Target ottiene l'inclusione giusta – e altri marchi dovrebbero prendere nota

Disabilità
target-inclusive-1

Per gentile concessione di Target



Abbiamo tutti sentito l'espressione Non puoi essere ciò che non puoi vedere. Sappiamo quanto sia preziosa la rappresentazione: nella letteratura, negli spettacoli televisivi, nei film, nei biglietti di auguri e persino nei videogiochi. Sappiamo quanto sia cruciale per i ragazzi vedere la diversità nei ruoli di leadership, nello sport, in politica, in tutti i campi di carriera.

Ma un altro posto in cui i bambini traggono beneficio dal vedere la diversità - tutti i toni della pelle, tutti i tipi di corpo, tutti i sessi, membri della comunità LGBTQ e bambini e adulti con disabilità - è nella pubblicità. E un'azienda che lo mette costantemente fuori gioco quando si tratta di una rappresentazione diversificata è il nostro amato Target.



passeggini per bambole e seggiolino auto


E un bambino di nome Oliver che vive a Peoria, in Arizona, è d'accordo.

L'anno scorso, sua madre ha condiviso questo post su Ollie's World, la pagina Facebook pubblica della famiglia.

È stato condiviso e apprezzato migliaia di volte, per ovvie ragioni. La mamma di Oliver, Demi Garza-Pena, dice di aver notato che Oliver (Ollie) si era fermato e stava fissando un annuncio sopra un appendiabiti.

Non riusciva a smettere di guardarlo, lei disse . Ho potuto subito vedere che sapeva di aver appena visto un ragazzo come lui. Qualcosa che non ha mai visto prima.

PER Articolo di USA Today spiega che Oliver è nato con la sindrome da regressione caudale, una condizione rara che colpisce lo sviluppo della colonna vertebrale inferiore e degli organi. Si muove in questo mondo su una sedia a rotelle, ma raramente vede bambini che gli somigliano rappresentati nei media, specialmente nelle pubblicità.

Sua madre, tuttavia, è ottimista sul fatto che le cose possano cambiare dopo che il post di Ollie è diventato virale. Vedere il post di cui si parla in tutto il mondo mi ha dato speranza, lei disse . Spero che la conversazione continui.



E lei e Ollie potrebbero realizzare il loro desiderio. Hanno finito per connettersi con il ragazzo nell'annuncio, un bambino di 10 anni di nome Colton Robinson del Massachusetts. Colton ha la spina bifida ed è anche costretto sulla sedia a rotelle, come Oliver. La buona notizia sia per Colton che per Ollie (e per tutti i bambini con disabilità) è che Colton ha ottenuto altri lavori, come fare la modella per Toys R Us e persino recitare in uno show televisivo, dice sua madre. Quindi questo annuncio per Target non è sicuramente una cosa una tantum. Sembra che le aziende si stiano rendendo conto, sempre di più, di quanto sia vitale la rappresentazione.

Per gentile concessione di Target

Vogliamo vedere persone con abilità diverse, persone con dimensioni diverse, solo una vasta gamma di persone diverse, Robinson racconta USA Today . Penso che più aziende debbano esserne consapevoli e, onestamente, è il futuro e le persone stanno davvero iniziando a prendere piede.

L'obiettivo sta prendendo piede, di sicuro.

USA Today aggiunge anche una dichiarazione di Courtney Kanipes, dirigente del team dirigenziale delle risorse umane presso il negozio Target di Peoria. La cosa bella di Target è che sosteniamo le pari opportunità di lavoro e dimostriamo che ci teniamo davvero e che stiamo facendo la differenza, anche se è lieve come i bambini che vedono altri bambini come loro e vedono che non lo sono sola in questo mondo, disse.

Voglio dire, è come una delle 9.000 cose interessanti di Target, ma è sicuramente una grande.

amore ma non innamorato del marito

E questo annuncio con Colton Robinson non è esclusivo delle campagne pubblicitarie di Target. L'azienda ha dimostrato, più e più volte, che la diversità e l'inclusione sono in prima linea nel loro modello di business. Prendi le loro pubblicità di costumi da bagno, per esempio.

Target non solo incorpora tutti i colori della pelle e i tipi di corpo nei suoi annunci. Includono anche modelli come Jeyza Gary , che ha l'ittiosi. L'ittiosi è una condizione della pelle che fa sì che il corpo perda la pelle ogni due settimane, creando una pelle ruvida e secca sul corpo che ha una consistenza simile a una squama. Un altro modello Target che mostra il proprio impegno per la diversità e l'inclusione è Kiara Washington , un modello di costume da bagno con protesi alla gamba.

