celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Perché lascio che i miei bambini giochino con il fuoco durante le vacanze in famiglia

Generale
Perché-lascio-i-miei-bambini-giocare-con-il-fuoco-1

Cortese di Lisa Van Loo

NFT

Con la luce che svaniva dal giorno dell'isola, ho guardato come mia figlia maggiore, temendo di mettere la mano in un tostapane recuperare il suo muffin inglese a casa, afferrò due catene, ciascuna con delle palline fiammeggianti attaccate alle estremità, e cominciò a girarle. Un gatto randagio trotterellava sullo sfondo e una leggera brezza scompigliava il suo vestito verde e tropicale mentre faceva roteare queste palle di fuoco su entrambi i lati del suo corpo.

https://www.scarymommy.com/wp-content/uploads/2021/08/26/VID_20200208_214017.mp4

La sua paura di un piccolo elettrodomestico da cucina era maggiore di quella delle vere fiamme, che penzolavano al suo fianco, il suo vestito prendeva quella brezza regolarmente, ogni pochi minuti. Il suo sorriso non avrebbe potuto essere più grande. E la sua fiducia nella sua situazione attuale era incommensurabile, supportata dalle incoraggianti istruzioni che stava ricevendo da un uomo con una sola delle sue braccia attraverso la manica della maglietta gialla, che aveva incontrato solo mezz'ora prima.



Questo è ciò che accade quando sei vicino a Phil Villatora, un nativo di Kauai che apre la sua casa per insegnare ad altri arti e cultura polinesiana come parte di un'esperienza coinvolgente e liberatoria che ispira coloro che frequentano il fuoco roteando e portano a casa una prospettiva diversa sulla vita .

NFT

E non è un'esagerazione.

Cortese di Lisa Van Loo

Il curriculum di Villatora durante le sue lezioni di tamburo, flauto e danza del fuoco consiste in un apprendimento pratico e una narrazione animata, che attira le persone, creando una connessione che è quasi difficile da comprendere. E sembra farlo inconsciamente, senza provare, semplicemente essendo.

È entrato in contatto con mio padre di 72 anni con la stessa efficacia con cui ha fatto con me, il mio ragazzo e i nostri bambini in età scolare, anche se in modi unicamente personali, vale a dire che ciascuna delle nostre esperienze è stata diversa nonostante fosse in sua presenza a lo stesso tempo. Questa è stata più di un'esperienza AirBnB, ed è così che ci siamo imbattuti in Villatora.

Questa è stata un'esperienza di vita.

Turisti che visitano Kauai avere l'opportunità di fare kayak lungo i fiumi all'alba, fare snorkeling alla ricerca di delfini e tartarughe, fare escursioni a cascate segrete e zipline sopra le chiome di alberi lussureggianti. Ognuna di queste escursioni è un modo incredibile per vivere l'isola, ma nessuna ti immerge, culturalmente, a livello mentale o emotivo.

Nessuno di loro ti manda a casa con un ricordo intellettuale che ti rimane e ti implora di considerare la vita in modo diverso. Una serata a casa di Villatora fa proprio questo.

Ma prima devi trovarlo.

Ricordo di aver sperato che stessimo andando nel modo giusto per arrivarci, mentre leggevo ad alta voce le indicazioni che includevano indicatori come sopra la grande collina e l'alto vialetto a sinistra. Guardando indietro, era un indicatore del tipo di persona che stavamo per incontrare, un uomo che non si preoccupa per le piccole cose e si concentra invece sul quadro grande e puro.

https://www.scarymommy.com/wp-content/uploads/2021/08/26/VID_20200208_220156.mp4

Sapevamo molto poco di ciò che ci aspettava quando la nostra auto a noleggio si arrampicava sul suo vialetto. Sapevamo che Villatora era originario di Kauai, che ha trascorso due anni vivendo da solo nella giungla, per scelta. Sapevamo che era un artista nei luaus locali e sapevamo che offriva anche lezioni che insegnavano ai visitatori come trovare e costruire un flauto autentico solo dopo che ogni partecipante si procurava i propri materiali dalla giungla.

Una tenda nel suo vialetto, che copriva l'attrezzatura che avremmo usato più tardi la sera, sembrava indicare che eravamo nel posto giusto. E quando è uscito da casa, con la testa e un braccio attraverso una maglietta gialla, ho pensato che forse l'avessimo interrotto o fossimo arrivati ​​un po' presto. Ma questo è stato il punto in cui quella maglietta è riuscita a essere completamente indossata durante il nostro soggiorno di due ore.

In pochi minuti, a quanto pareva, Villatora ha avuto il nostro maggiore che urlava la sua parte di un canto (un assolo) mentre suonava un tamburo e mandava un ritmo intorno a un cerchio che includeva la nostra famiglia di nove persone e un'altra famiglia di tre persone. Ci ha fatto concentrare tutti sul colpire i nostri ritmi specifici mentre parlava della sua infanzia, del suo amore e rispetto per l'isola giardino e dell'importanza di curare un villaggio forte e solidale, come dimostrato dalla canzone che avevamo imparato a suonare insieme dopo appena un pochi minuti.

Cortese di Lisa Van Loo

E il suo entusiasmo traboccò. Non si esibiva per i turisti, stava introducendo i suoi ospiti al suo modo di vivere. Eravamo nella sua camera familiare. Abbiamo lasciato le nostre scarpe alla porta. È difficile trovare un modo più intimo per comprendere, apprezzare o entrare in empatia con una cultura nativa.

L'importanza di quell'intimità, tuttavia, non può essere sottovalutata quando abbiamo posato le nostre bacchette e ci siamo spostati all'aperto per girare il fuoco. Quest'uomo, che ci ha istruito sulla generosità naturale dell'isola e si è lamentato della sua commercializzazione, ci avrebbe consegnato catene e bastoni fiammeggianti che avrebbero intorpidito tutto nei nostri mondi in quel momento, tranne la nostra paura primordiale dei pericoli del fuoco.

Paura. L'intero esercizio si è ridotto a uno spirito di fiducia in se stessi e paura. Capirlo. Controllarlo. Imparare a lavorarci. E superarlo.

Perché, quando ti passa quella catena, sei tu e quella palla infuocata. Tu, tenendo quella catena, hai il controllo del fuoco e della paura. E devi imparare, velocemente, come gestire entrambi.

Nella tua testa, sei solo. Ma, al momento, sei un isolano, parte di una piccola comunità che si è formata o fortificata attorno a un cerchio di tamburi che ora ti osserva mentre ti muovi, offrendo incoraggiamento e celebrando ogni giro di successo che fai.

https://www.scarymommy.com/wp-content/uploads/2021/08/26/VID_20200208_213444.mp4

Sei il protetto di Villatora, lo guardi girare un bastone infuocato da entrambe le estremità e impari a cronometrare il tuo passaggio da lui, sapendo che più esiti di fronte a questo pericolo attuale, più pericolosa è l'esperienza. Ad essere onesti, in realtà non è così pericoloso. Vorrei sapere. Non ero il miglior ballerino del fuoco, lasciando che le mie braccia sussultassero mentre cercavo di attraversare le catene fiammeggianti di fronte a me, il che significava che stavo lasciando che la paura interferisse. E quando le palle di fuoco incontravano il mio vestito o la mia gamba, mi sorprendevano ma non facevano assolutamente nulla.

Villatora ha spiegato perché era così, ma il mio cervello era impegnato con un lieve freak out. Non solo stavo per afferrare quelle catene fiammeggianti, ma stavo guardando come tutti e cinque i nostri bambini, i 13 più grandi e i 6 più giovani all'epoca, aspettavano con impazienza la loro occasione di ballare con il fuoco.

Siamo stati i genitori più fighi di tutti i tempi per quelle due ore, almeno ai loro occhi.

È stato solo dopo aver guidato lungo il vialetto di Villatora, dopo aver visto le nostre ragazze attraversare quelle palle infuocate davanti ai loro corpi e i nostri ragazzi girare con successo quel bastone infuocato, che l'adrenalina si è calmata abbastanza da permetterci di realizzare ciò che avevamo appena vissuto.

Avevamo sperimentato una filosofia, un approccio alla vita che sarebbe stato prezioso per andare avanti. Avevamo appena imbrigliato la paura e controllato il pericolo, il che significa che abbiamo addomesticato il leone, incantato il serpente e scalato la montagna. Abbiamo imparato uno stile di vita e abbiamo imparato ad applicarlo al nostro, anche dopo aver lasciato l'isola.

Non è qualcosa che puoi comprare. È qualcosa a cui ti apri. Non puoi trovarlo solo in un negozio di souvenir. Lo trovi sperimentandolo.

E si trova solo a casa di Villatora, oltre la collina, in fondo all'alto viale di accesso a sinistra.

microfono per bambini con altoparlante integrato

Condividi Con I Tuoi Amici: