celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Joanna Gaines condivide come essere vulnerabili con i tuoi figli

Divertimento

Vuole che i suoi figli la vedano commettere errori in modo che anche loro possano sapere che va bene.

 Joanna Gaines parla del nuovo libro,"Capital Gaines: Smart Things I Learned Doing Stupid Stuff" at Bui... Rob Kim/Getty Images Entertainment/Getty Images Potremmo ricevere una parte delle vendite se acquisti un prodotto tramite un link in questo articolo.

Come genitori, vorremmo poter avere tutte le risposte per i nostri figli. Speriamo di essere un spazio sicuro a cui rivolgersi quando si sentono giù o hanno problemi a scuola. Tuttavia, a volte, sono i nostri figli che finiscono per dare noi alcune di queste risposte e insegnandoci cosa significa essere un essere umano vulnerabile. Tomaia fissa stella Joanna Gaines lo sa anche questo.

Gaines, 44 anni, ha aperto a LE PERSONE sull'importanza di essere 'vulnerabili' con i suoi figli e su come la sua mentalità di madre e come dovrebbe essere la maternità è cambiata da quando è diventata mamma 17 anni fa.



La star del reality, che condivide i figli Crew, 4, Drake, 17 e Duke, 14, e le figlie Emmie, 12 ed Ella, 16, con il marito Chip Gaines, ha detto: “Ho sempre pensato: 'Sono la mamma , dovrei avere le risposte.'”

Ora, Joanna pensa che forse va bene non avere tutto inchiodato ed essere onnisciente per i suoi figli, in modo che possano vedere che anche lei è umana, il che consentirà anche loro di essere umani e commettere errori. Sanno che la mamma lo 'prenderà' perché anche lei è stata lì.

'Più sono invecchiata, ho capito che più umanità questi ragazzi possono vedere in me, più ci connetteremo', ha rivelato. 'Voglio che vedano gli alti e bassi, quindi quando provano ansie per la scuola o le relazioni, sanno che è un posto sicuro per loro di venire da me'.

Dopo aver sentito quel burnout che tutte le mamme hanno di tanto in tanto, Gaines ha iniziato a scrivere nel diario e a scrivere storie sulla sua vita, sul suo passato e su come si sentiva riguardo al mondo che aveva creato intorno a lei e su cosa non avrebbe fatto.

All'inizio di quest'anno, Joanna ha iniziato a sentirsi esausta dopo anni di corsa ad alta capacità e la pressione delle sue stesse aspettative.

Sta mettendo tutte quelle storie nel suo nuovo libro di memorie Le storie che raccontiamo , disponibile dall'8 novembre.

L'ha scritto l'autore Le storie che raccontiamo era ' l'unico modo per liberarsi'.

“Era come se la mia anima stesse tornando nel mio corpo. Come le parti più profonde di me che sono state sbalordite e soffocate da tutte le stronzate, ho lasciato che il mondo mi convincesse di chi ero tornasse in superficie. E ciò che restava era solo ciò che era reale e vero. Ero, finalmente, in piedi nella pienezza della mia storia. Mi sentivo speranzoso. Mi sono sentito pieno. La nostra storia può spaccarci, ma ci rimette anche insieme', ha scritto sul suo sito web.

AmazonLe storie che raccontiamo: ogni pezzo della tua storia è importante $ 22,39

Ha detto a PERSONE che l'esperienza di scrivere questo tipo di libro è stata catartica per la madre di cinque figli.

'Mi sento grata per il processo', dice. 'All'inizio, non avrei mai pensato di condividerlo con nessuno. Ma poi quando mi sono reso conto di quella vulnerabilità, quando condividi la tua storia, se ispira un'altra persona a scrivere la propria storia in modo che possano vedere quella chiarezza e lo scopo nella propria vita, ne vale la pena.

Continua: “Porta connessione. Ho appena iniziato a capire che questo non è solo un processo per me. Credo davvero che tutti noi abbiamo queste storie incredibili che dobbiamo tenere. E quando li tieni bene, voglio dire che è lì che c'è la vita, è lì che è la bellezza'.

Condividi Con I Tuoi Amici: