celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Per favore, smetti di usare il gaslighting per le donne con malattie da protesi mammarie

Salute E Benessere
Paziente seduto sul letto d

Ritratti immagini/Getty

NFT

Di recente ho scritto un articolo sulla mia esperienza con la malattia delle protesi mammarie e, francamente, su come mi dispiace per le donne che vivono con le protesi mammarie. Molte volte, siamo stati ingannati o manipolati per ottenerli e mantenerli, anche se migliaia di donne sono state espiantate perché molto, molto malate a causa dei loro impianti. Alcuni dei commenti che ho ricevuto in risposta al mio articolo proveniva da donne con protesi e wow, l'illuminazione a gas era fuori controllo.

le rose sono rosse voilet sono blu

Lo capisco conoscere la malattia delle protesi mammarie, o BII, è una dura verità . In effetti, prima che decidessi di farmi delle protesi mammarie dopo la diagnosi di cancro al seno, un amico mi ha avvertito. Mi ha gentilmente implorato di fare qualche ricerca seria. Non ho ascoltato e poi ho perso tre anni e mezzo della mia vita a causa dei sintomi della malattia della protesi mammaria. Non condivido la mia storia per far vergognare gli altri, ma per educarli. Tuttavia, non importa quanto ci provi, devo ancora affrontare molti gaslighting da parte delle donne e della comunità medica.



Per prima cosa voglio dire che quelli di noi che condividono le nostre intime storie dell'orrore con la malattia della protesi mammaria sono motivati ​​da un unico fattore: tutti noi vogliamo salvare gli altri dallo stesso destino tortuoso e costoso. Parlare dei pericoli delle protesi mammarie non è certo glorioso o affascinante. In effetti, tutti preferirebbero di gran lunga guardare un seno bello e perfetto sui social media piuttosto che discutere della realtà del cancro al seno, dei problemi delle protesi mammarie e dell'espianto, ovvero la rimozione delle protesi mammarie.

NFT

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Rachel Garlinghouse (@whitesugarbrownsugar)

Gli argomenti che tratterò hanno sicuramente un fattore ick per loro. Riesco praticamente a sentire Alexis Rose dire, Ew ogni volta che pubblico un pezzo su com'era vivere come uno zombi che invecchia rapidamente, malato (quasi alla morte, sembrava) per le borse di silicone cucite nel mio petto. Ho capito. I discorsi medici possono far rabbrividire e sentirsi nauseati. Ma sai cosa c'è di peggio dei discorsi sulle protesi mammarie? Vivere con due borse tossiche cucite sotto la pelle, vicino al cuore, ai polmoni e ai linfonodi, sapendo che ti stanno facendo ammalare gravemente, è molto più nuovo che semplicemente avvisare le donne di considerare i rischi degli impianti.

Sono turbato dal fatto che le altre donne siano così veloci a scartare le altre che condividono le loro storie. La nostra storia è la nostra storia e la nostra verità è la nostra verità. Ancora una volta, non abbiamo motivazione per condividere le nostre storie oltre alla nostra profonda convinzione che la salute delle donne sia importante e che tutti meritiamo una vita bella, felice e sana. Quando la tua esperienza personale ti dice che le protesi mammarie fanno tutto tranne che dare alle donne ciò che meritano, ti senti così condannato che non puoi fare a meno di dirlo agli altri.

qualcosa di strano per mandare un messaggio al mio ragazzo

Quando ci imbattiamo in persone contrarie, è così scoraggiante. Lo abbiamo già affrontato con la comunità medica. Molti di noi che considerano o vanno avanti con l'espianto hanno affrontato anni di dubbi, vergogna e incolpare la vittima. (Niente è peggio che incolpare la vittima.)

Quando diciamo ai nostri medici che abbiamo a che fare con intolleranze alimentari improvvise, battito cardiaco accelerato, insonnia, eruzioni cutanee, stitichezza, secchezza oculare, diagnosi autoimmuni non specificate e alcuni degli altri cinquanta più sintomi di BII , ci troviamo spesso di fronte a un sacco di test. Stiamo parlando di scansioni, come TC ed ultrasuoni, analisi del sangue ed esami. Se stai pensando che questi suonino costosi, dispendiosi in termini di tempo e drenanti, hai ragione.

Molte volte, questi non rendono una diagnosi medica definitiva. Perché, potresti chiedere? Prima di tutto, la malattia da protesi mammaria non è una diagnosi medica ufficiale. Non c'è nessun test per questo. BII è una costellazione di sintomi e talvolta imitano in modo confuso altre condizioni. Come si può diagnosticare a qualcuno qualcosa che non esiste? Non possono. Dobbiamo autodiagnosi.

allattamento al seno legale in tutti i 50 stati 50
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Rachel Garlinghouse (@whitesugarbrownsugar)

Poiché la malattia da protesi mammaria non è una vera diagnosi, anche se i sintomi che affrontiamo possono renderci costretti a letto, incapaci di lavorare e incapaci di fare da genitore ai nostri figli, dobbiamo difenderci senza sosta durante gli appuntamenti medici. Molti medici non hanno sentito parlare di BII. Anche quando li educhiamo, alcuni affermano che la nostra condizione è tutta nelle nostre teste. Dopotutto, le protesi mammarie sono approvate dalla FDA. Ehm, guarda di nuovo. Sono approvati dalla FDA e sono inoltre dotati di un avviso di scatola nera .

Questo singolo punto la dice lunga. Alcune donne a cui sono state rimosse le protesi mammarie chiedono di ricevere le protesi dopo l'intervento chirurgico. Questi sono gli articoli che abbiamo pagato. A volte i medici lo consentono, a volte no. Ti starai chiedendo, perché un paziente non può conservare gli articoli per cui ha pagato? I medici hanno detto alle donne che gli impianti sono rifiuti medici e pericolosi. Quindi, se gli impianti sono troppo tossici per essere dati al paziente per mantenerli, come sono sufficientemente sicuri da impiantare nel corpo?

Quando condivido la mia storia con gli altri, alcune donne dicono di avere degli impianti e che stanno perfettamente bene. Non hanno assolutamente problemi medici dai loro impianti. Non vivo nel suo corpo e non posso dirle il contrario. Tuttavia, alcune di queste stesse donne mi hanno confessato altre volte di aver affrontato alcuni strani sintomi che il medico non riesce a capire. Bruciore di stomaco, un'eruzione cutanea al collo che va e viene, possibile sindrome dell'intestino irritabile, articolazioni gonfie al mattino, mal di testa, infertilità e molto altro. Se oserei suggerire che forse, solo forse, sono i loro impianti, si sono chiusi.

Ho capito. I seni sono dannatamente complicati. Molti di noi non vogliono rompere con le nostre tette, anche quando non erano davvero nostre all'inizio. Lo ammetto, ho adorato l'aspetto dei miei impianti in costume da bagno. Per la prima volta nella mia vita, il mio seno aveva le stesse dimensioni e forma. Potevo indossare quello che volevo e sapere che sarei davvero molto bello.

Ma ero così malato. I sintomi si sommarono e poi peggiorarono. Il mio corpo mi urlava contro ogni giorno. Mi sentivo come se avessi almeno ottant'anni. Tutto, dall'alzarsi dal letto al versare un bicchiere d'acqua, ha richiesto uno sforzo enorme. Non ho mai saputo se avrei avuto una buona giornata, una giornata in cui avrei potuto stare al passo con il lavoro e la mia famiglia, o una giornata terribile, in cui non riuscivo a dormire o a bere abbastanza.

charleston sc cose da fare con i bambini

Quando qualcuno nega la mia storia, specialmente un'altra donna, è irritante. Sto parlando della mia esperienza per aiutare a salvare lei e altri come lei, che stanno prendendo in considerazione gli impianti, che li hanno e non si sentono al meglio, o hanno scelto di espiantare e hanno bisogno di qualche affermazione. Non ricevo premi in denaro o trofei per essere a torso piatto. Lo faccio perché ci tengo.

Penso decisamente che negli anni a venire, la malattia da protesi mammaria diventerà una diagnosi medica ufficiale e le donne come me, donne gravemente malate a causa delle protesi, saranno più accettate e credute. È difficile aspettare quella stagione, ma nel frattempo non smetterò di condividere solo perché la mia storia mette a disagio gli altri.

Condividi Con I Tuoi Amici: