Sono una persona magra che vive nel corpo di una persona grassa

Immagine Del Corpo
donna su scala

donna su scalaImmagine tramite Shutterstock

NFT

Circa un anno fa ho perso 30 chili. . . per la 17a volta. In quel periodo mio padre è venuto a trovarmi e ha fatto un'osservazione irriverente che mi ha scioccato, ferito e, francamente, irritato.

Mio padre è un brav'uomo. Lo amo. In realtà non intende rancore. Te lo dico perché quando ti dico cosa ha detto, probabilmente penserai che è un cretino o un idiota. Possibilmente entrambi.



È andata così:

NFT

Papà: Ehi. Stai bene. Hai perso peso?

Io: si. Ci ho lavorato. Circa 30 sterline.

Papà: Oh è fantastico. Perché non lo sei veramente una persona grassa all'interno. Sei magro dentro. Non sei grasso. Non è mio figlio. Mio figlio non è grasso.

Io: silenzio.

R. È stato doloroso e sconcertante come puoi immaginare. B. Non era del tutto fuori luogo perché dice cose in quel senso abbastanza spesso. C. In realtà sono d'accordo con lui.

Ero un bambino magro. Sempre magro, indipendentemente dalle mie abitudini alimentari (niente, un'intera cheesecake, tutto il resto). All'arrivo del bambino numero due avevo guadagnato qualcosa come 15 libbre. Ricordo che il mio capo all'epoca mi diceva che ero bella. . . ma se perdessi 10 chili, sarei stupendo.

Qualche anno dopo ho scoperto che in qualche modo avevo guadagnato altri 20 chili. a dieta. Giù di 50 libbre. Avviata la scuola per infermieri. Ha iniziato a lavorare di notte. Mi sono pesato, sono quasi morto per arresto cardiaco. Ho scoperto che il mio grasso corporeo era di circa il 35% di Oreo. Fino a 55 libbre. Dieted (mai visto quel film giorno della marmotta ?). Iniziato l'allenamento per la maratona. Perso 65 libbre. Ha divorziato. Mi sono risposato. Ho guadagnato 20 sterline su richiesta di mio marito (le ossa non sono sexy?). Rimasi incinta (sono quattro). Interrotto l'allenamento alla maratona perché incinta. Guadagnato 60 sterline.

Ora sono Oprah. Ho buttato via e ricomprato tutto il mio guardaroba. Quattro volte.

Perso 15. Incinta ANCORA (cinque ora). Ha guadagnato 30. Ha perso 20. Ha ottenuto IUD. Ha guadagnato 10.

Sei ancora confuso?

Duecento sterline. a dieta. Perso 35. Il mio terapista dichiara: Hai una bulimia da esercizio (apparentemente è una cosa). Mio marito mi dice che lo sto facendo impazzire con il mio conteggio delle calorie/l'esercizio ossessivo/non mangio mai. Sei mesi dopo, ho guadagnato OGNI. LIBBRA. INDIETRO.

Siamo tutti al passo ora.

Non ho nemmeno toccato le montagne russe emotive che stanno guadagnando e perdendo l'equivalente di sei bambini piccoli o due uomini adulti. Diciamo solo che è ruvido.

Esito a condividere tutto questo perché:

So cosa pensa (la maggior parte) delle persone delle persone grasse. (Uso la parola Grasso in un senso puramente descrittivo. Poiché in realtà sono una persona Grassa. Una persona che ha grasso.)

Il mondo pensa che le persone grasse siano: pigre, indisciplinate, sciatte, golose. Mentre so che questo non è accurato, so anche che questo è ancora ciò che molti credono sia vero. Non voglio essere quella persona grassa. Sono assolutamente assolutamente in nessun modo affatto pigro. Sono una delle persone meno pigre di sempre nella storia delle persone. Non riesco a guardare un film. Non riesco a riposare se c'è una pila di biancheria. Non riesco a respirare se il tappeto è sporco. Non sono pigro per colpa.

Anche se peso 200 libbre, non voglio considerarmi grasso. NON MI SENTO Grasso. Capisco che sembro grasso. Ho capito. Ho una taglia 16. Se mangio cibo cinese ho 18 anni (c'è un lotto di sale lì dentro, gente). Oserei indovinare che non ci sono molte donne che vogliono ammettere di essere grasse, o di essere chiamate Fat, o di dover fare acquisti nella sezione Fat di qualsiasi negozio (ammesso che il negozio abbia anche una sezione del genere. E avendo anche andare in fondo al negozio per trovarlo non è divertente). Il mio dolce marito mi chiamerà tutto tranne che grasso. Formosa. Voluttuoso. Ma mai grasso. Anche lui lo sa. Il grasso non ha una connotazione positiva.

