celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Non sono entusiasta di essere incinta, e va bene

Gravidanza
non voglio essere incinta

Lauren Bates / Getty

Sette giorni fa ho scoperto di essere incinta.

Erano passate sei settimane dal mio ultimo ciclo e una parte di me sapeva, quando ho comprato il test, che sarebbe tornato positivo.



Mio marito ha messo in pausa il videogioco a cui stava giocando quando sono entrata nella stanza. Gli ho detto che era positivo, poi ci siamo seduti entrambi sul divano e abbiamo guardato avanti. Nessuno di noi sapeva bene cosa dire.

Questa non è stata una gravidanza a sorpresa. Sono una donna di trentacinque anni con una carriera stabile a San Francisco, che avevo costruito nell'ultimo decennio. Lavoro con mio marito e, insieme, abbiamo creato una bella vita per noi due. Abbiamo deciso che se mai ci fosse stato un momento per rimanere incinta, sarebbe stato adesso. Ho smesso la pillola e per sette mesi l'abbiamo lasciata al caso. Se fossi rimasta incinta, avremmo avuto un bambino. Se non lo facessi, continueremmo le nostre vite normalmente.

Siamo entrambi individui istruiti. Sappiamo cosa succede quando fai sesso non protetto, eppure ottenere qualcosa che entrambi volevamo, non ci siamo mai sentiti così orribile .

Non abbiamo parlato della gravidanza fino al giorno successivo. Entrambi abbiamo fatto finta che forse il test fosse sbagliato, forse dal momento che non l'abbiamo fatto per prima cosa al mattino, non contava.

barzellette sporche che non sono sporche

Forse le nostre vite non stavano per cambiare completamente.

Ma i giorni passarono e improvvisamente la consapevolezza iniziò ad affondare.

Avremo un bambino.

Da quel momento, non ho fatto altro che piangere.

I momenti mi colpiscono quando meno me lo aspetto, come lavarmi i denti al mattino o fare uno spuntino al lavoro.

E non sto parlando di lacrime felici che scendono sul mio viso sorridente. No, queste sono lacrime di coccodrillo, del tipo che non riesco ad asciugare abbastanza velocemente prima che altri mi inondino gli occhi.

Avevo bisogno di parlare con qualcuno di questo. Avevo bisogno di qualcuno che mi dicesse che sarebbe andato tutto bene.

Ho chiamato mia madre, pensando che avrebbe saputo cosa dire.

Sei così eccitato? è stata la prima cosa che mi ha chiesto.

Sono scoppiata in lacrime, coprendo la parte inferiore del mio telefono in modo che non potesse sentire i singhiozzi.

No io sono non eccitato . Sono il più umanamente possibile da quel posto.

Ho paura. Sono arrabbiato. Sono triste. Sono tutto tranne che eccitato.

Il senso di colpa ha iniziato a colpirmi. Le madri non si sentono tristi quando scoprono di essere incinte. Le donne nei film piangono di felicità e vengono sballottate dai loro partner. Non vedono l'ora di dirlo a tutti. Hanno rivelazioni di genere e annunci speciali in stile Pintrest.

Il pensiero di fare qualcosa di simile in questo momento mi fa impazzire ancora di più.

Cosa c'è di sbagliato in me? Questo significa che non sarò una buona madre? Questo significa che non dovrei averlo? Devo essere l'unica donna al mondo che sia mai stata delusa da una gravidanza programmata.

Mi sono detto di stare lontano da Internet. Mi sono detto che non ci si poteva fidare delle parole sullo schermo, ma comunque il fascino dell'empatia mi ha attirato. Non sapevo nemmeno cosa scrivere su Google, quindi ho scritto quello che c'era nel mio cuore.

Ho appena scoperto di essere incinta e non sono entusiasta.

