi concordare di fare una festa insieme. Ma se non funziona, puoi anche organizzare feste diverse.

Tuttavia, potrebbe essere utile chiedere a tuo figlio come si sente all'idea di organizzare una o più feste separate per il suo evento speciale.

Metti da parte le tue emozioni e sentimenti

Non lasciare che le tue emozioni ti impediscano di comunicare con il tuo ex. Se hai bisogno di parlare, non perdere tempo ad aprire vecchie discussioni. Aumenterà solo il tuo stress.

Parla con il tuo ex come se fosse un affare. Vai direttamente al punto.

Non mettere i bambini nel mezzo

  • Non usare i bambini come messaggeri.
  • Non costringere i bambini a chiedere denaro o altro sostegno all'altro genitore.
  • Non manipolare i tuoi figli o controllare la loro fedeltà.

Non parlare male del tuo co-genitore

È umano provare dolore e rabbia nei confronti del tuo ex, ma ricorda che è l'altro genitore di tuo figlio. Anche tuo figlio ha bisogno di amarlo e rispettarlo come genitore.

Quindi, tieni per te i tuoi problemi e sentimenti.

L'empatia prima di tutto: non lasciare che i sentimenti dettino il tuo comportamento

  • Concentrati sui tuoi figli e sui loro sentimenti. Possono sentirsi abbandonati e incolpare se stessi per la rottura.
  • Non dire ai tuoi figli che non ricevi il mantenimento dei figli. Ciò non farà che aumentare la loro sensazione di abbandono.
  • Sfogati da qualche altra parte o fatti aiutare da altri adulti o professionisti. Lascia che i tuoi figli siano bambini.

Ricorda: quello che dici ai tuoi figli sulla separazione della famiglia può avere un impatto sui loro ricordi e sul loro futuro. È anche un momento emozionante per tuo figlio, non solo per te.

Co-genitore come squadra

Accetta di essere co-genitore come una squadra e prendi decisioni insieme, soprattutto per questioni importanti. È importante che entrambi comprendiate questa disposizione nella vostra relazione di co-genitorialità.

Parla insieme ai tuoi figli

Sii onesto su ciò che sta accadendo, come la rottura e come ora vivrai in case diverse. Ma tieni per te alcuni dettagli, in particolare le questioni relative all'imbroglio.

Rassicura i bambini che non hanno causato la scissione. Avranno bisogno di sentirlo ancora e ancora.

Fai sapere ai tuoi figli che li ami entrambi, ma le cose non hanno funzionato.

Comprendi che i tuoi figli potrebbero aver bisogno della consulenza di un professionista per aiutarli ad affrontare questo problema.

Prendere decisioni importanti insieme

  • Problemi finanziari
  • Istruzione: fai del tuo meglio per mantenere i tuoi figli nello stesso quartiere e nella stessa scuola per stare con i loro amici.
  • Bisogni medici

Impostare le regole

Stabilisci un elenco di regole per bambini e genitori da seguire in entrambe le case.

Le regole per i bambini possono includere:

  • Coprifuoco
  • Lavoretti
  • Tempo sullo schermo
  • Sistemi di ricompensa

Le regole padre possono includere:

  • Quali vestiti vanno avanti e indietro
  • Chi lava i vestiti dei bambini
  • Rispettando l'altro genitore
  • Niente litigi davanti ai bambini

Sii coerente

  • Disciplina
  • Crea un programma predeterminato (routine) e rispettalo

Lascia che tuo figlio scelga una base domestica

Sostieni la necessità dei tuoi figli di avere una base di partenza se ne vogliono una. Anche se trascorrono lo stesso tempo con entrambi i genitori, alcuni bambini hanno bisogno di sentire di avere una base.

Non sentirti male se tuo figlio non sceglie la tua casa.

