celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Mia figlia è quasi morta a causa di un'allergia che non sapevamo avesse

Generale
Mia figlia è quasi morta a causa di un

immagini meravigliose / iStock

In un giorno d'estate del 2013, ho accompagnato in fretta mia figlia per un campo diurno in un allevamento di cavalli locale. All'età di 7 anni, era ossessionata da tutto ciò che riguarda l'equitazione e suo padre e io l'avevamo sorpresa con un campo di cavalli di una settimana per il suo compleanno. Stava per imparare a cavalcare, strigliare e prendersi cura del suo animale preferito, ed era oltremodo eccitata. E avrei avuto tre ore per me stesso al Target, quindi è stata una vittoria per entrambi. Mentre la guardavo saltare insieme al suo gruppo verso le scuderie, mi sono tuffato verso la mia macchina e mi sono diretto verso il grande occhio di bue rosso.

Venti minuti dopo,Caffè Starbucks alla mano, stavo navigando soddisfatto per i corridoi di Target quando ho notato che il mio telefono aveva tre chiamate perse da un numero sconosciuto. Mentre cercavo di capire chi avesse chiamato, da quel numero è arrivata una quarta chiamata. Era il direttore del campo diurno. Vieni presto, disse. C'è qualcosa che non va in tua figlia. Non riesce a respirare e si sta gonfiando.



Ho lasciato cadere il mio Starbucks e sono scappato.

Quando sono entrata nel parcheggio come un pipistrello dall'inferno, ho intravisto mia figlia: ansimava, aveva il viso gonfio, gli occhi chiusi. Aveva il colore di una scottatura solare ed era spaventata. L'orticaria le copriva le estremità. Il terrore mi ha riempito il petto.

Mia figlia stava avendo una reazione anafilattica a un cavallo e non avevamo idea che fosse allergica ai cavalli.

Come infermiera in terapia intensiva, sono addestrata a mantenere la calma in caso di emergenza. Centinaia di volte ho pensato a mente lucida, somministrato cure con mani capaci e istruito coloro che mi circondavano con affermazioni chiare e concise. Questo era diverso.

Questa era mia figlia e stava avendo un'emergenza medica proprio di fronte a me.

Sono andato nel panico e ho fatto la cosa peggiore in assoluto che avrei potuto fare: l'ho raccolta, l'ho messa in macchina e sono corso dall'ufficio del nostro medico. Mentre lottava per respirare in macchina, tutta la mia formazione infermieristica è andata fuori dal finestrino. Ero terrorizzata, riuscivo a malapena a concentrarmi sulla strada e quando siamo arrivati ​​dal dottore e le hanno somministrato le medicine, sono rimasta inorridita quando ho capito quanto avessi peggiorato la situazione non aspettando l'arrivo dei servizi di emergenza sanitaria. Ad oggi, non riesco a credere di aver completamente abbandonato quasi 20 anni di esperienza infermieristica quando mio figlio era in crisi.

picchio mio figlio e mi sento in colpa

Nei prossimi giorni ci sono stati farmaci e trattamenti con steroidi, viaggi dall'allergologo e prelievi di laboratorio. Ho cercato di tenere a bada il mio panico quando i risultati dei suoi test hanno mostrato non solo un'allergia pericolosa per la vita ai cavalli, ma anche un ampio elenco di alimenti e allergeni ambientali che il suo corpo cercava di respingere ogni giorno. Durante la notte, ci siamo ritrovati con un bambino che aveva problemi medici molto reali che in qualche modo avevano ritardato la presentazione per anni.

Per i prossimi mesi, armati di EpiPens e nuove conoscenze sui suoi fattori scatenanti l'allergia, abbiamo istruito silenziosamente le persone a noi più vicine sulla sua nuova situazione. Babysitter, capi delle truppe e amici intimi hanno imparato a somministrare un'iniezione di adrenalina in caso di necessità se non fossimo presenti. Abbiamo lavorato con la sua infermiera scolastica e gli insegnanti per sviluppare un piano di assistenza per la sua giornata scolastica. Ma soprattutto, abbiamo istruito nostra figlia sulla sua diagnosi. Le abbiamo insegnato a identificare i sintomi fisici di una reazione allergica e siamo tutti d'accordo su un gesto della mano che potrebbe fare se avesse problemi a parlare. Abbiamo fatto giochi di ruolo in modo che potesse esercitarsi su ciò che avrebbe detto se fosse stata con i suoi amici o insegnanti.

Abbiamo fatto quello che potevamo e continuiamo a rendere le sue allergie un problema nostro, non tuo.

Le allergie oggi sembrano trendy e in voga. Sembra che ogni volta che ti giri, un altro bambino è allergico alle arachidi o ha un'allergia al latte. I genitori si lamentano di non essere in grado di inviare cupcake fatti in casa in classe a causa delle restrizioni sulle allergie e le linee di battaglia per la sicurezza delle allergie sono chiaramente tracciate. I genitori di entrambe le parti discutono con veemenza e, sfortunatamente, non ci sono risposte giuste.

Come genitore di un bambino allergico, mi rifiuto di essere quella mamma: non chiedo un trattamento speciale oltre a quanto è necessario per lei per stare al sicuro. Se andiamo a una festa e lei non può mangiare qualcosa, non lo mangia e si diverte solo con i suoi amici mentre mangiano. Non chiamo in anticipo per appuntamenti di gioco con le sue esigenze dietetiche. Mando tranquillamente cibo che può mangiare in classe se so che sta arrivando una festa. Facciamo ogni sforzo possibile per affrontare le sue allergie come un problema nostro e non della società nel suo insieme. Dovrà affrontare questi problemi per il resto della sua vita, ed è nostro compito assicurarci che sia autorizzata e attrezzata per farlo. È ridicolo aspettarsi che tutta l'umanità tenga lontani i suoi allergeni perché, francamente, la sua lista è troppo lunga.

Le persone sono spesso sorprese nel sentire parlare del suo ampio elenco di allergie perché non è una pratica trasmettere i suoi problemi medici. Le sue allergie sono una piccola parte di ciò che è, e preferirei raccontarti come ha preso a calci in culo correndo i 400 metri al suo raduno di atletica o come è carina con i suoi nuovi occhiali. E anche se di tanto in tanto mi commisero con altre mamme in situazioni simili, preferisco parlare dei miei scritti o di quello che ho comprato a Target quando finalmente sono arrivato e non sono stato interrotto da un cavallo.

Se dovessi trovarti in una situazione di risposta allergica improvvisa con tuo figlio, ecco alcuni suggerimenti:

1. Chiama il 911. Lascia la guida ai professionisti in modo da poterti concentrare su tuo figlio.

2. Cerca di determinare cosa ha mangiato tuo figlio e quanto risparmierà momenti preziosi in ospedale.

cosa ha detto una palla da bowling all'altra palla da bowling?

3. Tieni aggiornati l'altezza e il peso dei tuoi bambini nel telefono in modo che i professionisti medici possano dosare accuratamente i farmaci di emergenza.