Donald Trump: noi genitori di bambini con bisogni speciali ti riterremo responsabile

Disabilità
Esigenze speciali di Trump

Den Kuvaiev / iStock



Caro presidente Trump,

Ti scrivo questa lettera oggi per spiegarti perché ho pianto nei mesi dopo aver appreso che saresti stato il nostro presidente. Sapevi che abbiamo pianto? Non posso parlare per i milioni di altri che sento hanno pianto in questa diversa nazione in cui viviamo, perché non ho camminato nei loro panni; Posso parlare solo per me. Sono molto spaventato e voglio sapere quali sono i tuoi piani su alcune questioni molto importanti che riguardano la vita, il vero cuore di mio figlio.





A 26 settimane in utero, abbiamo appreso che mia figlia sarebbe nata con un difetto cardiaco congenito. A 28 settimane, abbiamo appreso che sarebbe nata anche con la Trisomia 21, comunemente nota come Sindrome di Down , una condizione genetica legata a difetti cardiaci e vari altri potenziali problemi di salute.

Piango perché nei giorni successivi alla notizia della diagnosi di nostra figlia, l'unica cosa di cui avevamo veramente paura era il resto del mondo e come l'avrebbe trattata. La parola con la R punse all'istante, e all'improvviso fummo acutamente consapevoli del sottile, sottostante, abilità di cui non eravamo consapevoli prima. Quando ho saputo che eri stato accusato di aver preso in giro un giornalista con una disabilità , all'inizio ti ho concesso il beneficio del dubbio, perché anche viste le varie osservazioni sgradevoli che facevano parte della tua campagna, questo lo era molto di più. Ho cercato informazioni in tua difesa. Quello che ho trovato come tua difesa è che da un po' di tempo fai lo stesso gesto con le braccia e fai la stessa strana voce, quando prendi in giro qualcuno con cui non sei d'accordo.

I difensori hanno sottolineato che nel caso di Serge Kovaleski, non stavi specificamente prendendo in giro la sua disabilità, era solo il modo in cui prendevi in ​​giro le persone. Ma il fatto è che me lo ricordo dalle elementari. È così che i bambini prendono in giro le persone paralisi cerebrale , sindrome di Down, autismo e altre disabilità. Anche Ann Coulter ricorda, secondo lei commenti sgradevoli in tua difesa. Ti ricordi? È quasi un sollievo pensare che non sei nemmeno consapevole che lo stavi facendo, che è solo radicato in te.

Quasi, ma poi di nuovo, è terrificante. Non hai ascoltato quando la comunità dei disabili ti ha fatto sapere di essere stata offesa, ma invece ha difeso e negato le tue azioni. Ora sei il nostro leader! Il nostro leader non dovrebbe essere quello che ascolta quando nessun altro lo farà? Ti chiedo di ascoltare: quello che hai fatto è doloroso e spaventoso, perché come leader del nostro paese hai dato il permesso al resto della nostra società di comportarsi allo stesso modo. Emarginare affermando di non emarginare. È pericoloso. Non offenderti quando ti diciamo questo: come facevi a saperlo? — ma chiedi scusa.

personaggio Disney che inizia con i

Presumo che tu non abbia una relazione con una persona con sindrome di Down, perché se l'avessi fatto, penserei che i diritti dei disabili sarebbero stati una parte più visibile della tua campagna. Vorrei che tu sapessi che la sindrome di Down è la cosa migliore che sia successa a me e alla mia famiglia. Gli altri bambini e adulti che ho incontrato che hanno la sindrome di Down hanno alterato la mia visione del mondo e guadagnato il mio rispetto per il loro ottimismo e resilienza. Mia figlia di 2 anni con sindrome di Down è già una parte preziosa della sua comunità. La comunità della sindrome di Down non vuole né ha bisogno di simpatia. Le persone con sindrome di Down non soffrono di sindrome di Down: vivono con la sindrome di Down.

Voglio anche che ti fermi un momento e pensi di dover difendere costantemente e con passione Ivanka, Tiffany, Eric, Donald Jr. o la stessa esistenza di Barron in questo modo. Difendere il loro valore in questo mondo.



E mentre oggi non scrivo per discutere del fatto che la stragrande maggioranza (il numero varia dal 65 al 92% circa dipende da quale studio guardi ). Certamente, data la fermezza con cui ti sei opposto al pensiero di strappare i bambini alla madre nel terzo trimestre, che è approssimativamente quando abbiamo appreso delle condizioni di mia figlia, sembra che tu creda che abbia il diritto di vivere.

Quindi, dato che siamo d'accordo che mia figlia meritava di nascere, e dato che contribuisce e continuerà a contribuire alla nostra società tanto quanto te o me (onestamente, sento che potrebbe contribuire più di quanto ho già fatto) mi chiedo come hai intenzione di continuare a proteggerla, dal momento che potrebbe o meno essere ben attrezzata per proteggersi.

Ho anche alcune domande aggiuntive per te.

giochi sessuali da fare con la moglie

1. Capisco che vorresti abrogare l'Obamacare (e so che non sei solo in questo desiderio). Vorrei sapere con cosa intendi sostituirlo. Mia figlia è nata con un difetto cardiaco che aveva riparato a 3 mesi. Vede vari specialisti da tenere d'occhio per un elenco di ulteriori potenziali problemi di salute per i quali è a maggior rischio. Spero che sicuramente il nostro Paese non abbandoni mia figlia e i milioni come lei, che rischiano di vedersi negare immediatamente l'assicurazione privata a causa di una condizione preesistente mentre lei ha ancora meno di 26 anni e sulla nostra assicurazione (o forse 18, a seconda che si preveda o meno di tagliare anche quella parte della legge) o di perdere potenzialmente la sua copertura Medicaid se si annulla l'aumento federale della spesa Medicaid.

Ho visto alcune proposte in giro, ma voglio sapere cosa voi ho intenzione di fare, perché ho visto poche informazioni sui dettagli, tranne che ti stai decisamente sbarazzando dell'unica cosa che sta proteggendo la vita di mia figlia e il benessere della mia famiglia in questo momento. Se dovessimo pagare di tasca propria per le sue cure, saremmo facilmente indebitati in modo devastante nel giro di diversi mesi, e continueremmo a indebitarci sempre di più ogni settimana che passa. Attualmente, stiamo contribuendo membri dell'economia degli Stati Uniti.

Riesci a vedere come questo è spaventoso? Voglio sapere che hai in mente lei mentre lavori per creare qualcosa di meglio.

Due. Ho sentito molto da te che i grandi datori di lavoro sono responsabili della cura dei nostri cittadini. E se mia figlia non riesce a trovare un'attività lucrativa? Come la aiuterai a proteggerla? Stiamo già facendo tutto il possibile per mettere in atto un piano per lei, se dovesse succedere qualcosa a me e mio marito, ma il nostro piano prevede anche un certo grado di sostegno del governo, piuttosto che fare affidamento esclusivamente su un futuro datore di lavoro per assicurarsi che i suoi bisogni siano incontrato. Puoi dirmi cosa hai intenzione di fare per quegli americani che potrebbero non essere in grado di svolgere un lavoro tradizionale, o che potrebbero avere un lavoro a salario minimo per tutta la vita a causa di una disabilità cognitiva o fisica, forse a causa di pratiche di assunzione sleali piuttosto che proprie capacità? Se il tuo piano è fare affidamento sul libero mercato per aiutare a sostenere i nostri cittadini, come intendi continuare a garantire che ciò accada: che i profitti delle nostre più grandi società, in effetti, stiano scendendo alle nostre persone più vulnerabili?

A questo punto, voglio dire che non sappiamo di cosa sarà capace mia figlia. Potrebbe benissimo essere in grado di svolgere un lavoro tradizionale a tempo pieno. La sua capacità di farlo può anche essere determinata dal percorso che il nostro Paese prende mentre cresce. È importante che tu lo sappia.

3. Infine, vorrei sapere se apprezzi il suo valore, anche se potrebbe non soddisfare i tuoi standard di bellezza tradizionali. Abbiamo già concordato che tu credi che avesse il diritto di nascere. Credi che abbia diritto al rispetto e alla dignità tanto quanto te ora che è qui? Credi che meriti di essere trattata come una persona e non come un oggetto, visto che è sia una donna che una disabilità? Vorrei darti l'opportunità di dirlo, perché mentre non ti ho sentito non dillo, ti ho anche sentito dire diverse cose che suggeriscono il contrario.

In conclusione, sto ancora piangendo, ma ho speranza. Ho speranza perché fino ad ora sei rimasto in silenzio sulla questione dei diritti dei disabili, quindi forse solo chiedere potrebbe essere sufficiente? Vorrei ricordarvi che questo gruppo di minoranza, i disabili, è l'unico gruppo di minoranza di cui ognuno di noi potrebbe trovarsi a far parte in qualsiasi momento, compresi voi o io. Non che questo dovrebbe importare, ma sono consapevole che potrebbe per te.

Ti incoraggio inoltre a tenere a mente che i genitori di bambini con bisogni speciali sono tra le persone più resilienti, appassionate e implacabili, e preferiresti di gran lunga averci con te piuttosto che contro di te. Veniamo da tutte le origini etniche ed economiche in tutto il paese e votiamo per persone diverse, ma l'unica cosa che abbiamo in comune è il nostro amore amplificato per i nostri figli, qualcosa da tenere a mente mentre andiamo avanti.

Non sono stato molto coinvolto nella politica o nell'attivismo in passato, ma posso assicurarti che farò più domande, ascolterò di più e parlerò più forte ora, e sono sicuro che non sarò l'unico. Grazie per avermi aiutato a trovare la mia voce.