I bambini in età prescolare letteralmente non possono stare fermi, quindi smetti di aspettarti che lo facciano

Bambini In Età Prescolare
energico-ragazzo

Elva Etienne / Getty



Quando mio figlio era prepararsi per iniziare la scuola materna , la mia più grande paura era che non riuscisse a stare fermo. Aveva quattro anni e, onestamente, stare fermo non era un punto forte per lui. Se devo essere onesto, non lo è ancora. Poi di nuovo, ti sfido a mostrarmi un bambino di 4 anni che è in grado di stare fermo per un lungo periodo di tempo. Non è un tratto comune per questo gruppo demografico.

All'età di quattro anni, i bambini cercano di saperne di più sul mondo che li circonda e uno dei modi migliori per farlo è attraverso l'attività fisica. Per chiunque abbia mai trascorso del tempo con bambini in età prescolare, costringerli a stare fermi per lunghi periodi di tempo sembra una lezione di futilità. Eppure, è esattamente quello che succede in alcune scuole.





Mi chiedo chi ha deciso che i bambini piccoli imparano meglio stando fermi e parlando con loro? Ovviamente non erano mai stati con un gruppo di bambini di tre, quattro e cinque anni per più di 10 minuti. Perché questo è il tempo necessario per sedersi prima che diventino agitati. Una volta che iniziano a diventare nervosi, ogni speranza che hai di insegnarglielo nulla è perduto.

più divertente perché il pollo ha attraversato la strada?

In poche parole, i bambini, in particolare i bambini in età prescolare, hanno bisogno di attività fisica per essere veramente in grado di imparare.

Abbiamo un'abbondanza di informazioni scientifiche che mostrano quanto sia chiara la connessione tra movimento e apprendimento è. Il libro Insegnare con il cervello in mente ha un intero capitolo delineando come il cervello ha bisogno di movimento per facilitare l'apprendimento.

Il cervelletto, che si trova nella parte posteriore del cervello, è il centro del controllo motorio nel cervello. Sebbene abbia solo le dimensioni di un pugno, quasi la metà dei neuroni del cervello si trova all'interno del cervelletto. Peter Strick e il suo team, lavorando presso il Veteran Affairs Medical Center di Syracuse, New York, hanno trovato un percorso che va dal cervelletto alle parti del cervello necessarie per la percezione spaziale, la memoria e l'attenzione. Queste sono tutte cose cruciali che i bambini in particolare hanno bisogno di imparare e conservare le informazioni.

Diversi studi citati nel libro indicano la correlazione tra attività fisica e apprendimento per i bambini. Ci sono molti giochi che i bambini giocano in età prescolare che possono sembrare semplicemente un gioco dall'esterno. Ma quando guardi effettivamente il gioco, vedi che è uno strumento di apprendimento. Prendiamo ad esempio un gioco come Simon Says. I bambini stanno imparando a seguire le istruzioni attraverso l'attività fisica. Simon Says li costringe a prestare attenzione attivamente perché se non lo fanno, perderanno il loro prossimo passo.

Allo stesso modo, è imperativo impegnarsi in attività come elementi costitutivi, che implicano la risoluzione di problemi. Il gioco sta imparando e questo fatto non può essere sottolineato abbastanza.

un ragazzo entra in un bar scherza


Rimanere sedentari per tutto il giorno non fa bene a nessuno, davvero. Anche se lavori in un ambiente d'ufficio tradizionale, hai la libertà di alzarti e muoverti a tuo piacimento. Noi adulti sappiamo che stare seduti tutto il giorno davanti ai nostri computer non fa bene. Quindi, tendiamo a fare uno sforzo per alzarci durante la nostra giornata lavorativa e impegnarci in una sorta di attività fisica. Spesso facciamo una passeggiata, anche solo in bagno o intorno alle nostre scrivanie.

Se sappiamo che è una buona cosa da fare per noi, e il nostro corpo ci dice di farlo, perché non permettiamo quella stessa libertà ai nostri figli?

Quando ti muovi, stimoli tutte le cellule nervose con cui siamo soliti pensare, e quando stimoli quelle cellule nervose, le prepari a fare cose, Dr. John Ratey, professore clinico associato di psichiatria presso la Harvard Medical School ha detto alla CNN .

L'attività fisica per i bambini a intermittenza durante il giorno dà loro la possibilità di sfogarsi. All'asilo di mio figlio, i bambini cambiano attività ogni 20 minuti circa. Ciò include il tempo che trascorrono seduti ai loro tavoli lavorando su attività matematiche e linguistiche.

Inoltre, a studio pubblicato da Pediatria nel 2017 rileva che l'attività fisica ha un effetto positivo sulla produttività della classe nei bambini. I ricercatori hanno utilizzato 26 studi, per un totale di 10.206 bambini di età compresa tra 4 e 13 anni. Osserva che fare esercizio fisico (palestra) durante il giorno è il modo migliore per aiutare i bambini a ottenere risultati scolastici migliori. Ma hanno scoperto in modo interessante che l'aggiunta di attività fisica in classe aiuta le abilità relative alla matematica . Inoltre, l'attività fisica aiuta con il comportamento in classe e la lettura e i punteggi compositi nei giovani.

Abbiamo bisogno di smettila di aspettarti di più dai bambini in età prescolare di quanto siano in grado di darci. Dal punto di vista dello sviluppo, è difficile (impossibile) convincere queste piccole persone a stare ferme per lunghi periodi di tempo. Questo non è un segreto. Inoltre, non è necessario, ma alcune scuole stanno ignorando questa realtà. È problematico.

Elizabethsalleebauer/Getty

Aiuterà anche con i problemi comportamentali in classe, perché se i bambini sono in grado di muoversi, non avranno così tanta energia in eccesso. Saranno in grado di concentrarsi e risolveranno molti dei problemi interpersonali che emergono anche con i bambini, perché avranno l'opportunità di tirare fuori quell'energia, Susan Kamin, capo responsabile del benessere per l'Associazione Nazionale di Alfabetizzazione Fisica dice alla CNN .

Pensa a quanto sono agitati i nostri figli quando tornano a casa da scuola ogni giorno. Tutta questa energia repressa può manifestarsi anche in modi negativi, dai crolli agli sbalzi d'umore.

Uno degli argomenti più comuni che sentiamo dalle scuole è che non c'è abbastanza tempo nella giornata scolastica per l'attività fisica. Come indicato dall'iniziativa Let's Move di Michelle Obama, le scuole dovrebbero puntare a un'ora (60 minuti) di attività fisica al giorno.

da ragazza a ragazzo raccolgono le battute

Uno dei più grandi feedback che riceviamo dalle scuole del settore è: 'siamo luoghi molto occupati. Apprezziamo ciò che offrono tutti, ma è travolgente. Puoi renderci più facile sapere cosa è disponibile?' Charlene Burgeson, direttore esecutivo di Scuole attive , una società nata da Let's Move, dice alla CNN.

Non stiamo incolpando gli insegnanti. Molti insegnanti e amministratori sono combattuti tra dare ai ragazzi una quantità adeguata di attività fisica e la ridicola quantità di lavoro richiesta dal curriculum. Ci sono un numero limitato di ore nella giornata scolastica e cercare di preparare i bambini a standard accademici oltraggiosi toglie loro bisogni fisici.

Susan Kamin nota anche che parte dell'opposizione proviene da persone in posizioni di potere che, nonostante le prove, semplicemente si rifiutano di adattarsi. Si stanno avvicinando in una mentalità se non è rotto, non aggiustarlo. Ma in realtà, è molto rotto.

La buona notizia è che sappiamo come risolverlo. Facciamolo.