celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Il modo sorprendente di fidarsi di nuovo dopo una relazione

Relazioni
un affare

mediaphotos/Getty

Quando mio marito ha confessato la sua relazione , tutto sembrava perduto, rotto, contaminato e rovinato. Sebbene devastata, la mia inspiegabile inclinazione era quella di rimanere nel nostro matrimonio anche se non avevo idea di come restare. Il più grande ostacolo sul sentiero ripido e roccioso per restare era che la mia fiducia in mio marito era stata cancellata in un batter d'occhio ed ero certo che non mi sarei mai più fidato di lui.

Non mi preoccupavo che l'avrebbe fatto imbrogliare di nuovo in qualsiasi momento presto. Sapevo che era pieno di rimorsi al 100% e che dedicava ogni grammo di sé per salvare il nostro matrimonio. Sapevo che si era distrutto tanto quanto aveva distrutto me, e che si era completamente impegnato ad aiutarmi a guarire. Mi preoccupavo per miglia lungo la strada. E se ci separiamo di nuovo? E se si rifiutasse di lavorare di nuovo sui nostri problemi? E se mi arrendo di nuovo e mi ritiro? E se la sua risposta fosse barare di nuovo?



E se... è un gioco difficile da giocare e raramente c'è un vincitore.

Le scadenze sono importanti all'indomani dell'adulterio perché, in generale, le coppie che si impegnano a superare l'infedeltà impiegano in media due anni per arrivare dall'altra parte. Quando ci siamo seduti di fronte al nostro consulente per la prima volta, ci ha colpito con quella statistica cautelativa e io ho sussultato visibilmente e ho sentito l'impulso di fare i capricci; un'espressione esteriore del mio stato d'animo frustrato, dannatamente tutto all'inferno.

Due anni di respiro irregolare e singhiozzi da brividi? Due anni di dolore, di sfogarsi tutti questi rancori e rimpianti? Quello è stato un momento che fa riflettere per me, e ho quasi esitato.

Sei mesi nel faticoso processo di recupero dall'infedeltà, ho continuato a lottare con imparare a fidarsi ancora. Mio marito mi aveva mostrato di cosa è capace e non potevo disimparare quella conoscenza. Come potevo fidarmi che non lo facesse di nuovo? Il nostro consulente mi ha assicurato che la fiducia potrebbe essere guadagnata di nuovo, nel tempo. Ma sentivo che potevo dare la mia fiducia solo una volta. Il meglio che potevo fare alla fine era sostituire la fiducia con la speranza. Potevo sperare che non avrebbe mai più fatto la scelta di essere infedele.

Un anno dopo l'inizio del lavoro a lungo termine per riparare un matrimonio fallito, ci siamo laureati in consulenza. La nostra consulente ha detto che il suo lavoro era finito, che avevamo tutti gli strumenti necessari per continuare a ricostruire da soli. Sapevamo che entrando in quella sessione eravamo pronti a ritirarla e sentire che eravamo sulla stessa pagina era un altro indicatore di quanto lontano fossimo arrivati. Ma anche a quel punto la fiducia era ancora fuori discussione per me.

Un anno e mezzo dopo la nostra quasi implosione, mi sono reso conto che, mentre non avevo ancora quella che definirei fiducia per mio marito, la mancanza di essa non era più un ostacolo. Ero arrivato a una nuova prospettiva sulla fiducia di nuovo. Se sono i primi giorni per te sulla strada nera come la pece e solitaria di ritorno dall'infedeltà, probabilmente stai arrancando attraverso una nebbia densa e non riesci a vedere a due pollici davanti alla tua faccia. Potresti sentirti debole per aver scelto di restare o di andartene, anche se in entrambe le decisioni c'è solo forza e coraggio feroci. Non sono a conoscenza di un pulsante facile disponibile per entrambe le scelte. Ma questa prospettiva potrebbe far brillare una luce abbastanza avanti e abbastanza luminosa da arrivare fino a casa.

ho visto un vecchio video clip di Oprah che intervista il Dr. Phil , l'ultimo ragazzo del tipo 'dillo come è', e il pezzo mancante del puzzle della fiducia è andato a posto per me. Sottolinea questi importanti passaggi per chiunque impari a fidarsi di nuovo dopo essere stato tradito:

  1. Renditi conto che la fiducia deriva dal sapere che puoi gestire ciò che fa il tuo coniuge, non dall'essere in grado di prevedere cosa farà.
  2. Renditi conto che l'importo di cui ti puoi fidare di nuovo dipende da quanto sei forte e dal sapere che puoi gestire le imperfezioni del tuo partner.

Quindi fa riferimento al gioco what if che giochiamo quando la fiducia viene infranta. Il Dr. Phil dice: Gioca, ma rispondi effettivamente alla domanda. E se mi ferisse di nuovo? La risposta è: starò bene, l'ho superato prima e lo supererò di nuovo. Credo in me e questa volta scommetto su di me, non su di lui.

A quasi due anni dalla vicenda, in tempi azzeccati secondo le statistiche, posso fidarmi di nuovo. Confido di poter gestire qualunque cosa accada. Le azioni di mio marito sono così fuori dal mio controllo che non passo più tempo a fare imbrogli. In questo momento, sono sicuro del suo doloroso rimorso per avermi ferito, del suo profondo amore per me e del suo forte impegno nei nostri confronti. Questo momento è tutto quello che c'è.

Nel riprendersi dal trauma dell'infedeltà, che tu scelga di restare o di andare, concediti un sacco di tempo per arrivare al punto in cui ti renderai conto che riconquistare la fiducia significa sviluppare fiducia in te stesso. Il tempo è il capo, la chiave principale per sbloccare quella porta, ma una volta che avrai imparato a fidarti di te stesso per attraversare strade scoraggianti e non mappate, smetterai di cercare di ricostruire la fiducia in qualcuno che l'ha infranta. Ti renderai conto che è il loro lavoro, non il tuo. E avrai giocato la tua mano finale nel gioco what if.

Questo post è stato originariamente pubblicato sulla sua vista da casa .