Risolvi i disaccordi e fai uno sforzo per essere positivo

  • Mantienilo civile: d'accordo o compromesso
  • Rispetto
  • Comunicare
  • Non sudare le piccole cose
  • Impara ad essere flessibile
  • Andare d'accordo
  • Partecipa agli eventi senza litigi o tensioni
  • Riconosci lo scopo di ogni genitore
  • Affrontare il conflitto

Stabilisci confini e aspettative chiari, ma non controllarti a vicenda

  • Stabilisci limiti chiari per gli appuntamenti o le relazioni
  • Stabilisci la regola secondo cui entrambi non potete controllare con chi esce l'altra persona o se scelgono di presentare loro i vostri figli

Comunicazione co-genitoriale e rimanere civile

Metodi: come comunichi con un co-genitore?

  • Ascoltare
  • Fai richieste, non pretese
  • Tono neutro o professionale
  • Scrivi un'e-mail, invia lettere o usa i messaggi di testo se un colloquio faccia a faccia è difficile
  • Mantieni le conversazioni incentrate sui bambini
  • Mostra moderazione
  • Pianifica il tuo tempo di conversazione
  • Comunicazione regolare

Parlare e migliorare la comunicazione

  • Scusa
  • Chiedi la loro opinione.
  • Ricontrolla cosa dicono i bambini - A volte, i bambini in questa situazione dicono cose che potrebbero non essere vere sull'altro genitore o su ciò che accade in quella casa. Una comunicazione aperta con il tuo ex ti aiuterà a determinare se queste cose sono vere o no.

Sii flessibile e accetta altri stili genitoriali

Accetta di non essere l'unico genitore di tuo figlio e che l'altro potrebbe avere altri stili genitoriali.

Finché non feriscono tuo figlio (fisicamente, mentalmente o emotivamente), devi solo accettare la sua strada. Ma assicurati di discutere con loro se sei preoccupato per qualcosa che stanno facendo.

I co-genitori dovrebbero trascorrere del tempo insieme?

Non devi uscire e divertirti insieme, ma devi parlare regolarmente dei tuoi figli, soprattutto quando devi prendere decisioni importanti.

Incorporali nel tuo programma di co-genitorialità.

I co-genitori possono vivere insieme?

Alcune ex coppie decidono di vivere insieme anche se non sono più sentimentalmente coinvolte. Può anche essere un bene per i bambini se funziona per te perché non devono dividere il loro tempo tra le case.

Tuttavia, questo può essere complicato, soprattutto se alla fine entri in una nuova relazione. Assicurati di valutare le tue opzioni e parlane con il tuo ex.

I co-genitori dovrebbero parlare ogni giorno?

Dipende dalla tua situazione, ma la comunicazione è importante in una relazione di co-genitorialità per coordinare i tuoi programmi e discutere le esigenze dei tuoi figli.

Non devi parlare tutti i giorni, ma dovresti accettare di informarti a vicenda su questioni importanti.

Potete andare in vacanza insieme?

Molti genitori divorziati possono andare in vacanza insieme. È importante farlo solo quando sei sicuro di aver voltato pagina e accetti di goderti il ​​viaggio invece di litigare.

Prima del viaggio, stabilisci le regole, soprattutto riguardo alle finanze e alla sistemazione per la notte.

Transizioni e visite

Comprendere gli aspetti legali

  • Conosci i tuoi diritti o orari di custodia, accesso e visita.
  • Richiedi l'assistenza di un avvocato per il diritto di accesso (affidamento congiunto) o di visita. Di solito è gestito dall'Associazione dei tribunali di famiglia e di conciliazione.
  • La sicurezza prima di tutto: cerca aiuto se necessario, specialmente se il tuo ex sta facendo del male a tuo figlio o sta facendo un genitore non sicuro (ad esempio, lasciandolo solo o portandolo in luoghi pericolosi)
  • Sviluppa un programma di visite che consenta ai tuoi figli di trascorrere più tempo possibile con ciascun genitore.
  • Attenersi al programma di visite concordato.
  • Non modificare il programma delle visite senza consultare l'altro genitore.
  • Pianifica gli orari dei tuoi figli nel programma delle visite per continuare a svolgere tutte le attività che amano.
  • Man mano che i tuoi figli crescono e le situazioni cambiano (ad esempio, risposarsi e trasferirsi in una nuova casa), dovrai rivedere le regole e apportare modifiche o decisioni insieme.

IMPORTANTE: se ti viene ordinato di pagare mantenimento dei figli , il pagamento invia un messaggio forte ai tuoi figli che ti impegni a prenderti cura di loro.

Cosa fare quando tuo figlio se ne va

  • Fai sapere loro il loro programma.
  • Aiutali ad anticipare in anticipo, ad esempio dicendo loro il giorno prima che stai facendo le valigie in modo da poterli portare a casa dell'altro genitore il giorno seguente.
  • Rassicurali che va bene passare del tempo con l'altro genitore. I tuoi figli devono sapere che va bene amare e vedere entrambi i genitori perché potrebbero cercare di proteggere i tuoi sentimenti.
  • Fai le valigie in anticipo o tieni elementi essenziali come spazzolini da denti, biancheria intima e pigiami in entrambe le case.
  • Puoi accettare di lasciare invece di ritirare.

Cosa fare quando arriva tuo figlio

  • Stabilisci una routine.
  • Dai spazio a tuo figlio se non vuole parlare.
  • Mantieni le cose discrete.
  • Non chiedere cosa è successo a meno che non siano disposti ad aprirsi.
  • Non saltare alle conclusioni ofare ipotesi. Se tuo figlio sembra lunatico dopo aver visitato il tuo ex, non dare per scontato che la visita sia stata negativa o che l'altro genitore ti abbia parlato male. Se tuo figlio menziona problemi o cose che ti preoccupano, parla con l'altro genitore per verificare.

Suggerimenti per gestire il rifiuto della visita

Non arrabbiarti, non sentirti insultato o farti prendere dal panico se i tuoi figli piangono e chiedono dell'altro genitore quando sono con te. Non è assolutamente bello essere furiosi con loro per sentirsi in quel modo.

Non ti odiano. A volte, i bambini vogliono solo assicurarsi che i loro due genitori siano ancora lì, specialmente i bambini piccoli.

Se si rifiutano di stare con te o con l'altro genitore, puoi provare questi:

  • Parla con tuo figlio e trova la causa.
  • Dai la priorità ai sentimenti di tuo figlio e segui il flusso.
  • Parla con il tuo ex in modo da poter trovare una via di mezzo.

Preparati ad alcuni sentimenti negativi

Molti bambini potrebbero sentirsi arrabbiati, confusi o ribelli nei confronti dei genitori dopo una rottura. Se non ti ascoltano, chiedi a qualcuno di cui si fidano di parlare con loro.

La cura di sé è importante

Trova il perdono

Odiare il tuo ex non cambia il fatto che sia l'altro genitore di tuo figlio. È difficile ma trovare il perdono ti aiuta a trovare la chiusura e ti fa sentire meglio.

Invece di concentrarti sull'odio, fai aassegno di gratitudine per rimanere positivo.

Impara a far fronte

Pratica un rapidometodo antistress, soprattutto se parlare con il tuo ex ti fa sempre arrabbiare.

Sii intelligente riguardo ai nuovi partner

Sebbene il tuo benessere sia importante, è importante considerare i tuoi figli quando trovi o accetti nuovi partner. Non possiamo dettare il tuo cuore, ma prova a determinare se il tuo nuovo partner è disposto ad accettare e ad amare i tuoi figli.

Il tuo nuovo partner non dovrebbe interferire con la tua relazione di co-genitorialità.

IMPORTANTE: non mandare il tuo nuovo coniuge, fidanzato o fidanzata a prendere i bambini o lasciarli a occuparsi dei tuoi figli per lunghi periodi. Questo può portare a tensioni con il tuo ex, che potrebbe utilizzare queste informazioni nel tuo nuova relazione cercare la sogliola custodia dei figli .

Consenti al tuo ex di imparare i segreti

Se ti sei preso cura dei tuoi figli, il tuo ex potrebbe ora avere difficoltà ad affrontarli.

Non intervenire e non fare cose per loro. Lascia che imparino le corde e leghino con i tuoi figli da soli.

Imparare a gestire la co-genitorialità

Sessioni di terapia

Affrontare problemi di relazione può portare a problemi di salute mentale. Gli studi dimostrano che questi sono tra le principali cause didepressione postparto, ansia erabbia.

Non aver paura di chiedere aiuto a un salute mentale professionale.

