celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Tieni tuo figlio in una culla il più a lungo possibile

Bambini Piccoli
Tieni tuo figlio in una culla il più a lungo possibile

Maria Evseyeva / Shutterstock

Fino a un paio di mesi fa nostra figlia era ancora in una culla.

Oh…um, c'è una domanda sul retro? Sì, tu, con l'abito impeccabilmente tirato insieme.



Come vecchio è lei, chiedi?

trucchi divertenti con le parole da fare agli amici

*distoglie lo sguardo, borbotta sul dorso della mano* Lei è thrmmhmm.

Che cosa? Più forte? Non mi senti?

Ha... ha 3 anni e mezzo.

Ha quasi 4 anni, ok?! Lei era 3 anni e mezzo e ancora nella culla . Ecco qua.

Lo so. È un miracolo che ci sia ancora permesso di tenerla. Per favore, non denunciarci.

Ma in qualche modo, la stessa bambina che si lancia ripetutamente da strutture di gioco a più piani e fa le capriole dai divani non ha mai pensato di arrampicarsi fuori dalla culla. Non è nemmeno venuto in mente a lei. E senza un fratello maggiore, non sembrava rendersi conto che esisteva un'alternativa alla culla. Quindi l'abbiamo solo... tenuta lì.

Non si trattava solo di compiacenza. Abbiamo attivamente scelto di prolungare questo traguardo il più a lungo possibile. Molti amici sfiniti con bambini hanno confermato: Non farlo. È orribile. Abbiamo passato le ultime tre notti in piedi fuori dalla stanza di Jimmy tenendo la porta chiusa mentre cercava di scappare. Stiamo cercando di installare una serratura inversa sulla maniglia della sua porta. Tienila in prigione per sempre, ok? Promettici. DEVI PROMETTERE.

C'era una tale sensazione di conforto, di sicurezza impenetrabile, che arrivava insieme al fatto di metterla a dormire in una culla. Sapevamo sempre esattamente dove sarebbe stata. Le nostre serate erano così: doccia, lavarsi i denti, favola della buonanotte, nella culla entro le 8 (ish).Dodici ore dopo, la vedevamo sul monitor, mentre tirava libri attraverso le sbarre della sua culla e leggeva ai suoi peluche, giocando pazientemente fino a quando non eravamo pronti per iniziare la giornata.

E poi, un fatidico fine settimana abbiamo fatto un viaggio in cui l'unico letto disponibile per nostra figlia non era una culla. Tornata a casa, ci ha informato, educatamente e maturamente (e così, in modo così manipolatorio) che era pronto per un letto grande . Le abbiamo creduto.

sciocchi.

Oh, è iniziato abbastanza bene. Era così entusiasta del nuovo accordo - e così terrorizzata di perderlo - che all'inizio si è comportata esattamente come prima. Ma quella sensazione di sicurezza che provavo ogni sera? Andato. Immediatamente . Improvvisamente sono stato tormentato da incubi incontrollabili di lei che vagava fuori dalla porta principale nel bel mezzo della notte, o che si intrufolava nella stanza di suo fratello e scatenava il caos, o che faceva capriole giù per le scale (ha decifrato il codice del cancello del bambino molto prima di conoscere un bambino grande letto esistente).

Non ho mai avuto il sonno pesante, ma ho subito perso la capacità di dormire oltre un leggero assopimento.

E una volta che le è venuto in mente che non era più intrappolata? Game Over.

Il bambino si sveglia ancora una o due volte a notte, ed è diventato quello facile. Forse prenderemmo un neonato a questo punto in realtà. Svanite sono le 12 ore (certamente miracolose) del passato. Il suo programma di sonno è andato completamente fuori, ehm, rotaie .

Nel momento in cui la rimbocchiamo, si materializza davanti a noi una mezza dozzina di volte e sempre per vari motivi: ho dimenticato di offrire un 17esimo abbraccio. Ha bisogno di acqua. C era un rumore. Quello che era tempo prezioso da soli per me e mio marito è diventato un regime di fitness di due ore in cui a turno corriamo su e giù per le scale per rimetterla a letto.

Alla fine, quando la casa è buia e tutti si sono addormentati per la notte per i prossimi 90 minuti, cerco di riposarmi, ma posso solo restare in attesa, anticipando l'inevitabile cigolio della porta della nostra camera da letto, che ovviamente avverrà proprio il secondo Riesco a svagarmi.

Non hai mai conosciuto il vero terrore finché non sei stato svegliato da una faccia, a 2 nanometri dalla tua stessa faccia, che respirava raucamente e fissava profondamente i tuoi occhi selvaggi e allarmati. Non importa quanto siano cherubiche le guance - quando una mano invisibile ti scuote la spalla e una voce sibila, muoomm, contro i peli delle orecchie, vieni strappato dal sonno con un'esplosione di adrenalina che ti terrà sveglio per ore. E poi ad un certo punto della notte, inciampi in bagno per fare pipì e la trovi in ​​agguato in un angolo buio come la ragazza di L'anello .

Ripetere due volte. A volte, tre. Ieri sera erano le cinque.

Nonostante la sua trasformazione in un essere notturno, ora sorge con il sole. A6 e 30 del mattino., la nostra porta si apre un'ultima volta e scopriamo che ha gentilmente svegliato il bambino mentre scendeva nel corridoio.

Abbiamo pregato. Abbiamo corrotto. Abbiamo urlato. Abbiamo ragionato. Abbiamo provato una sveglia speciale, che ha avuto successo per due mattine finché non ha capito che non possiede un possess Tase When Disobedient e che poteva semplicemente ignorare tutti i colori che cambiavano graziosamente.

Nei nostri momenti più annebbiati e disperati, abbiamo persino fantasticato di rimetterla in una culla, perché caro signore, abbiamo cambiato idea. Questo è stato un terribile errore. Perché non l'abbiamo tenuta lì fino al college? Sarebbe stato perfettamente normale, salutare e socialmente accettabile, giusto?

Che cosa mai. A questo punto, sono troppo esausto per preoccuparmi di tutto questo.

Quindi ora è il mio turno. Eccomi qui, il tuo amico esausto, caffè in mano, e ti imploro: a meno che tuo figlio non si precipiti su quelle sponde della culla in una minaccia aperta di rompere ogni osso del suo corpo, resisti il ​​più a lungo possibile. Ci sono molti altri traguardi da festeggiare. So che stanno diventando così grandi, e questo è un momento così bello, e non vedi l'ora di vedere la loro faccia la prima volta che salgono in quel grande letto per bambini, ma non sono pronti. Lo sei non pronto. Non mi interessa se hanno 12 anni. È una trappola.

Per favore. Per favore, per favore, dormite un po' per quelli di noi che non lo fanno più.

ok? Promettici. Devi promettere.