celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Ecco agli amici che diventano una famiglia

Altro
Gli amici come la famiglia

Rawpixel/immagini Getty

Il mio amico Mel è entrato in casa mia la scorsa notte, entrando di corsa dalla porta bussando appena per darmi il tempo di coprirmi se fossi tipo nudo. Non che importi, dal momento che ha visto parti di me orribilmente smagliate che morirei di imbarazzo per chiunque altro. Ed ero nella stanza quando ha dato alla luce la sua figlia più giovane, quindi è sicuro dire che siamo abbastanza a nostro agio l'uno con l'altra.

Era venuta con una bottiglia di aloe vera per mio figlio abbronzato, fresca di frigo. Non mi sono affrettato a salutarla, le ho solo fatto cenno di entrare dal mio posto sul divano. Perché era la fine della giornata ed ero esausto, ma anche perché abbiamo superato la necessità di formalità come i saluti ufficiali.



come fare una tavola ouiji

La tratto come tratterei mia sorella. Perché, in un certo senso, lei è mia sorella. Le mie attuali sorelle legate al sangue vivono in diversi stati di distanza; La famiglia di Mel è letteralmente dall'altra parte del mondo, in Australia. In mancanza di una presenza fraterna, abbiamo creato la nostra, un'amicizia che va più in profondità degli appuntamenti a pranzo e dei pettegolezzi. È diventata come una famiglia e non riesco a immaginare di navigare nella mia vita senza il suo amore e il suo sostegno, o quello di altri miei amici più cari, quelli che riempiono il vuoto che a volte si apre quando penso alla geografia che mi separa e i miei veri parenti.

Tecnicamente, la famiglia è una questione di DNA. Ma nessuno che dice che voglio una famiglia, significa che voglio un gruppo di persone geneticamente simili. Vogliono un legame indissolubile. L'amore incondizionato e il calore. Un luogo morbido dove atterrare quando tutto sembra difficile. E a volte, ottenere quelle cose significa guardare fuori dai nostri circoli genetici. Non dobbiamo giurare fedeltà basandoci sul sangue che scorre nelle nostre vene. Certo, il sangue può essere più denso dell'acqua, ma l'acqua è ugualmente necessaria per sostenere la vita.

Condividere gli stessi occhi marroni o il mento appuntito non rende qualcuno leale o amorevole. A volte le nostre famiglie sono tossiche . Non veniamo tutti da ambienti di staccionata bianca, dove la famiglia ha sempre le spalle e i nostri migliori interessi in mente. Nasciamo nelle nostre vite familiari per caso. Se il destino ce ne offre uno duro, possiamo staccarci e crearne uno nostro, ramificandosi dall'albero genealogico.

A volte abbiamo la fortuna di nascere in unità meravigliose e affiatate, ma poi cresciamo e ci trasferiamo e non le vediamo spesso. Quando ciò accade, i nostri amici sono come surrogati, assicurandosi di non dover mai trascorrere un'occasione speciale con la nostalgia di casa, piangendo in una pinta di gelato.

Qualunque sia la ragione per cui non possiamo, o non vogliamo, stare con le nostre famiglie di origine, c'è così tanto da dire sulla scelta di qualcuno al loro posto. Enfasi sulla scelta, perché a differenza della famiglia reale, siamo noi a sceglierli: persone che condividono opinioni simili, persone che capiscono, persone che accettano.

Gli amici che diventano una famiglia ci vedono per quello che siamo ora, non attraverso la lente di qualcuno che ci ha conosciuto attraverso le nostre fasi imbarazzanti, selvagge o stupide. Non ci vedono per quello che eravamo, o per quello che avrebbero voluto che fossimo diventati. Non c'è alcun pre-giudizio basato su stupide cazzate che abbiamo fatto quando eravamo troppo immaturi per sapere meglio, o da quale parte dei proverbiali binari veniamo. Ci amano per le persone in cui siamo cresciuti e sono lì per la crescita che dobbiamo ancora sperimentare. Sono un sistema di supporto perché volere essere, non per un qualche senso di obbligo familiare. Quando i nostri amici ci aiutano, sappiamo che è un atto veramente genuino.

Io e i miei fratelli condividiamo un legame inconfondibile perché siamo fratelli e abbastanza fortunati da andare d'accordo. E mi mancano, perché non riesco a vederli tutte le volte che vorrei. Ma quando mi siedo e osservo a una riunione dei miei amici di famiglia, vedo così tante cose che vedrei in una normale riunione di famiglia. Potrebbe non essere esattamente lo stesso, ma mi riempie di contentezza. I miei figli chiedono ai miei amici di aiutarli con le cose, giocare con loro bambini e litigano come cugini. Gli adulti scherzano tra loro, parlando e ridendo. Tutti ci riempiamo la faccia. Ci sono rutti e scoregge udibili seguiti da un coro di ewww s, e qualcuno inevitabilmente si addormenta sulla sedia.

scherzi per far ridere tua madre

C'è un livello di comfort e familiarità che non ottieni con gli amici normali. Questa amicizia è una merda di livello superiore, e io sono così qui per questo. Perché sono qui per io : la famiglia che ho scelto in assenza della mia.