Immagina l'impatto che questi annunci hanno sulle ragazze che acquistano costumi da bagno. Ragazze con diverse condizioni della pelle, ragazze con tutti i diversi tipi di corpo, ragazze con disabilità. Il messaggio a Target è chiaro— tutti i corpi sono corpi da bagno.

Quelli di noi che amano Target non solo per il loro Dollar Spot, ma anche per il loro sostegno alla diversità e all'inclusione, lo sanno da anni della nostra azienda preferita. Target è stata una delle prime aziende a cambiare audacemente la propria politiche del bagno per consentire agli acquirenti transgender di utilizzare in sicurezza qualsiasi bagno sia in linea con la loro identità di genere. E supportano e collaborano costantemente con aziende di proprietà di neri e donne come Vaso di miele , dimostrando che tutti appartengono a Target.

Ovviamente Target non è l'unica azienda a riconoscere il valore della diversità e dell'inclusione nelle proprie campagne pubblicitarie, ma sta definendo l'asticella.

cose da fare a tulsa con i bambini

Per gentile concessione di Target

Ad esempio, il 2018 Gerber Baby , Lucas Warren, è il primo nella storia dell'azienda ad avere la sindrome di Down. Nordstrom è un'altra azienda che si rende conto della necessità di inclusione negli annunci e include la modella Jillian Mercado, che è su una sedia a rotelle, nelle loro campagne. Un modello chiamato Diandra foresta per i cosmetici Wet 'n Wild ha l'albinismo. E sappiamo tutti quanto ci impegniamo Nike consiste nell'includere la diversità nelle loro pubblicità, comprese le ultime scarpe Go FlyEase che possono essere indossate a mani libere e sono state ispirate da una lettera di Matthew Walzer, che soffre di paralisi cerebrale.

Anche i biscotti delle Girl Scout sono d'accordo con questa tendenza cruciale della diversità e dell'inclusione. Come USA Today rapporti, l'ultimo biscotto ad unirsi alla line-up delle Girl Scouts è un caramello al cioccolato senza glutine. L'annuncio per questa nuova aggiunta presenta tre ragazze che giocano insieme, con Nicklya Brantley, che ha la vitiligine, al centro. La vitiligine è una malattia che fa perdere colore a chiazze di pelle e includendo una modella con questa condizione, Girl Scouts sta inviando un messaggio a tutte le ragazze che sono preziose e perfette, proprio come sono.

Alex Wong/Getty

Stiamo cercando di trasmettere che le ragazze vengono in ogni dimensione, ogni forma, da ogni comunità, dice Lynn Godfrey , chief marketing and communication officer dell'organizzazione.

Il mondo sta riconoscendo, finalmente, che la razza umana è incredibilmente diversificata e questo dovrebbe riflettersi nelle immagini che vediamo. Sono finiti gli antiquati film Disney con un cast tutto bianco. Gli spettacoli televisivi hanno coppie di razza mista, coppie LGBTQ e famiglie miste ora, piuttosto che la tradizionale aspettativa in bianco e nero di Leave it to Beaver degli anni passati. Anche Hallmark ha avuto coppie LGBTQ nella loro scaletta di film di Natale lo scorso anno.

E anche gli affari sono a bordo, con Target che guida la carica. Sempre di più, vediamo donne di tutte le forme e dimensioni nelle pubblicità. Stiamo vedendo modelli dalla pelle nera e marrone tanto quanto stiamo vedendo modelli bianchi. E stiamo vedendo bambini e adulti con disabilità: sedie a rotelle, stampelle, protesi alle gambe e condizioni della pelle che inviano un messaggio chiaro. Facciamo tutti acquisti da Target, quindi tutti vogliamo vederci lì.

Target lo capisce e, si spera, sempre più aziende seguiranno l'esempio. Non è solo marketing intelligente, ma è anche equo ed etico. E, soprattutto, aiuta i clienti emarginati che spesso potrebbero sentirsi invisibili, a sentirsi visti. Quindi grazie, Target, per Colton Robinson, per Kiara Washington, per Jeyza Gary e per tutti gli sforzi che fai continuamente per rappresentare la meravigliosa diversità della razza umana.