celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Bambino di sei anni cacciato dall'asilo per aver indossato una maglietta 'Black Lives Matter'

Notizia
maglietta-bambino-black-lives-matter

Volpe 16 /YouTube

Una bambina è stata cacciata dal suo asilo nido basato sulla fede per aver indossato una maglietta Black Lives Matter

Una bambina di sei anni è stata cacciata dal suo asilo nido a Russellville, in Arkansas, dopo aver indossato una maglietta di Black Lives Matter. La sua scuola materna per bambini, una scuola basata sulla fede, ha detto alla mamma della ragazza che la maglietta era politica e incoraggiava il razzismo e le è stato detto che doveva lasciare la scuola. Così tante persone e istituzioni continuano a essere disinformate sul movimento Black lives Matter, incluso Starbucks che per breve tempo ha vietato ai dipendenti di indossare magliette BLM perché temevano che avrebbe amplificato la divisione e ora, sfortunatamente, possiamo aggiungere questo asilo nido a quella lista.

Deval Brockman ha detto Volpe 16 che ha mandato sua figlia Journei di sei anni a scuola con una maglietta che diceva All Lives Can't Matter Until Black Lives Matter quando la scuola ha chiamato Deval e le ha detto di smettere di indossare la maglietta. 'Non mi piace, non sono d'accordo', e preferirei che tu non la mandassi di nuovo a scuola, Deval dice che la scuola le ha detto.



Deval dice di aver segnalato l'incidente allo stato, che l'ha informata che sua figlia poteva indossare tutto ciò che voleva purché non includesse volgarità. Deval ha rimandato sua figlia a scuola, questa volta con una maglietta che mostrava un pugno nero alzato, un simbolo che si è intrecciato con il movimento Black Lives Matter. A questo punto, la scuola ha detto che la maglia incoraggiava il razzismo e Journei non poteva tornare a scuola.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da The Shade Room (@theshaderoom)

Se sto sostenendo qualcosa, lo indosserò, lo indosserà mio figlio, per aiutare a dire che la nostra voce ha bisogno di essere ascoltata, ha detto Brockman.

Poi, uno dei direttori della scuola ha minato la genitorialità di Deval e ha rilasciato una dichiarazione ai media dicendo: Riteniamo che un ambiente per l'assistenza all'infanzia non sia un luogo in cui le opinioni politiche di un genitore devono essere affrontate o interpretate, indipendentemente dalla razza. Dopo che la scuola si è appoggiata alla stanca argomentazione che cercare di sradicare il razzismo è politico, la madre di Journei ha detto loro, non è politico, è vita quotidiana, è su tutte le notizie. Giusto è giusto e sbagliato è sbagliato.

Volpe 16/YouTube

La pagina Google della scuola afferma che insegnano ai presidi biblici e che i loro educatori amano i bambini, anche se Deval spera che questa scuola guidata dai cristiani un giorno capirà il messaggio di uguaglianza inerente al movimento Black Lives Matter, dicendo Se stai andando da un cristiano guidato asilo nido , allora rispettiamo la Bibbia.

Ben detto. E per acquistare del tuo merchandising ufficiale di Black Lives Matter, puoi trovarlo su sito ufficiale del movimento BLM .