L'alcol mi sta rovinando la vita

Salute E Benessere
rovinare la vita

Clarissa Leahy / Getty

Sono una mamma ubriacone, di sicuro. Un bicchiere di Merlot non appena l'orologio segna le cinque. Prima di andare a letto, la bottiglia è vuota e io sono ubriaco o dannatamente vicino. Alcune notti sono migliori di altre. Se ho un grande giorno in programma perDomani, la prendo con calma o la tratterrò del tutto. Ma altre sere, l'obiettivo è ubriacarsi. Periodo.

Non giocarmi quel bicchiere di vino o due cazzate. Non voglio nemmeno bere se è tutto quello che posso avere. Questa cosa dell'alcol... è una presa in giro, è un gioco, è un viaggio per vedere quanto posso bere senza che gli altri se ne accorgano o che crollo sul letto, qualunque cosa accada per prima.



Ma sono un alcolizzato?

Non bevo tutti i giorni. E quando sono solo con i bambini non bevo affatto. Aspetto sempre fino a dopo17:00per cominciare, e sono a letto per le 9... sperando di dormire tutto fuori la mattina.

Ma alcune mattine dopo aver bevuto molto sono dure. Davvero ruvido. Mi alzo dal letto perché devo, ma fa male. Mi batte la testa, il mio stomaco è debole. Devo affrontare la giornata perché ho dei bambini di cui occuparmi, mentre un tempo riuscivo a dormire la nausea. Una giornata di progetti - commissioni, faccende domestiche, attività con i bambini - spesso si rivolge a me che mi curo le ferite e rimando le cose fino a quandoDomani.

Ma sono un alcolizzato?

cosa dire a una tavola ouija

Mio padre era un alcolizzato. Ha iniziato a bere birra prima9 del mattino.È passato al gin nel pomeriggio. Portava noi bambini a scuola, ci accompagnava a casa e agli allenamenti di pallavolo. Nascondeva i suoi alcolici nel comò, nell'armadietto, sotto il divano... Quando si è alzato, anche lui è stato il primo a dirti che era un alcolizzato furioso e voleva rimanere così.

Bevo vino come apparentemente ogni mamma di Facebook sulla terra. Mi automedico per superare i capricci del bambino, la pressione per fare e avere tutto e la noia assoluta di stare a casa tutto il dannato giorno. Sono in qualche modo responsabile, non guido mai sotto l'influenza, tenendo sotto controllo la mia ubriachezza per la maggior parte del tempo. Ma tengo traccia del tempo in base a quando sarà il mio prossimo drink.Di giovedì, alla festa della rete? Odi sabato, quando io e mio marito abbiamo un appuntamento serale? E quando inizia a bere, la mia unica preoccupazione è dove prenderò il mio prossimo bicchiere. Posso ordinare un altro drink adesso? O devo aspettare finché non arriviamo a casa? Sono a caccia e ho fame di sempre di più, sempre di più. Non c'è mai una sensazione che basta. È solo quando la testa diventa nera che ho finito.

La mia salute è sotto controllo. I miei parametri vitali sono tutti a posto. Mangio un sacco di cavoli e mi alleno tutti i giorni. Tuttavia, questa ossessione per il bere quasi quotidiana sta distruggendo la mia vita. Mi divora, pretendendo di più di più per tutta la notte e alimentando la mia colpa e la mia vergogna al mattino. Mi trattiene dall'essere una grande mamma, moglie, amica e persona e limita le mie opportunità di fare grandi cose - per me stessa, per la mia famiglia, per il nostro futuro.

Ma tutti i miei amici bevono vino. Scherziamo tutti sul vino in punto. Ci incontriamo per la notte delle ragazze e versiamo il vino come se stesse per andare a male. Con l'alcol è tutto più divertente e i pericoli della genitorialità passano da estenuanti e isolanti a esilaranti e rivelatori. Sicuramente non possiamo essere tutti alcolizzati. Siamo solo donne che hanno bisogno di una pausa. Sono solo una mamma che ha bisogno di uno sfogo.

Sono intelligente, attivo e ho una famiglia che mi ama. Ho persone intorno a me che amo teneramente e che potrebbero potenzialmente lasciarmi se non riesco a mettermi insieme. Ho bambini piccoli che contano su di me per la loro sopravvivenza e hanno bisogno che io sia sicuro, concentrato e sobrio.

Ma sono un alcolizzato?

Un sonoro sì. E il recupero inizia ora.