Vantaggi delle lezioni di co-genitorialità

  • Ti aiuta a creare un piano di co-genitorialità
  • Aiuta con la costruzione del carattere
  • Insegna metodi di educazione dei figli affrontando problemi emotivi e personali

Utilizzo delle app di co-genitorialità

Alcune persone trovano utili le app di co-genitorialità. Gli esempi possono includere:

  • Il nostro mago di famiglia
  • 2 Case
  • Di Genitore
  • Coparently
  • Genitorialità
  • Collegamento di custodia

Cos'è la cattiva co-genitorialità? Cose che non dovresti fare

Una scarsa co-genitorialità può includere:

  • Inflessibilità
  • Prendere decisioni importanti senza consultazione
  • Escludere il tuo ex dalla vita di tuo figlio
  • Mettere i bambini in mezzo
  • Fare dei tuoi figli la tua cassa di risonanza
  • Parlare male dell'altro genitore
  • Usare parolacce e nomi dispregiativi
  • Sabotare la relazione di tuo figlio con l'altro genitore (come intromettersi nel suo programma, effettuare chiamate frequenti per controllare tuo figlio o spiare le sue attività)
  • Non riuscire a lasciare tuo figlio in tempo
  • Gravi conflitti genitoriali, in particolare litigi davanti ai bambini
  • Nascondere informazioni importanti

Conflitto con l'altro genitore

Non lasciare che i problemi personali e relazionali interferiscano con la co-genitorialità. Cerca di essere civile anche se ti odi a vicenda e cerca di non litigare, soprattutto di fronte ai bambini.

Co-genitorialità con un narcisista

Problemi

  • Cambiare le aspettative e le idee
  • Promesse non mantenute
  • Agire come se il loro coinvolgimento fosse una scelta, ma quello dell'altro genitore è obbligatorio
  • Illuminazione a gas
  • Parlare male dell'altro genitore al bambino
  • Ridurre la fiducia del bambino nell'altro genitore
  • Competere con l'altro genitore per l'amore e l'attenzione del bambino usando doni o promesse stravaganti
  • Mettere il bambino tra i genitori

Suggerimenti per farlo funzionare

  • Concentrati sui migliori interessi di tuo figlio.
  • Concentrati sull'essere coerente.
  • Stabilisci confini chiari.
  • Documenta tutto.
  • Rallenta la tua reazione.
  • Cerca di bilanciare lo stile genitoriale del narcisista.
  • Cerca l'assistenza di un esperto.

Preoccupazione: il narcisismo è genetico?

Le sue cause sono sconosciute, ma la genetica potrebbe causare il disturbo narcisistico di personalità. (3)

nomi femminili coreani comuni

Se le cose non funzionano

Parlane con il tuo ex. Ma se la situazione non cambia o diventa violenta e colpisce tuo figlio, puoi chiedere aiuto ai servizi di protezione dell'infanzia e chiedere l'affidamento esclusivo.

Posso rifiutare di essere co-genitore?

Sì, ma il tuo rifiuto può portare a una lunga battaglia per l'affidamento in tribunale.

Quando non dovresti essere co-genitore?

  • Violenza domestica
  • Abuso di minori
  • Tutto ciò che influisce sul benessere di tuo figlio (come il fatto che il tuo ex sia senza lavoro e senza casa)

In che modo la co-genitorialità potrebbe influire sui bambini di età diverse

I sentimenti che possono provare i tuoi figli:

  • Rabbia
  • Paura dell'abbandono
  • Colpevolezza
  • Solitudine
  • Tristezza

Potrebbero fare quanto segue:

  • Scoppi di rabbia
  • Scarso rendimento scolastico
  • Al fianco di un genitore
  • Cerca di far tornare i loro genitori insieme

I bambini possono anche reagire in modo diverso a seconda della loro età:

Zero a un anno

Come si sentono:

  • I bambini non capiscono cosa sta succedendo, ma stanno iniziando a formare attaccamenti.

Segni di angoscia:

  • Pianto eccessivo
  • Problemi di alimentazione
  • Problemi di sonno

Cosa puoi fare:

  • Lascia che trascorrano abbastanza tempo con entrambi i genitori in modo che possano formare attaccamenti con entrambi.

Da uno a tre anni

Come si sentono:

  • I bambini di questa età possono essere sensibili alla separazione.
  • Hanno bisogno di coerenza e potrebbero essere confusi riguardo alla separazione dei genitori.

Segni di disagio:

  • Cambiamenti di umore
  • Incubi
  • Bagnare il letto

Cosa puoi fare:

  • Sii coerente e segui il tuo piano di co-genitorialità.

Da tre a cinque anni

Come si sentono:

  • Potrebbero sentirsi in colpa perché pensano di essere responsabili della separazione dei loro genitori.

Segni di angoscia:

  • Problemi di sonno
  • Problemi di bagnare il letto o andare in bagno

Cosa puoi fare:

  • Rassicurali che non sono la ragione della scissione.

Da cinque a dieci anni

Come si sentono:

  • Stanno formando relazioni al di fuori della famiglia, ma potrebbero mostrare un'intensa rabbia o cercare di riunire i loro genitori.

Segni di angoscia:

  • Problemi di sonno
  • Scarso rendimento scolastico
  • Espressioni di rabbia

Cosa puoi fare:

  • Sii coerente.
  • Sostieni le loro amicizie e le attività extrascolastiche.

Da dieci a dodici anni

Come si sentono:

  • Potrebbero schierarsi dalla parte di un genitore.

Segni di angoscia:

  • Isolamento o depressione
  • Perdita di interesse per gli amici
  • Diventare un perfezionista

Cosa puoi fare:

  • Incoraggia tuo figlio ad amare entrambi i genitori.
  • Sostienili nelle attività scolastiche ed extrascolastiche.

Da tredici a quindici anni

Come si sentono:

  • Possono essere ribelli e vogliono passare più tempo con gli amici.

Segni di angoscia:

  • Uso di alcol e droghe
  • Problemi a scuola o con i compagni
  • Eccessivo isolamento, rabbia o depressione

Cosa puoi fare:

  • Sii deciso ma giusto.
  • Chiedi se vogliono essere inclusi nella creazione del piano di co-genitorialità.

Da sedici a diciotto anni

Come si sentono:

  • Stanno imparando a essere indipendenti ma possono anche sentirsi ribelli.

Segni di angoscia:

  • Uso di alcol e droghe
  • Atto sessuale
  • Scarso rendimento scolastico

Cosa puoi fare:

  • Cerca di includerli nella creazione del piano di co-genitorialità.
  • Parla con loro.

Aiutare tuo figlio a far fronte

Parla con tuo figlio

  • Trascorri del tempo di qualità con tuo figlio.
  • Assicura loro sempre che non sono la ragione della scissione.
  • Ascolta i loro pensieri ma non dare loro false speranze.

Aiuta i tuoi figli a connettersi con l'altro genitore

  • Tuo figlio ha bisogno di sentire che non deve scegliere da che parte stare.

Genitori paralleli

Succede quando i genitori separati vogliono essere attivi nella vita dei loro figli ma limitano l'interazione tra loro.

Avrai bisogno di un piano genitoriale più dettagliato, con istruzioni, regole e limiti chiari, in particolare sulle finanze e su chi prende le decisioni importanti.

Divorzio collaborativo e co-genitorialità

È il processo di divorzio in cui la coppia accetta di porre fine legalmente al proprio matrimonio senza contenzioso.

Chiedi aiuto professionale da un avvocato

Dovrai comunque collaborare con i tuoi avvocati, in particolare su:

  • Dividere i beni
  • Mantenimento dei figli
  • Co-genitorialità

Vantaggi del divorzio collaborativo

  • Evita di andare in tribunale
  • Risparmia tempo e denaro in contenzioso
  • Più facile mantenere relazioni civili
  • Ridurre l'impatto del divorzio, soprattutto sui bambini

RIFERIMENTI

(1) https://www.tandfonline.com/doi/full/10.1080/15374416.2018.1520118

(2) https://bmjpaedsopen.bmj.com/content/5/1/e000657#T2

(3) https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/narcissistic-personality-disorder/symptoms-causes/syc-20366662

Condividi Con I Tuoi Amici: