celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Sono scappato dalla mia vita e non sono mai stato più felice

Maternità
Sono scappato dalla mia vita e non sono mai stato più felice

lzf / Shutterstock

Potevo sentire l'impulso venire durante il giorno. Mentre la mattina si trasformava in pomeriggio e poi in sera, la flebo, la flebo, la flebo della genitorialità logoravano la mia pazienza e minacciavano la mia sanità mentale. Potevo sentire il fastidio crescere fino al culmine, la frustrazione e il risentimento che mi crescevano in gola, l'impulso di sfondare la porta e lasciarmi tutto alle spalle che mi gonfiava la pancia.

Ogni fibra del mio essere aveva bisogno di spazio, per essere liberata da questa trappola in cui ero entrata volentieri. Avevo bisogno di respirare senza che qualcuno mi chiedesse qualcosa. Avevo bisogno di pensare senza rumore o interruzioni costanti. Avevo bisogno di sentirmi nella mia pelle, di essere qualcuno separato dai miei tre bellissimi bambini, di ricordare chi ero quando non ero mamma. io ha raggiunto l'orlo e lo sapevo.



Così ho detto a mio marito che me ne stavo andando, ho preso le mie scarpe da corsa e sono scappata di casa, letteralmente.

Non sono mai stato un amante dell'esercizio, soprattutto della corsa. Non mi è mai piaciuto, non ho mai sentito l'impulso o bramato quel runner high di cui tutti parlano. Ma quel giorno ho corso. Ho corso come non avevo mai corso prima. Corsi come una preda inseguita, come se la mia vita dipendesse da questo. Ho corso finché il mio cuore non si è sentito come se potesse battermi fuori dal petto.

Corsi sempre più lontano da casa. Dal mio amorevole marito. Dai miei figli adorabili ma bisognosi. Dalla vita che abbiamo passato più di un decennio a costruire insieme. Dal torrente di mamma! Mammina! e non è giusto! e ho fame! e quante volte te lo devo dire?! Dal caos e dal disordine e dal cercare costantemente di tenere il passo con tutto. Dalle lotte di potere e dai capricci e dai piagnucolii e dal rumore, rumore, rumore, rumore.

nomi femminili che hanno a che fare con la musica

Sono scappato da tutto e non mi sono guardato indietro. Corsi per le strade e su per le colline e dietro gli angoli. E mentre correvo, ho sentito la tensione delle mie spalle - l'effetto fisico del portare in braccio i bambini piccoli e la conseguenza emotiva della consulenza alle preadolescenti - iniziare a dissolversi. Ho sentito il mucchio di fastidi allontanarsi in lontananza dietro di me. Ho iniziato a sentirmi pensare i miei pensieri. Ho iniziato a sentirmi di nuovo nella mia pelle.

Incinta di 2 mesi cosa aspettarsi

Mi sono fermato per riprendere fiato. Guardando intorno a un quartiere sconosciuto, con case di famiglia non dissimili dalla mia lungo la strada, ho guardato attraverso la finestra della cucina una donna che lavava i piatti. Non stava sorridendo. Era una madre? Mi chiedevo. A cosa stava pensando? Anche lei ha mai voluto scappare?

Ho guardato indietro in direzione di casa e ho preso un respiro profondo. Mentre espiravo, notai che l'urgenza che mi aveva spinto fuori dalla porta si era dissolta. Al suo posto, ho sentito formarsi un caldo, familiare strattone, una spinta a tornare alla mia famiglia. Cominciai a camminare, il cuore che mi batteva di nuovo con regolarità nel petto. stavo bene. ero intero. potevo respirare. Ero pronta a tornare ed essere ancora una volta mamma.

Ho camminato a metà strada verso casa, poi ho corso per il resto della strada. Torna alla mia famiglia. Torna alla vita che amo.

L'esaurimento di mio marito e dei miei figli quel giorno mi ha insegnato una lezione preziosa sulla maternità. È possibile amare la tua famiglia con tutto il tuo cuore e sentire ancora il bisogno di allontanarti da loro. È possibile essere appagato e stufo allo stesso tempo. È possibile passare troppo tempo in un ruolo e dimenticare di nutrire la propria anima individuale. È possibile irrompere dalla porta principale e non guardarsi indietro senza sensi di colpa. È possibile ritrovare il sé che avevi perso in mezz'ora di esercizio che pensavi di odiare.

La maggior parte delle mamme che conosco ha voglia di scappare via alcuni giorni. Quando senti questo bisogno, fallo. Prendi le scarpe e vai. Fai respiri profondi e senti l'aria riempirti i polmoni. Senti il ​​tuo cuore scoppiare. Bevi nella libertà che ti aspetta appena fuori dalla tua vita quotidiana. Non aver paura di non voler tornare. Desideri. Il tuo corpo tornerà sudato e sfinito, ma la tua anima tornerà rinnovata e rinfrescata.

Ho iniziato a scappare regolarmente dalla porta principale e non sono mai stato più felice. Lo consiglio vivamente alle mie amiche mamme. Potresti scoprire che scappare di casa è una delle scelte migliori che potresti fare, per te e la tua famiglia.