Che cos'è il gioco parallelo per bambini piccoli e in età prescolare e come posso incoraggiarlo?

Bambini
gautam-arora-OVDtgUhUPBY-unsplash (1)

Gautam Arora/Unsplash

Cerchi altri esempi di gioco in neonati, bambini piccoli e bambini in età prescolare? Dai un'occhiata al nostro pacchetto con maggiori informazioni su gioco solitario , spettatore giocare , gioco associativo , e gioco cooperativo .

Da adulti, può essere facile trascurare l'importanza del gioco per i bambini. Forse è per gelosia bianca (specialmente quando il gioco è inquadrato come un lavoro da bambini e ci rendiamo conto che non possiamo farlo quanto vorremmo). O forse è perché pensiamo di non saperlo come giocare in questa fase della nostra vita. Siamo onesti: il solo pensiero di scendere sul pavimento per costruire un forte o fare un puzzle ci terrorizza - o almeno le nostre ginocchia scricchiolanti. Ma qualunque siano le nostre attuali prospettive sul gioco, è fondamentale che come genitori comprendiamo che il gioco è una parte cruciale dello sviluppo di nostro figlio.



Che ci crediate o no, ci sono sei diverse fasi di gioco, che sono state sviluppate dal sociologo americano Dr. Mildred Parten Newhall nel 1929. Una di queste fasi è il gioco parallelo. Ecco cosa comporta e come può apparire per bambini piccoli e bambini in età prescolare.

Le sei diverse fasi di gioco

Se dai un'occhiata ai bambini che interagiscono in un parco giochi o all'asilo nido e consideri tutto ciò che stanno facendo insieme come un gioco, potresti essere interessato a sapere che in realtà ci sono sei fasi distinte del gioco. Questi sono stati sviluppati da Parten Newhall per la sua tesi di dottorato, che ha terminato nel 1929 e ha continuato a pubblicare nel Journal of Anormal Psychology nel 1932. Non solo Parten Newhall è stata una delle prime ricercatrici a studiare seriamente il gioco, ma i suoi palchi sono ancora regolarmente citati oggi, più di 70 anni dopo.

bambole per bambini di 2 anni

Parten Newhall's sei fasi di gioco includono:

  • Gioco non occupato: questo tipo di gioco si osserva nei bambini fino a tre mesi di età. Questo in genere sembra movimenti casuali o scatti che sembrano divertenti per il tuo bambino. Questo è il modo in cui il tuo bambino comprende il suo corpo e il suo ambiente. Anche se non vanno molto lontano con i loro movimenti, è una forma di apprendimento.
  • Gioco solitario (o indipendente): Seh sotto!
  • Gioco dello spettatore: quando vedi tuo figlio che guarda gli altri bambini giocare senza unirsi a se stesso, questo si chiama gioco dello spettatore.
  • Gioco parallelo: Tquesto è quando tuo figlio guarda gli altri bambini giocare ma non partecipa. Potrebbero parlare dell'attività che accade intorno a loro, ma di solito è lì che si ferma.
  • Gioco associativo: questo è quando tuo figlio gioca con altri bambini ma sta ancora svolgendo la propria attività.
  • Gioco cooperativo: questa è la fase finale del gioco. Tuo figlio collabora e lavora direttamente con altri bambini. Questo di solito accade tra i quattro ei cinque anni.

Queste fasi prendono in considerazione vari fattori, tra cui l'età, l'umore e l'ambiente sociale del bambino. E mentre la ricerca di Parten Newhall si è concentrata sui bambini di età compresa tra i due e i cinque anni, ricorda che ogni bambino si sviluppa al proprio ritmo. Ciò significa che non esiste un comportamento di gioco normale per tutti bambini di tre anni, per esempio. In questo articolo, ci concentreremo sul gioco parallelo per bambini piccoli e in età prescolare.

nomi femminili unici che finiscono con a

Cos'è il gioco parallelo?

Ti sei mai coordinato con altri genitori per programmare una data di gioco per i tuoi bambini? Se è così, potresti aver notato quanto poco sembri avere importanza la parte della data dell'equazione. Certo, i bambini potrebbero giocare tutti - e nella stessa stanza - ma non stanno necessariamente giocando tra loro. Invece, stanno felicemente facendo le loro cose.

Questo può sembrare strano o addirittura preoccupante (forse sei preoccupato di crescere un piccolo essere umano antisociale che preferisce la propria compagnia all'interazione con gli altri), ma non lo è! Si chiama gioco parallelo. Una delle sei fasi di gioco di Parten Newhall, è sia una parte normale che salutare dello sviluppo del tuo bambino.

