Rilassati, genitori: va bene se il tuo bambino di 5 anni non legge, ed ecco perché

Formazione Scolastica
leggere prima dell

FatCamera / iStock

Il comico Crystal Lowery di recente condiviso su Facebook perché non lo era? insegnando a leggere a suo figlio di 5 anni .

Lei scrisse:



Non fraintendetemi, gli leggiamo libri tutto il tempo. Ci siamo immaginati nella fabbrica di cioccolato di Willy Wonka e siamo a 170 pagine nella camera dei segreti di Harry Potter. Gli stiamo insegnando a godersi le storie, a perdersi nei personaggi.

Ma non gli stiamo insegnando a leggere. Non ancora. È troppo impegnato a imparare altre cose.

Ha spiegato un po' quali sono le altre cose che sta aiutando a imparare suo figlio: come essere un buon sportivo, come costruire, come prendersi cura delle sue cose, come perdonare e scusarsi, come studiare gli animali, come provare cose nuove senza frustrazione, come fare amicizia.

In breve, molte cose che non possono essere insegnate utilizzando alcun foglio di lavoro di fonetica, flashcard o esercitazione ortografica.

Ha ricevuto un grande supporto per la sua posizione, così come molte critiche.

Si scopre che le persone hanno molti sentimenti forti su quando i bambini dovrebbero iniziare a leggere e cosa significa quando i bambini piccoli non possono.

Ne so qualcosa perché un anno fa ho scritto il mio post virale su perché non volevo che mio figlio leggesse all'asilo . Ho un dottorato in politica dell'istruzione, ma sapevo ancora molto poco di quanto drammaticamente le nostre aspettative per i nostri studenti più giovani nelle scuole siano aumentate in appena un decennio o giù di lì, in particolare in relazione alla lettura e all'alfabetizzazione. Sono rimasto scioccato e rattristato.

Spiegando perché ho deciso di aspettare un anno prima di mandare mio figlio all'asilo, scrissi : Mio figlio non è pronto per l'asilo nel 2016. L'asilo, che in tedesco significa 'giardino per bambini', non è più un asilo. Suo la prima elementare di ieri , o anche secondo. Gli standard accademici della scuola materna sono drammaticamente più rigorosi anche di un decennio fa ('trovare prove testuali'; 'leggere testi con uno scopo e comprensione'; 'distinguere tra parole scritte in modo simile identificando i suoni delle lettere che differiscono').

la migliore domanda da fare a un ragazzo

Uno studio del 2014 dell'Università della Virginia ha confrontato le aspettative degli insegnanti di scuola materna per i loro studenti nel 1998 ad oggi. Le differenze erano impressionanti. Nel 1998, il 31% degli insegnanti pensava che gli studenti dell'asilo avrebbero dovuto essere in grado di leggere entro la fine dell'anno. Nel 2010, quella cifra era ora di circa l'80%.

Il mio post è stato ripubblicato da Huffington Post e Washington Post , tra gli altri, e condivisi decine di migliaia di volte. Come Crystal Lowery, mi è stato detto da molti commentatori e in e-mail arrabbiate da molti altri che non insegnare a leggere a mio figlio di 5 anni era ignorante e offensivo e lo avrebbe fatto soffrire accademicamente per gli anni a venire.

Sai chi ha scritto i commenti più favorevoli sia al mio articolo che al pezzo di Crystal? Insegnanti, amministratori, esperti della prima infanzia e ricercatori. Perché hanno visto e studiato quanto siano diverse le nostre aule dell'asilo rispetto a una generazione fa, quando l'asilo si concentrava principalmente sul tipo di socializzazione e abilità di coping che Lowery sta insegnando a suo figlio.

Ecco il punto: non stiamo facendo alcun favore ai nostri figli impedendo loro di trascorrere la maggior parte della giornata impegnati nel gioco, costringendo i bambini a leggere prima che molti di loro siano pronti per lo sviluppo e adottando programmi di studio per le nostre scuole che ignorano ciò che gli esperti della prima infanzia sanno come apprendono meglio i bambini piccoli.

Ecco perché nessun genitore dovrebbe farsi prendere dal panico se un bambino non sta leggendo all'asilo e perché nessun genitore dovrebbe giudicare un altro genitore se vuole aspettare prima di insegnare a leggere al proprio bambino:

È normale per lo sviluppo che i bambini imparino a leggere in una vasta gamma di età.

Sappiamo tutti che i bambini raggiungono traguardi evolutivi in ​​età diverse. Proprio come è normale per lo sviluppo che un bambino impari a camminare a 9 mesi o a 15 mesi, c'è un enorme raggio di ciò che è normale per quando i bambini iniziano a leggere. Non puoi costringere un bambino a camminare a 10 mesi e allo stesso modo non puoi costringere un bambino a leggere se il suo cervello non è pronto.

Ricerca dimostra che i bambini che imparano a leggere prima alla fine non finiscono meglio di quelli che imparano a leggere tardi.

I lettori in ritardo raggiungono l'età di 9 o 10 anni. In molti paesi, come la Finlandia, agli studenti non viene insegnato alcun corso accademico formale fino all'età di 6 o 7 anni. Tuttavia, anche tenendo conto delle differenze di status socioeconomico, questi paesi superano i nostri nei risultati accademici.

la migliore attrezzatura per tag laser per la casa

Il gioco e l'esplorazione sono i modi più efficienti ed efficaci per far crescere le giovani menti.

Costituiscono la base su cui in seguito dovrebbero essere costruite le competenze accademiche. Ricerca mostra costantemente che i bambini in età da asilo dovrebbero essere coinvolti in un gioco attivo e pratico. Come Erika Christakis, ricercatrice e scrittrice della prima infanzia, stati , È ingenuo presumere che l'apprendimento significativo stia effettivamente accadendo in aule ad alta pressione e piene di fogli di lavoro in cui gli insegnanti controllano strettamente il contenuto e il ritmo dell'istruzione. Decenni di ricerche suggeriscono il contrario: i bambini sono piccole macchine per l'apprendimento, è vero, ma acquisiscono tutte le abilità complesse in zone cognitive cruciali in aule gioiose piene di conversazioni informali ed esplorazioni giocose.

Dobbiamo abbandonare l'idea che l'infanzia sia una razza. Dobbiamo smettere di spingere gli accademici formali sui bambini sempre più piccoli.

Come scrive Lowery, e anche se un giorno le sue ore saranno piene di fonetica, calligrafia e frazioni, non siamo preoccupati di tutto questo oggi. Oggi ha cose più importanti da imparare.

Mio figlio inizia l'asilo la prossima settimana. Penso che se la caverà bene, con un anno in più di gioco e divertimento alle spalle.