celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

I social media durante le vacanze non sono sempre un regalo

Stile Di Vita
Giovani donne che ordinano regali di Natale online con carta di credito

Klaus Vedfelt/Getty

È difficile soffocare le emozioni e i sentimenti che affiorano in superficie mentre scorri i tuoi social media quotidiani. In un'intervista con Scary Mommy, la dottoressa Paula Durlofsky, psicologa clinica e autrice di Loggato e stressato: in che modo i social media influiscono sulla tua salute mentale e cosa puoi fare al riguardo , condivide alcuni suggerimenti utili per superare gli alti e bassi dei social media mentre ci avviciniamo alle festività natalizie .

Secondo il Pew Research Center , il 69% degli adulti e l'86% dei giovani adulti in America utilizzano i social media.



I social media sono un riflesso di pezzi della vita delle persone, ma non tutti gli aspetti della loro vita verranno mostrati su Instagram. Il Dr. Durlofsky afferma: I confronti verso l'alto, basati sul nostro consumo sui social media o sulla nostra vita reale, vengono fatti quando ci confrontiamo con persone che riteniamo migliori o superiori a noi. Ad esempio, potremmo credere che un amico virtuale sia più attraente o più redditizio di noi. Non sorprende che i confronti verso l'alto possano danneggiare la nostra autostima innescando sentimenti profondi di risentimento, invidia e vergogna.

L'abbiamo fatto tutti: abbiamo guardato una foto e abbiamo detto Wow, cosa ci vuole per far sorridere il loro bambino per una foto... Vorrei... o lei ha una macchina nuova, vorrei potermi permettere una macchina nuova, e poi ecco la ruota del criceto dei pensieri invidiosi. I sentimenti negativi che proviamo dopo aver trascorso del tempo sui social media, afferma il dottor Durlofsky, possono essere opportunità di crescita emotiva e sviluppo personale.

Il nuovo anno è alle porte. Se stai apportando dei cambiamenti salutari nel 2022 e una relazione più sana con i social media è nella tua lista, ecco cosa consiglia il dottor Durlofsky.

Sottolinea l'importanza di Conoscere il tuo stile di attaccamento e come influisce sul tuo 'attaccamento' a dispositivi, tecnologia e social media. Secondo la teoria dell'attaccamento, la qualità delle nostre relazioni con i nostri caregiver precoci e primari pone le basi per la salute e il successo delle nostre relazioni future e del modo in cui ci connettiamo con gli altri. È così impattante, dice, che gli studi mostrano che alcuni stili di attaccamento sono più inclini a sperimentare effetti negativi da qualcosa che sembra banale come i social media. Può essere difficile essere realistici su a cosa servono i social media e in che modo influiscono sulla propria salute mentale. Ma se puoi, fai un passo indietro rispetto allo schermo e guardalo come un'altra relazione nella tua vita: crea dei confini attorno ad esso.

Questa è anche una grande lezione da insegnare ai tuoi figli in modo che possano anche avere un rapporto più sano con i social media, specialmente durante le vacanze. I loro amici potrebbero mostrare nuove sneaker o l'ultimo iPhone, e tuo figlio no. Tornare a scuola dopo il nuovo anno potrebbe essere un incubo sociale per loro. Cosa suggerisce il dottor Durlofsky? Condivide quattro modi in cui puoi aiutare tuo figlio con i social media e questi suggerimenti funzioneranno anche per i genitori, dice:

Aiuta i bambini ad acquisire una prospettiva realistica dei social media.

Manteniamolo reale: i social media, in generale, sono un meccanismo per mostrare tutta la bontà nella vita di una persona. Non vediamo le ginocchia insanguinate, i bagni disordinati, il saldo negativo del proprio conto in banca. La vita di nessuno è così rosea come la fanno apparire.

Coltiva e modella la consapevolezza riguardo alle abitudini dei social media.

Il dottor Durlofsky suggerisce di fare regolari check-in sui social media con tuo figlio. Questo aiuterà a valutare le loro emozioni e a discutere di ciò che potrebbero vedere online.

Insegna ai tuoi figli come entrare in sintonia con le loro emozioni.

Cogli l'occasione per parlare con i tuoi figli (e parla un po' di te stesso) di come le vacanze e l'essere sui social media potrebbero influenzare il loro umore. Se la storia ti insegna che saranno di cattivo umore dopo un rapido controllo mattutino della loro Insta, non farlo. Prendi questa come un'opportunità per la cura di te stesso.

Incoraggia i tuoi figli a fare progetti per vedere gli amici in tempo reale.

Certo, potresti sembrare arcaico se lo dici a tuo figlio, ma il punto è vero: niente è paragonabile a presentarsi e avere esperienze di vita reale con le persone, faccia a faccia. Il dottor Durlofsky dice: Discuti con i tuoi figli dell'importanza di mantenere le relazioni offline. Quando i piani di persona non sono possibili, possono mantenere relazioni importanti tramite comunicazioni telefoniche e di testo. Ma il tempo faccia a faccia è fondamentale.

Le nostre relazioni con i social media (e le persone) sono in continua evoluzione. Tutti possiamo fare una pulizia dei social media durante le vacanze. Potrebbe essere l'opzione giusta per te e per la protezione della tua salute mentale. Può essere estenuante guardare per ore su Instagram, Facebook o TikTok. Prendi le vacanze come un momento per essere veramente alla presenza della tua famiglia, con uno scopo e una connessione, e non lasciare che il potere dei social media rovini la tua vacanza (o quella della tua famiglia). Sii grato per ciò che è proprio lì davanti a te, nella vita reale, e ricorda che la vita di tutti gli altri su Instagram è più bella di quella reale.