Quali sono le tecniche di disciplina del bambino più efficaci (e positive)?

Genitorialità
madre e figlia (1)

Foto di Sai De Silva su Unsplash



C'è molto da fare per allevare piccoli umani. Abbracci, baci, nutrimento, insegnamento, risate, amore: sai, i soliti sospetti. Ma una delle parti più importanti e impegnative dell'essere genitori è guidare tuo figlio nella giusta direzione. Tu sei lo stampo, mamma. Il tuo lavoro è trasformare tuo figlio in un membro decente e produttivo della società. Non è un compito facile. Tuttavia, conoscere le tecniche di disciplina del bambino sano (come la salute stili genitoriali ) può sicuramente aiutarti a guidare tuo figlio.

La prima volta che il tuo piccolo fa qualcosa che merita una correzione di rotta può farti pensare, Qual è il modo migliore per disciplinare mio figlio? Quali sono i metodi più efficaci? Come posso assicurarmi di scegliere tecniche di disciplina del bambino positive? Fortunatamente, molte persone molto intelligenti sono venute prima di noi che hanno messo insieme indicazioni salienti sulle strategie disciplinari che gestiscono il comportamento e promuovono uno sviluppo sano.



4 luglio vestito da bambino


Ecco alcuni dei metodi di disciplina dei bambini più efficaci e positivi che puoi seguire per mantenere in riga la tua pepita carina ma a volte cattiva.

Dare l'esempio

La prima regola del giornalismo che impari a scuola o il primo giorno di lavoro è mostrare, non raccontare. Mostra al lettore qual è il tuo punto, dipingi la scena e capiranno meglio che se gli dicessi solo una conclusione. La stessa cosa si può dire dei bambini. Uno dei modi migliori per insegnare a tuo figlio il bene e il male è mostrarglielo: sii un modello di comportamento accettabile per tuo figlio, anche nei momenti disciplinari. Una disciplina efficace e positiva riguarda l'insegnamento e la guida dei bambini, non solo il costringerli a obbedire, sottolinea il Società Pediatrica Canadese .

Sii coerente

Senza coerenza, stai sottovalutando qualsiasi misura disciplinare che potresti prendere. In definitiva, l'obiettivo di queste misure è aiutare tuo figlio a formare le basi per l'autodisciplina in modo che possa diventare un adulto accettabile e appropriato. Se ti manca la coerenza, però, le fondamenta possono non formarsi.

Sebbene a volte sia più facile per i genitori ignorare un cattivo comportamento occasionale o non seguire una minaccia minacciata di punizione, questo costituisce un brutto precedente, secondo Nemours Children's Health System . La coerenza è la chiave per una disciplina efficace ed è importante che i genitori decidano (insieme, se non si è un genitore single) quali sono le regole e poi le rispettano.

Imposta le conseguenze

La disciplina funziona meglio quando le linee di comunicazione tra un genitore e un figlio sono chiare. In altre parole, assicurati che tuo figlio capisca cosa ti aspetti da lui. Imposta limiti e conseguenze per il superamento di tali limiti. Quando tuo figlio agisce sfidando questi limiti, segui le misure disciplinari che hai stabilito. Prima i genitori stabiliscono questo standard 'Io stabilisco le regole e ci si aspetta che tu ascolti o accetti le conseguenze', meglio è per tutti, dice Nemours .

Tieni presente che i bambini cresciuti senza regole e limiti possono avere molte più difficoltà ad adattarsi socialmente più avanti nella vita. Ma ricorda, mantienilo ragionevole. Se minacci di mettere in punizione tuo figlio per un mese per ogni minima trasgressione, romperai la fiducia e può generare risentimento, il che è controintuitivo per l'intero processo. Ma se avverti il ​​tuo bambino in età prescolare che spegnerai la TV o toglierai il tablet se non osserva il suo comportamento, allora dovresti seguirlo, indipendentemente dal tipo di puzza o capriccio che sta cercando. Queste ripercussioni diventano sempre più grandi man mano che il bambino cresce, ma la punizione dovrebbe sempre essere adeguata all'età e alla trasgressione.

nomi di mezzo che vanno con aiden


Evita le parole tossiche

Proprio come il Accademia americana di pediatria (AAP) scoraggia l'uso di punizioni fisiche come la sculacciata, sconsigliano fortemente punizioni verbali dure. In una dichiarazione politica aggiornata, l'organizzazione osserva che urlare o far vergognare un bambino può elevare gli ormoni dello stress al punto da portare a cambiamenti nell'architettura del cervello del bambino. Anche se sei un genitore altrimenti affettuoso e premuroso, la dura disciplina verbale può avere un effetto negativo sul comportamento e sulla salute mentale di tuo figlio.

Certo, siamo tutti umani e a volte diciamo cose che non intendiamo nella foga del momento. Come regola generale, però, è meglio che i bambini cerchino di usare un linguaggio positivo per guidarli nella giusta direzione. Quindi, per esempio, invece di rimproverarli, non farlo! Invece dire, Proviamo (questo) o Tempo per fare (questo).

Insegnagli a comunicare

Mentre siamo in tema di comunicazione verbale positiva, non è mai troppo presto per iniziare a insegnare a tuo figlio a identificare ed esprimere le proprie emozioni. Soprattutto quando i bambini sono piccoli, la loro frustrazione - e il conseguente comportamento scorretto - possono derivare dal fatto che non sanno come dirti cosa provano.

Dai loro attenzione... o no

Spesso i bambini si comportano perché vogliono una cosa in particolare: la tua attenzione. Quindi, quando noti un buon comportamento, celebralo. Fai sapere loro che lo vedi e lo apprezzi. D'altra parte, se tuo figlio si comporta male, potresti pensare di non prestargli attenzione, come in, sì, ignorarli. Finché non stanno facendo nulla di pericoloso per se stessi o per le altre persone (e finché lo stai bilanciando con molta buona attenzione altrove), non prestare attenzione al tuo bambino che si comporta male può frenare il cattivo comportamento. Tuo figlio vuole attenzioni. Se non glielo dai, probabilmente andranno avanti prima piuttosto che dopo.

Una parola: diversivo

Non ci vuole molto perché le mamme si rendano conto che essere genitori di bambini piccoli è essenzialmente una gigantesca sequenza di diversivi. Probabilmente sai già che questo è uno strumento efficace e, fortunatamente, è anche positivo. L'idea principale qui è che vuoi reindirizzare il cattivo comportamento di tuo figlio. I bambini possono agire a causa della pura noia a volte. O a volte crollano perché non riescono a ottenere ciò che vogliono. Una soluzione? Distraili dal comportamento negativo in cui si stanno impegnando trovando qualcos'altro che potrebbe attirare la loro attenzione o incanalare la loro energia in un luogo più positivo.

voglio che mio marito vada a letto con un'altra donna

Lascia che qualcun altro (famoso) faccia il lavoro

Dì quello che vuoi sul tempo sullo schermo e sui mali della televisione. Tuttavia, a volte puoi trovare le risposte di cui hai bisogno sullo schermo. Daniel Tiger, ad esempio, ha un ottimo segmento che aiuta i bambini a imparare a calmarsi quando sono arrabbiati. E Abby Cadabby ed Elmo parlano spesso di condivisione. Sei il primo amico di tuo figlio e il modello più importante e duraturo. Sei anche umano e alla fine sarai sostituito nella loro categoria dei migliori amici da Muppet e cartoni animati. fa schifo? Sì, mamma. Ovviamente. Ma puoi usarlo a tuo vantaggio? Inoltre, sì. Quando le parole ti mancano o ti senti come se stessi parlando a un muro quando ti avvicini allo stesso comportamento ancora e ancora, vedi chi altro può aiutarti. Aggiungi PBS Kids e Nick Jr. al tuo villaggio. Da qualche parte là fuori c'è un episodio del programma preferito di tuo figlio che tratta esattamente il problema che stai riscontrando. Google può aiutarti a trovarlo.

Vieni da un luogo di calma

A volte i nostri figli sono solo matti. Puoi vedere lo sguardo nei loro occhi: ti stanno ignorando quando cerchi di deviare o distrarre. Potresti fischiare e sarebbero così in sintonia con quello che stanno facendo, probabilmente non se ne accorgerebbero nemmeno. Risorsa genitoriale positiva, Responsabilizzare i genitori , suggerisce di fare una pausa, respirare e pensare. A meno che il tuo piccolo amico non stia infilando il dito in una presa della luce o a metà della libreria, non è necessario reagire immediatamente. Fai un passo indietro (forse anche voltare le spalle, se questo aiuta), conta fino a 3, 5 o 10 (a seconda della situazione e delle tue emozioni), fai dei respiri profondi e poi decidi come vuoi affrontare la situazione.

Infine, perdona te stesso

Nessuno vuole perdere la testa quando il figlio fa un balzo in avanti dal divano. Al momento, però, sei spesso guidato dalla tua emozione iniziale (in questo caso: paura) e potresti non affrontarla con la calma che speravi. Anche se devi dare il buon esempio, commetterai degli errori. Nessuno è perfetto. Nemmeno tu, mamma. Chiedi scusa a tuo figlio, anche se non può capire. Se sono abbastanza grandi, spiega perché hai reagito come hai fatto: è un'altra buona scusa per parlare di sentimenti ed emozioni. Non appena puoi, prenditi qualche minuto per te stesso per piangere, annusare degli oli o ficcarti del cioccolato in faccia. Chiedi scusa a te stesso e poi vai avanti. Avrai più opportunità di fare scelte disciplinari positive domani... o, tipo, dopo cena.