Sì, ho comprato i preservativi per mio figlio

Adolescenti
acquisto-preservativi-per-mio-figlio in primo piano

Il mio figlio maggiore ha sedici anni ed ha una ragazza. Come sia successo, non ne ho idea. Non ho appena portato a casa dall'ospedale quel grumo fasciato? Non era solo ieri che stava sognando Blue's Clues (e io stavo sognando Steve Burns)? Non è stato solo di recente che il puntino più stressante all'orizzonte della sua infanzia lo stava iscrivendo a t-ball?

Ho sbattuto le palpebre, però, ed eccolo qui, più uomo che ragazzo, che naviga nella sua prima storia d'amore adolescenziale.

Avevo sedici anni quando ho avuto il mio primo ragazzo serio (ok, il mio primo). Mia madre mi ha portato dal dottore per farmi prescrivere la pillola. Guardando indietro, ora capisco quanto deve essere stato difficile per lei. Penso che la tendenza della maggior parte dei genitori sia quella di voler mantenere i nostri figli giovani e innocenti. È doloroso lasciarli andare, passo dopo passo, vederli crescere nelle loro vite e allontanarsi da noi. Distribuiamo lezioni e cerchiamo di stabilire regole volte a tenerli al sicuro e, se siamo onesti, ad alimentare la nostra illusione di mantenere il controllo delle scelte che faranno.



cose da fare ad arlington tx per i bambini

Per quanto mi piacerebbe mantenere mio figlio giovane e al sicuro legato alle corde del mio grembiule, mi rendo conto che è una follia. Sta crescendo e sta facendo le sue scelte sempre di più. Il meglio che posso sperare è che suo padre ed io abbiamo instillato in lui i valori che detteranno buone decisioni da parte sua.

In realtà sono state due delle mie amiche intime ad informarmi una sera a cena che, ora che mio figlio aveva una ragazza, e che ha l'età che ha, è ora di comprargli dei preservativi e parlare con lui. Non il discorso sul sesso: il discorso sul controllo delle nascite, il discorso sulla protezione. Ero inorridito. Anche se ricordo quello che mia madre ha fatto per me, non ero preparata ad affrontarlo con i miei figli, figuriamoci con i miei Sono .

Ma più lo contemplavo, più mi rendevo conto che avevano ragione. Potrei vivere negando che mio figlio fosse pari pensiero sul sesso; Potevo provare a convincermi che il suo rapporto con la sua ragazza era innocente e platonico; Potrei chiudere gli occhi sul fatto che quando io aveva 16 anni... Ma non serviva. La voce interiore che parlava più forte nella mia testa era quella che diceva: Sì, e mentre sei impegnato a cercare di ingannare te stesso, potrebbe metterla incinta. A sedici anni. E le immaginate implicazioni di ciò mi hanno spaventato a morte. Due giovani vite potenzialmente deviate irrevocabilmente, per sempre.

Ho avuto il discorso sul controllo delle nascite con mio figlio, un breve e diretto monologo da parte mia che (si spera) ha nascosto i miei nervi a pezzi, mentre lui era in piedi con un'espressione affranta sul viso, proprio come un cervo sotto i fari. Ma anche dopo il discorso, mi sono reso conto che, in qualsiasi momento avesse effettivamente deciso di diventare sessualmente attivo, era altamente improbabile che avrebbe avuto i mezzi o il coraggio di procurarsi i preservativi. E se una cosa tira l'altra, come spesso accade... beh, una volta è tutto ciò che servirebbe.

La volta successiva che sono andato a Target, avevo in mente i preservativi. Tuttavia, non sono riuscito a percorrere quella navata. Per le settimane successive, i preservativi mi hanno preso in giro ogni volta che mi sono avventurato in Target. Alla fine, sono stato in grado di spingere casualmente il mio carrello lungo quel corridoio, guardando i preservativi nella mia visione periferica mentre scivolavo. Finalmente, qualche giorno fa, mi sono ritrovato ancora una volta al Target. Ecco, mi sono detto. Questa volta, lo sto facendo.

Mi sono avvicinato al corridoio. Azzardai un'occhiata distratta per vedere se c'era qualcun altro nel corridoio; quando l'ho trovato vuoto, ho fatto rotolare il carrello della spesa sul linoleum e mi sono fermato davanti ai preservativi, e subito ho cominciato a iperventilare. Le parole mi sono saltate addosso in scritte al neon: Pleasure Pack, Easy Glide, Ribbed for Her Pleasure, Fun Colors! Santa madre di Dio! Non voglio pensare a mio figlio che si diverte! O piacere! Non svenire, non svenire, respira e basta, bello e facile... mi dicevo. Infine, nella parte inferiore del display c'erano i preservativi semplici e senza fronzoli. Quanti prenderne, però? Una schifezza! Sei? Dodici? Alla fine ho deciso per il pacchetto economico di 36, non perché volevo che facesse così tanto sesso, ma perché non volevo mai più ritrovarmi in questo corridoio per suo conto.

Ho buttato dentro la scatola con i miei tovaglioli di carta e cereali e Pine Sol e pannolini, e mi sono diretto verso la parte anteriore del negozio per pagare. Il mio cuore batteva forte e mi sentivo molto vicino alle lacrime: questa è stata sicuramente una sorta di bizzarra pietra miliare nella mia carriera di educatrice. Ovviamente un ragazzo sui vent'anni presidiava tutte le corsie aperte per le casse, solo di recente dal liceo, senza dubbio. Per un attimo mi sono sentito imbarazzato per il mio bottino, ma non potevo preoccuparmi di cosa avrebbe potuto pensare il cassiere per troppo tempo.

Ho depositato la scatola dei preservativi nel bagno di mio figlio maggiore e gli ho inviato questa email:

Sono,

Su uno scaffale alto nell'armadietto del tuo bagno troverai una borsa. All'interno della borsa c'è una scatola di preservativi.

Mi rendo conto che la sola lettura di questo probabilmente ti farà inorridire: tua madre ti compra i preservativi?? Blecca! Lo so. Credimi, non è stato più facile per me comprarli di quanto probabilmente lo sia per te leggere questo. Tuttavia, per quanto possa metterci a disagio, il fatto è che hai una certa età in cui le cose potrebbero accadere, e poiché ti amo così tanto e mi preoccupo così tanto del tuo benessere e del tuo futuro, come genitore responsabile, devo assicurarmi che tu sia protetto.

Questo non è il permesso di mio padre o di me. Il sesso, come abbiamo detto prima, è un'enorme responsabilità con enormi implicazioni, e la verità è che è meglio lasciarlo agli adulti. Spero che aspetterai. Ma contare su questo sarebbe irrealistico; Mi rendo conto che farai le tue scelte al riguardo, proprio come ho fatto io quando avevo la tua età. Il meglio che posso fare è incoraggiarti a fare quelle scelte con intelligenza e rispetto, e armati di protezione.

Questo è un video informativo su come usare un preservativo: http://www.youtube.com/watch?v=EdSq2HB7jqU

Ti amo.

quando ha il ciclo una mamma che allatta?

Mamma

Da allora non ne abbiamo più parlato. Non ha riconosciuto la mia nota, ma non mi aspettavo che lo facesse. Ogni tanto, intravedo quella borsa Target su uno scaffale alto nel suo mobiletto del bagno. E so di aver fatto la cosa giusta.