Cos'è il gioco solitario?

Sappiamo cosa stai pensando. In che modo questo è davvero diverso dal gioco solitario? Durante il gioco parallelo, c'è una connessione tra i bambini perché, sebbene entrambi stiano facendo le proprie cose, i bambini stanno ancora giocando vicini l'uno all'altro. Si riconoscono reciprocamente la presenza. E anche se potrebbero non interagire, stanno ancora imparando l'uno dall'altro, partecipando allo stesso tipo di attività, imitandosi a vicenda o controllando cosa sta facendo l'altro bambino.

Gioco solitario è quando il tuo piccolo è nel suo mondo e gioca da solo. Non mostrano alcun interesse per gli altri bambini e, durante il gioco, non interagiscono con gli altri. Tieni presente che non c'è niente di sbagliato se tuo figlio gioca da solo. Tuo figlio non vorrà sempre giocare con gli altri, e va bene così. È anche un ottimo modo per insegnare al tuo piccolo ad essere autosufficiente.

come disegnare un gatto facile

In che modo i genitori possono incoraggiare il gioco parallelo?

In genere, il gioco parallelo non è qualcosa che devi impostare per tuo figlio; il più delle volte, accade naturalmente. Due o più bambini si siedono (o stanno in piedi) vicini l'uno all'altro ma, per la maggior parte, giocano da soli. Di solito è il palcoscenico appena prima dell'inizio del gioco sociale, che coinvolge i bambini che interagiscono effettivamente tra loro.

Secondo Dott. Dana Cohen , psicologo infantile e direttore dei servizi di valutazione dell'autismo e della prima infanzia presso Beaumont Children's, il gioco parallelo può verificarsi ovunque purché l'area sia allestita per incoraggiarlo. A volte, il gioco parallelo si verifica anche in spazi che non sono intenzionalmente progettati per favorirlo. Prendi la casa dei tuoi genitori, per esempio. Probabilmente non è impostato per il gioco parallelo. Tuttavia, quando l'intera famiglia si riunisce, ci sono buone probabilità che ciò accada con bambini piccoli e bambini in età prescolare.

Come sarebbe la configurazione ideale per il gioco parallelo? Cohen suggerisce immaginando un asilo nido o una scuola materna dove ci sono diverse zone allestite intorno alla stanza. Questa disposizione consente ad alcuni bambini di giocare con i blocchi, mentre altri si vestono in costume, fanno progetti artistici e così via.

Quali sono i vantaggi del gioco parallelo?

Ad un occhio inesperto, vedere i bambini impegnati in un gioco parallelo può sembrare strano. Potrebbe indurre qualcuno a chiedersi come un gruppo di bambini piccoli sia finito da solo in così giovane età. Ma in realtà è vero il contrario. Ecco alcuni dei vantaggi del gioco parallelo:

  • Incoraggia lo sviluppo del linguaggio
  • Aiuta lo sviluppo delle abilità motorie fini e grossolane
  • Offre ai bambini la libertà di esprimere i propri sentimenti e preferenze
  • Aiuta i bambini a comprendere meglio le interazioni sociali e insegna loro i confini
  • Insegna loro a condividere

Quindi, la prossima volta che farai lo sforzo di riunire un gruppo di bambini in età prescolare e si siedono uno accanto all'altro giocando da soli, saprai perché. Bonus? Non ti sentirai frustrato perché ora capisci che questo tipo di unità separata è una parte importante dello sviluppo del bambino.

Come puoi giocare (in parallelo)?

Quando si tratta dei tipi di gioco, il gioco parallelo è quello che onestamente rende abbastanza facile la partecipazione di un genitore impegnato. Per impegnarti in un gioco parallelo con il tuo piccolo, posizionati semplicemente nelle vicinanze facendo le tue cose. Magari canalizza un piccolo zen facendo qualche colorazione per adulti mentre tuo figlio gioca con le sue bambole a pochi metri di distanza. Oppure prendi un blocco note e una matita e inizia a disegnare quell'aggiunta al bagno che hai sempre sognato. L'idea è che tuo figlio sarà contento di quello che sta facendo, quindi sarà contento che tu sia un giocatore più passivo. Basta saltare nel loro divertimento ogni tanto per tenerli impegnati e scoprirai che il gioco parallelo può essere fantastico per entrambi.