Quando il tuo bambino esce: 6 consigli ai genitori da un adolescente queer

Altro
quando-esce-tuo-figlio-6-consigli-ai-genitori-in evidenza

Quindi tuo figlio ti fa sedere per dirti che si identifica come qualcosa di diverso da eterosessuale o cisgender (il che significa che la propria identità di genere è la stessa del genere biologico della propria nascita, cioè qualcuno nato con una vagina che si identifica come femmina). Forse ti sei sempre aspettato che tuo figlio fosse gay, o forse tua figlia non voleva davvero essere tua figlia, voleva essere tuo figlio, ma questo non è mai diventato realtà fino a quel momento in cui sei seduto nel soggiorno di fronte al tuo bambino nervoso. Questo è un momento così importante nella vita di tuo figlio, nella tua vita e nella vita della tua relazione con tuo figlio. Con esso arrivano molte emozioni diverse: paura, eccitazione e molta preoccupazione.



Ci sono stato. Lo so. Spero che i miei suggerimenti possano dare a tutti voi genitori là fuori alcuni spunti su ciò che farà sentire i vostri figli più sicuri e convalidati nel momento in cui escono, perché è quello che tutti noi vogliamo dai nostri genitori, indipendentemente dal fatto che siamo gay o dritto o facendo un grande annuncio.

Innanzitutto, definiamo i nostri termini. Cosa significa LGBTQ+? Bene, è un acronimo per lesbica, gay, bisessuale, transgender, queer/interrogatorio, intersessuale e asessuale (contrariamente alla credenza popolare, il PER non sta per alleato, che è un sostenitore eterosessuale della comunità LBGTQIA). L'acronimo ombrello LGBT+ è anche sede di molte diverse identità di genere, come agender, bigender, genderfluid e altro ancora.





Ora, alcune statistiche che fanno riflettere: oltre il 20% dei giovani senzatetto sono LGBT+, la maggior parte dei quali è stata respinta o maltrattata dalle proprie famiglie e cacciata di casa. Se le mie parole possono aiutare a riparare solo una relazione interrotta tra un giovane LGBT+ e i suoi genitori, allora avrò fatto il mio lavoro. Ho esitato anche a scrivere questo saggio. Per favore, sii gentile con me. Ho appena compiuto 17 anni.

A causa del numero estremo di pronomi di genere sotto l'ombrello LGBT +, alternerò casualmente tra lei e lui in questo articolo per renderlo il più semplice possibile da leggere.

1. Non impazzire.

Questo dovrebbe essere abbastanza autoesplicativo. Tuo figlio ti sta dicendo qualcosa su cui si è angosciata per un po': come dirtelo? Quando dirtelo? Quale sarà la tua reazione? Ti sta dicendo questa cosa profondamente personale di se stessa perché vuole che tu conosca la vera lei. Vuole condividere una parte di sé che potresti non aver conosciuto o compreso, ed è tuo compito come genitore accettarla per quello che è. Se non accetti tuo figlio a causa del suo genere o della sua sessualità, allora non l'hai mai amata veramente completamente. Ti piaceva solo l'idea di lei. Va assolutamente bene prendersi del tempo per adattarsi a questa nuova realtà, purché lo si faccia in modo rispettoso che non causi al bambino ansia inutile. Tuttavia, non è accettabile rimproverare, abusare o degradare tuo figlio in base a ciò che ha condiviso con te.

2. Non fare leva; tuo figlio ti dirà tutto ciò che vuole e dovresti rispettarlo.

I miei genitori hanno scoperto che ero gay per caso, e anche se sono due delle persone più incredibili, accettanti e amorevoli di questo pianeta, ero ancora preoccupato per le loro reazioni. Non ero pronto a fare coming out, per niente, e sono andato fuori di testa quando ho scoperto che lo sapevano. Una volta che i miei genitori lo hanno scoperto, volevano sapere tutto in una volta, e nemmeno io ero pronta per questo. Dopo che ne abbiamo parlato, tuttavia, hanno rispettato i miei limiti e mi hanno permesso di suddividere i miei pensieri e sentimenti su una scala con cui mi sentivo a mio agio. Quello che molti genitori non sembrano capire, ma per fortuna il mio lo ha capito, è che tuo figlio è sempre lo stesso bambino, non importa quale sia la sua identità di genere o la sua sessualità. Genere e sessualità non equivalgono alla personalità. Tuo figlio è ancora intelligente, gentile e amorevole, ancora incline a sbalzi d'umore adolescenziali e periodi di rimuginazione o qualunque cosa abbia fatto prima del suo annuncio. In effetti, ora che ha condiviso queste nuove informazioni con te, scoprirai più cose su tuo figlio ora che è a suo agio nel condividere il suo vero sé.



3. Non cercare di forzare l'identità di tuo figlio fuori da lei; tuo figlio ti parlerà quando sarà pronto.

Sento cose del genere tutto il tempo, e mi fa impazzire: Oh, sì, mio ​​figlio è gay. Lo so da quando aveva cinque anni. Potresti pensare di togliere un peso da tuo figlio affrontandolo e dicendo qualcosa del genere, ma ci sono due problemi con questo. Uno, e se ti sbagli? E se a tuo figlio piacesse il rosa? E se tua figlia volesse solo tagliarsi i capelli per un nuovo stile? Non puoi esserne sicuro fino a quando tuo figlio non te lo dice lui stesso, e questo mi porta al punto successivo: non è compito tuo mettere un'etichetta sessuale su tuo figlio. La sessualità di tuo figlio è esattamente questa: quella di tuo figlio. Sta a lui determinare quello che risuona di più.

4. Lascia che tuo figlio esprima il suo genere e la sua sessualità esplorando il colore dei capelli, l'abbigliamento e il trucco.

nomi sporchi e divertenti per chiamare qualcuno

Se tua figlia vuole tagliarsi i capelli e indossare un abito per il ballo di fine anno, lasciala. Se tuo figlio vuole indossare gonne o tingersi i capelli di rosa, lascialo fare. Queste sono tutte forme sane di autoespressione e, permettendogli di utilizzare questi sbocchi, stai facendo sapere a tuo figlio che è più importante per te del suo guscio esterno. I vestiti sono solo vestiti; pezzi di stoffa usati per proteggerci dalle intemperie e coprire i nostri genitali. Sta al tuo bambino scoprire cosa gli sta più comodo indossare. Ha bisogno del tuo sostegno mentre esplora l'identità di sé attraverso l'espressione di sé. I capelli possono essere tagliati o fatti crescere, i colori possono essere lavati o tinti, il trucco può essere rimosso e i vestiti possono (e probabilmente lo faranno!) variare notevolmente da un giorno all'altro. I vestiti diventano vestiti da ragazzo solo quando sono indossati da un ragazzo e vestiti da ragazza quando sono indossati da una ragazza. Stile e colore non significano che appartengano a un certo genere, nonostante il modo in cui Gap o Macy's potrebbero organizzare le loro sezioni di abbigliamento.

5. Non prendere in giro tuo figlio per il suo genere o la sua sessualità e non lasciare che lo facciano nemmeno gli amici o la famiglia.

Poche cose sono così dolorose per un bambino che si identifica come LGBT+ come il fatto che i suoi genitori insultino lei o la sua comunità attraverso piccole battute e battute. Anche se non l'ho sperimentato dai miei genitori, ho avuto insegnanti e conoscenti di genitori che facevano battute offensive che rafforzavano gli stereotipi negativi, ed erano tutti piuttosto dolorosi. Potresti pensare di essere divertente, ma per tuo figlio le tue battute possono sembrare un modo passivo-aggressivo per dirgli che non ti piace davvero chi è. Se noti che i tuoi amici o familiari lo fanno, per favore prenditi un momento per spiegare loro che non va bene e non lo sarà mai.

6. Questo è davvero importante, quindi i miei editori hanno detto che posso metterlo tutto maiuscolo: USA I PRONOMI CORRETTI PER L'IDENTITÀ DI TUO FIGLIO!

Alcune informazioni di base: ci sono tre cose tra le quali dobbiamo differenziare e sono sesso, genere e orientamento sessuale. Il sesso sono i genitali con cui sei nato: maschio, femmina o intersessuale. Il genere non ha nulla a che fare con il sesso. Il genere è il genere con cui ti identifichi e potrebbe non corrispondere necessariamente ai tuoi genitali. Qualcuno che è transgender e sta passando da maschio a femmina significa che è nata con un pene (maschio), ma il suo genere è sempre stato femminile. Nota il mio uso di lei e sua in quella frase. Questo è l'uso corretto.

Se tuo figlio maschio ti dice che si identifica con un genere diverso dal suo sesso, e ha deciso che d'ora in poi desidera essere definito lei, per favore rispettalo. Anche se personalmente non sono transgender, so quanto possa essere doloroso per i giovani adulti (e anche per gli anziani) quando ci rifiutiamo di chiamarli con i loro veri pronomi. Il tasso di suicidi tra i giovani transgender è incredibilmente alto. Puoi letteralmente aiutare a prevenirlo facendo riferimento a tuo figlio con i suoi pronomi di genere preferiti. Gli errori accidentali vanno bene, ma se intenzionalmente misgeneri tuo figlio, allora tu, amico mio, sei un idiota.

Si, lo so. Niente di tutto questo è facile, né per te né per tuo figlio, soprattutto se vivi in ​​una comunità particolarmente conservatrice. Ma se segui queste semplici regole per aiutare tuo figlio LGBT+ attraverso il suo annuncio e le sue conseguenze con cuore e mente aperti, ti prometto: tutto andrà bene non solo entro i confini della tua casa e della tua comunità, ma il mondo in generale lo farà essere un luogo più bello, accogliente e pacifico.