Sono apparse pagine e pagine di articoli da tutti i diversi blog di mamme e ho cliccato sul primo che ho visto. In un post di Yahoo Answers, una donna ha spiegato come ha trascorso tutta la sua vita a lavorare su se stessa e sulla sua carriera. Amava la sua vita. Amava il tempo che trascorreva con suo marito. Non sentiva che mancava qualcosa. Nonostante tutto ciò, decise, quello che avevamo deciso io e mio marito, di lasciarlo all'universo. Ha smesso di prendere la pillola e da poco ha scoperto di essere incinta.

Non sono eccitato. Non so se lo voglio più. Come posso mettere al mondo un bambino quando mi sento così?

il modo migliore per insegnare ai bambini ad allacciarsi le scarpe

Il peso sulle mie spalle si sollevò. Ho trovato una sorella per la mia vergogna. Ho trovato qualcuno come me, qualcuno che amava la loro vita senza figli, qualcuno con grandi sogni e obiettivi e qualcuno che era anche triste di essere incinta.

Ho fatto scorrere i commenti, preparandomi per l'ondata di biasimo o persino rabbia diretta verso questa donna. Alcune donne hanno passato anni a cercare di rimanere incinte, chi era questa donna di cui lamentarsi? Alcune donne hanno avuto più aborti spontanei, come osa questa donna dire che non sa se vuole un figlio?

Non è quello che ho trovato.

Quello che ho trovato sono state le risposte più amorevoli e compassionevoli.

Uno proveniva da una donna che desiderava disperatamente dei bambini. Aveva attraversato diversi aborti ed era appena uscita dalla zona di pericolo. Ha spiegato come è stata colpita da una tristezza opprimente e da un senso di colpa quando si è resa conto che sarebbe andata a termine con il suo bambino.

Un altro ha spiegato come ha passato la stessa cosa quando era incinta del suo primo figlio. Ha parlato di aver attraversato un periodo di lutto. Si addolorava per la vita che stava vivendo attualmente, sapendo che da quel giorno in poi, la sua vita sarebbe stata diversa.

Certo, sicuramente , Ho pensato. Si sentono come me, ma sono solo alcune donne a caso su Internet. Potrebbero essere sociopatici che vivono in una casa piena di topi, che usano l'ultimo pezzo dei loro soldi per rispondere alle domande di estranei su Internet mentre un bambino affamato geme in sottofondo.

Potrebbero non essere come me.

Non volevo dirlo a nessun altro. Parlare con mia madre mi ha mandato in un testacoda che mi ha richiesto ben 24 ore per riprendermi, ma avevo bisogno di saperlo. Ho scritto a uno dei miei buoni amici che ha un figlio.

Non sono ancora pronto perché questo sia pubblico, ma sono incinta e sto impazzendo. Ti prego, dimmi che è normale, ho detto.

Il telefono squillò un secondo dopo.

La prima cosa che ha detto non sono state le congratulazioni. La prima cosa che ha detto è stata: è del tutto normale.

Ho rilasciato un respiro che non sapevo di trattenere.

Ha continuato spiegando che quando l'ha scoperto, ha aspettato un giorno intero per dirlo anche a suo marito. Sì, stavano cercando di avere un bambino e, sì, erano in un buon posto nelle loro vite, ma ancora non era felicissima.

Lei pianse. Ha maledetto. Pensava che la sua vita fosse finita.

Ha continuato dicendo che solo quando ha sentito il cuore di sua figlia battere per la prima volta ha iniziato a provare qualcosa di diverso dalla disperazione.

Quando abbiamo chiuso il telefono, ho pianto ancora un po', ma questa volta c'era un po' di sollievo mescolato alla tristezza.

Non sono solo. E 'normale.

È qualcosa che dovrò ripetermi ancora e ancora per i prossimi otto mesi. È qualcosa che i miei amici dovranno trapanare nella mia testa. È qualcosa che sono sicuro che cercherò su Internet ancora qualche centinaio di volte.

Ma il fatto rimane.

È normale.

Sono normale.

parole di conforto nell'anniversario della morte

Se ti è piaciuto questo articolo, metti mi piace alla nostra pagina Facebook, È personale , uno spazio all-inclusive per discutere di matrimonio, divorzio, sesso, appuntamenti e amicizia.