celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Una nuova ricerca mostra che i sorrisi appena nati sono veri sorrisi

Bambini
Immagine PicMonkey

Christine Burke (foto a sinistra); Calia Smith (foto in alto al centro); Adrienne Barnard (foto in basso al centro); Kassie Nucci (foto in alto a destra); Jessica Altemara (foto in basso a destra)

Come molti neogenitori, ho passato quasi ogni secondo della vita dei miei neonati (beh, quando non stavano dormendo o mangiando, che era tipo il 90% delle volte) fissando i loro faccini. Voglio dire, quel naso minuscolo e molle, quelle ciglia minuscole.

E, oh ​​mio dio, era un sorriso? Oh si, si lo era .



Tranne se dovessi proclamare ad alta voce che il mio neonato stava sorridendo, qualcuno sarebbe sempre intervenuto dicendo, Oh, è solo un riflesso. I neonati non possono sorridere. Oppure, no, sciocco. Questo è solo gas .

Cosa sapevo? Tutti i libri che ho letto dicevano che i neonati non sorridono davvero. Non hanno idea di cosa stia succedendo, giusto? Segretamente, però, ero sicuro che i miei bambini mi stessero sorridendo, perché giuro che sarebbe successo a volte dopo che gli avevo sorriso! Stavano ovviamente rispondendo all'amore materno che trasudava da tutti i miei pori.

Bene, si scopre che non sono l'unico a credere che i sorrisi appena nati siano reali. Emese Nagy, dottore in medicina, psicologa e ricercatrice dell'Università di Dundee scrive in La conversazione che i sorrisi appena nati non sono solo riflessi, e può essere indicativo delle reazioni emotive che i bambini stanno vivendo, anche in quei primi giorni e settimane di vita.

Nagy spiega che per la maggior parte della storia umana, si pensava che i bambini fossero questi piccoli blob riflessivi che non avevano davvero la capacità di esprimere o regolare le proprie emozioni e non sperimentavano ciò che pensi come interazione sociale.

Tuttavia, tale interpretazione sta cambiando, afferma Nagy. Bambini può sentire dolore allo stesso livello degli adulti. Hanno la capacità di autoregolarsi. Se sono sovrastimolati, si addormenteranno per escludere la stimolazione. Se hanno bisogno, piangeranno per farti sapere (oh sì, sicuramente lo faranno).

nomi scadenti per chiamare il tuo ragazzo

E secondo Nagy, iniziano i propri sorrisi già nelle prime 36 ore di vita.

Nagy, che ha esaminato gran parte dei dati disponibili su questo argomento, afferma che ci sono sempre state prove che i sorrisi dei neonati fossero emotivi e reattivi.

Ci sono stati a lungo segni che i sorrisi appena nati potrebbero segnalare emozioni positive in una certa misura, dice. I sorrisi sono stati notati nei primi giorni di vita come risposta a carezze sulla guancia o sul ventre. I neonati sorridono anche in risposta a sapori e odori dolci.

Il motivo per cui i ricercatori non hanno mai creduto che questi sorrisi contassero, tuttavia, afferma Nagy, è perché hanno affermato che questi sorrisi in realtà sembravano diversi dai sorrisi sociali. I veri sorrisi, secondo i ricercatori, coinvolgevano non solo la bocca, ma anche i muscoli intorno agli occhi, un po' come quando si arricciano gli occhi quando si sorride.

come sono incinta di due mesi?

Per molto tempo, i ricercatori avevano osservato che i sorrisi appena nati – anche se sembravano di natura sociale – coinvolgevano solo i muscoli della bocca, e quindi non erano veri sorrisi. Tuttavia, le cose stanno cambiando, afferma Nagy, perché sembra che altri muscoli siano effettivamente coinvolti in questi sorrisi.

(B) I bambini spesso iniziano muovendo le guance e le sopracciglia prima di sorridere, come se focalizzassero la loro attenzione sul viso del caregiver, spiega. Quindi è del tutto possibile che questi neonati intendano davvero sorridere.

Inoltre, dice, continuano ad esserci ampie prove che questi sorrisi sono significativi, decisi e in risposta diretta a un gesto amorevole di un custode.

I bambini imparano presto il potere di sorridere, dice Nagy. Mentre i caregiver spesso sorridono ai loro neonati, questo comportamento dipenderà dallo stato del bambino: è meno probabile che sorridano se il bambino sta piangendo. Di conseguenza, i bambini acquisiscono rapidamente una notevole capacità di regolare il comportamento dei loro genitori. Se un bambino mantiene il contatto visivo, sbatte le palpebre e sorride, il genitore probabilmente ricambierà il sorriso, rendendo il sorriso gratificante.

Roba assolutamente intrigante, vero?

È bello avere qualche ricerca dalla nostra parte, ma onestamente, comunque interpreti i dati, penso che la maggior parte di noi mamme sappia nel nostro cuore che quei sorrisi sono reali quanto lo sono - e quando vediamo il nostro neonato sorridere proprio a noi, è molto meglio di qualsiasi droga al mondo.

Ora scusami mentre vado a guardare le foto dei bambini dei miei bambini, impazzisco per quanto velocemente è passato il tempo e singhiozzo sui loro dolci faccini sorridenti.