celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

La paura di morire, o di perdere i propri cari, mi perseguita ogni giorno

Salute E Benessere
La paura di morire, o di perdere i propri cari, mi perseguita ogni giorno

Vesnaandjic / iStock

Sono le 16:30 e mio marito non è in casa. Non ha chiamato. Non ha scritto. Non ha detto di lavorare fino a tardi. Insegna alla scuola pubblica e il suo orario abituale di ingresso è intorno alle 15:45.

Comincio a girare a spirale.



Logicamente, uno studente o un genitore lo teneva fino a tardi. Ma il mio il cervello non è logico , non ora, non quando probabilmente naufraga in un inferno di fuoco davanti al palazzo del Campidoglio. E non credo di essere stato nominato come contatto di emergenza perché non sono elencato sotto la moglie ma invece come soprannome del college. Perché lo ha fatto?

linee di ricezione di numeri di telefono scadenti

Mi dico che mia suocera mi chiamerebbe. Ma cosa succede se il suo telefono è troppo distrutto? In che ospedale l'avrebbero portato? Come potrei farlo senza di lui? Abbiamo tre bambini. Abbiamo un'assicurazione sulla vita. Ma quanto? È è abbastanza? Potrei pulire la casa abbastanza per un funerale?

Mi guardo intorno e mi dispero nel mezzo del mio panico crescente. dovrei andare a lavorare. Non so nemmeno cucinare un fottuto pollo. Il mio cuore martella e le mie mani tremano e metto su uno stupido programma televisivo per i bambini e comincio a chiamare, chiamare e chiamare. Non risponde. Il panico sale più in alto. Sto per chiamare gli ospedali quando squilla il mio telefono.

Ho avuto un genitore, dice, senza preliminari. Lui sa cosa sto passando. Mi dispiace tanto.

Mandami un messaggio, gli dico a denti stretti, mentre la paura si trasforma in rabbia. Appena. cazzo. Scrivimi. Pensavo fossi morto in autostrada.

Questo è il volto dell'ansia di cui nessuno parla. Certo, potremmo scherzare sulle mamme paranoiche. Potremmo scherzare sulle mamme che pensano che tutti moriranno sempre, che pensano sempre di essere malate, o che i loro figli sono malati, o che i loro mariti sono sull'orlo di un destino infuocato. Conosci quelli: le mamme che allontanano i loro figli da qualsiasi bambino con la tosse, le mamme che allontanano le loro figlie da qualsiasi bambino con il naso che cola. Potresti alzare gli occhi al cielo. Potresti pensare che stiamo esagerando. E noi siamo. Ma non possiamo farne a meno. Viviamo con un disturbo d'ansia.

E vivere con un disturbo d'ansia significa che il nostro cervello è in costante allerta di lotta o fuga. Scrutiamo sempre l'orizzonte alla ricerca del pericolo: pericolo per noi, pericolo per coloro che amiamo. Nella sua forma più semplice, pensi sempre di ammalarti. Ho mangiato troppa cheesecake l'altra sera e giustamente mi sono ammalato di pancia a causa della grande quantità di cibo ricco (mi rifiuto di rivelare quanta cheesecake è stata mangiata, e tu non puoi farmi).

Non ho pensato logicamente, Ehi, ho mangiato troppa fottuta cheesecake perché il cervello ansioso non funziona in logica. Cicla nelle probabilità. Mi stava venendo un mal di stomaco. Ho dovuto bere un po' d'acqua, mangiare degli antiacidi, poi andare a sdraiarmi perché l'insetto si stava preparando. Ho pregato di non darlo ai bambini. Ho pregato di non darlo a mio marito e i bambini allo stesso tempo. Mi chiedevo se avessimo abbastanza recipienti da servire come secchi per il vomito. La mia mente correva all'infinito, a ogni contingenza, fino a svenire. Tutto questo su una cheesecake.

Ogni mal di testa è un'emicrania. O un aneurisma. Ogni mal di denti è un canale radicolare. Ogni taglio richiede che la neosporina uccida i batteri carnivori in agguato sul pavimento del mio soggiorno. Questa è la vita con un disturbo d'ansia. Non è razionale o ragionevole. In effetti, non ne parliamo perché temiamo che le persone pensino che stiamo reagendo in modo eccessivo agli strani. Ma è lì.

Stai tranquillo, se la persona amata ha un disturbo d'ansia, probabilmente è lì. Questa costante paura di un destino imminente.

Poi ci sono i bambini. I bambini cadono. I bambini fanno schifo. I bambini si grattano, battono i denti e cadono in acqua. Quando cadono, presumo immediatamente che si sia spezzato un osso, quegli ossicini magri e minuscoli che in realtà sono molto forti. Quando battono i denti, presumo che abbiano buttato giù qualcosa o scheggiato qualcosa e che sia necessaria una visita dentistica di emergenza mentre cullo un bambino che urla (sempre il bambino di 3 anni) e lo faccio urlare di più mentre scruto delicatamente la sua bocca. Se cadono nell'acqua, sono terrorizzato dal fatto che abbiano sniffato la micidiale ameba mangia-cervello che si riproduce in acqua calda durante i mesi estivi. Uccide in una settimana. È incredibilmente raro, ma il mio cervello si rifiuta di ammetterlo. Saremmo l'eccezione.

E se ti avventuri lungo il percorso della salute a lungo termine, cadi in un buco nero di miseria. Ricorda quello studio che il consumo di hot dog aumenta la probabilità che tuo figlio venga colpito dalla leucemia? Perché faccio. E ci penso ogni volta che servo gli stupidi bastoncini di carne.

Poi c'è l'altro studio che mostra che i bambini che mangiano regolarmente fast food non vanno altrettanto bene a scuola. Color me terrorizzata dal fatto che i miei figli finiranno a vivere nel mio seminterrato perché sono a corto di tempo e guido da Zaxby per pranzo. Oh sì, e più ne dai piccola quell'iPhone , più è probabile che avranno ritardi nel parlare, quindi lascia che rovini il tuo prossimo pasto invece di un bambino di 3 anni che urla. E mio figlio è già sulla strada per troppo tempo sullo schermo, il che è legato al diabete . Le mamme ansiose hanno bisogno di un filtro Internet per questa merda. Ci perseguita quotidianamente.

Ma sono migliorato, lo giuro. I farmaci hanno aiutato immensamente. Non faccio più quella che mio marito chiama la maledizione della megera - la cosa in cui dice addio, e io rispondo con una supplica disperata come, Guida sicura! con una voce che dice che sono sicuro che finirà in un rottame di metallo contorto. Oppure mi dice che mi ama, e io dico, torna a casa sano e salvo! in quel tono che entrambi sappiamo significa, non morire. Per l'amore di tutte le cose sante, non morire su di me, cazzo.

È grato per questo. Ma ciò non significa che quando se ne va, non ho una fitta. È uscito dalla porta questa mattina mentre stavo lottando per scrivere una parola per nostro figlio, e ho urlato addio senza pensarci. Ho subito pensato, e se non lo vedessi mai più, e sprecassi la mia ultima occasione per dirgli che lo amo e che lo penso davvero? E quel pensiero rimane lì, seguendomi durante il giorno, desiderando che torni a casa sano e salvo in modo che io possa dirgli correttamente quanto significhi per me.

Non va mai via. Sorelle e fratelli, in ansia, vi vedo. Vedo la tua ipocondria. Vedo la tua paura per la morte dei tuoi cari, il tipo di paura che ti lascia a lottare per le polizze assicurative sulla vita alle 3 del mattino. L'ansia può manifestarsi in molti modi. Ma manifestarsi nella paura che noi o coloro che amiamo ci ammaleremo e/o moriremo? Questo è uno dei più amari. È uno dei più crudeli. Ed è uno dei più difficili non solo da rompere, ma anche da ammettere a chiunque altro.

come ho conosciuto tua madre quiz

Lo sto facendo, però, perché voglio che tu sappia che non sei solo.