E non penso a me stesso come grasso, non dentro comunque.

Sono una moglie, una madre, una sorella, un'infermiera. sono un amico. Uno scrittore. Una magliaia. Un accumulatore di filati. Sono un po' depresso. Sono molto maniaco. Sono la figlia adulta di un tossicodipendente. Sono tante cose oltre al grasso.

Ma c'è una nuvola oscura che incombe su di me pronta a far piovere la sua dura verità. La verità che non sono la persona magra che mi sento dentro. Indipendentemente da come penso a me stesso, la verità è che sono grasso. E mentirei se dicessi che non mi rende triste.

Mi rattrista il fatto che dovrei preoccuparmi, che dovrei anche pensare, che mio marito trovi qualcun altro da scopare. Qualcuno più magro. Qualcuno più carino. Tutti gli altri pensano, Aw, è un bravo ragazzo perché rimane sposato con una ragazza grassa? O forse sono in realtà una persona e una moglie dannatamente fantastiche nonostante sia grassa. E non è solo un coglione.

Mi rattrista dover mai guardarmi allo specchio e pensare di non essere bella. Chi decide cosa è bello? I miei grandi fianchi. Il mio didietro rotondo. La curva della mia pancia. Il paesaggio che è il mio corpo. La bellezza è solo ciò che ci viene venduto?

Mi rattrista che in una stanza piena di donne scruti sempre per vedere se sono il più grasso lì. Perché le donne si riducono sempre alla somma delle loro parti?

La verità è che preferirei essere una persona più piccola. Sono stato di tutto, dall'anoressica all'obeso e preferisco il mezzo. Ma so anche che il 95% delle persone a dieta riprenderà il peso perso (e spesso di più) (puoi leggere questo e altre prove scientifiche valide in Salute in ogni dimensione di Linda Bacon, PhD ). Data la mia storia, puoi vedere che indipendentemente dalla mia disciplina (e ce l'ho), quella statistica è vera per me. Peso ancora 200 libbre. Ancora.

Non ho alzato bandiera bianca in segno di resa. Non mi sono rassegnato a Fatness per sempre. Ho semplicemente smesso di considerare la perdita di peso come una cosa su cui devo lavorare costantemente. Non sto contando le calorie. Non mi sto allenando per bruciare abbastanza calorie da permettermi di avere un frappè. Non sto lavorando per rimettermi in forma. Perché non sono fuori forma, sono per forma, ed è rotondo. Non sto lavorando per perdere quei chili in più. Perché non sono extra. Ciò implica che sono più di quanto dovrei essere, e non lo sono. Le sterline sono tutte mie. Tutti e 200.

Il fatto è che non sto lavorando su nulla se non per essere sano e felice.

Voglio davvero dichiarare un profondo e costante amore per il mio corpo, in modo che le persone sappiano che non mi interessa il mio grasso. E poi per associazione non gli importerà neanche.

Ma non posso dirlo.

Penso che il mio corpo sia magico. Ha creato un sacco di persone meravigliose, gentili e straordinarie. Posso camminare, correre e andare in bicicletta. Sono sano (nonostante il mio grasso, quindi non chiedere nemmeno). Sono intelligente, premuroso e gentile e queste cose non hanno nulla a che fare con il mio fisico. Sono immensamente grato per tutto questo. Ma quando guardo il mio corpo (e lo faccio molto, è una sorta di mashup di immersione/terapia cognitivo-comportamentale) vedo ancora una persona grassa.

non voglio. E non voglio nemmeno che lo faccia qualcun altro. Ma io faccio. Loro fanno

Voglio cambiare le conversazioni che dobbiamo avere su tutte le cose che siamo oltre ai nostri corpi. Sono tante cose oltre grasso o magro. Noi siamo tutti.

Post correlato: 4 verità sui nostri corpi dopo il parto

Questo articolo originariamente apparso su Ravishly.com , un sito alternativo di notizie e cultura per le donne .

sono più intelligenti di una quinta elementare 5

Condividi Con I Tuoi Amici: