celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Sono stanca di essere una mamma single 'forte'

Maternità
testa di donna tra le mani

PeopleImages/Getty Images

Sono stanco.

Più che stanco fisicamente, sono stanco mentalmente. In realtà, sono mentalmente esausto .



Mi sembra che ogni giorno ci sia un nuovo peso che viene aggiunto alle mie spalle. È una sfida per me camminare eretto. Come mamma single, non mi piacerebbe altro che poter trovare qualcuno con cui condividere parte di quel peso o, per lo meno, essere in grado di metterlo giù per un po'. Ma ahimè, non ho questa opzione.

Le mamme single devono fare tutto, sempre. Non abbiamo mai davvero una pausa. Non possiamo mai rilassarci. Perché non c'è nessun altro. Noi siamo tutto ció che abbiamo. Siamo tutti i nostri figli hanno.

Così spesso i miei amici ben intenzionati mi diranno, non so come fai.

Apprezzo quello che stanno cercando di dire, ma se non lo faccio io, nessun altro lo farà. E questo va da cose semplici come fare la spesa, preparare la cena e litigare con i bambini, a cose più complesse come assicurarsi che le bollette vengano pagate e mantenere un tetto sulla testa. Da quando è nato mio figlio ho dovuto lavorare con orari flessibili perché l'assistenza all'infanzia non era qualcosa che potevo permettermi, né i miei amici e la mia famiglia potevano fornire a mio figlio un'assistenza a tempo pieno mentre lavoravo.

Ora lavoro come scrittore freelance, il che significa che c'è un sacco di trambusto aggiunto alla mia giornata già impegnativa. Per un po' ho lavorato quasi sette giorni alla settimana e mio figlio non era ancora all'asilo. Certo, sono fortunato a lavorare da casa, ma non è sempre facile lavorare mentre hai un bambino che si arrampica su di te come se fossi una palestra nella giungla. O doversi fermare a metà giornata per andare al parco giochi, perché ha bisogno di scaricare un po' della sua energia repressa e passare del tempo di qualità con sua madre.

Essere un genitore single e un libero professionista a tempo pieno significa anche doversi preoccupare costantemente dei soldi. Ho un lavoro fisso, ma devo ancora destreggiarmi tra i lavori e colmare le lacune, e quando gli assegni non arrivano in tempo, si trasforma in una partita a bingo su quali bollette verranno pagate per prime. Fino a che punto sarà l'affitto? Quanti giorni mancano al periodo di grazia? Alcune bollette hanno la priorità: affitto, luce, gas, internet. Per alcuni Internet può sembrare un privilegio, ma se non ho Internet non posso lavorare.

Pagare le piccole bollette è solitamente facile. Sono fortunato a potermi qualificare per i benefici SNAP, quindi almeno non devo preoccuparmi della spesa perché ciò significherebbe un paio di centinaia di dollari in più al mese e aumenterebbe notevolmente il mio stress. Mio figlio ha quattro anni, è già alto quasi quattro piedi ed è come un coniglietto Energizer, quindi lo nutro costantemente.

Mi viene spesso chiesto, di nuovo, da persone che hanno buone intenzioni, perché il padre di mio figlio non mi aiuta di più. Ma lavora quasi quanto me. Quando può, lo porterà al parco giochi, o lo porterà a scuola un paio di volte a settimana, così non devo smettere di lavorare o posso andare dal dottore. Ma quando mio figlio è con suo padre, non è che mi rilasso e leggo un libro. Vado a fare la spesa, o sto dando energia al mio lavoro in modo da non rimanere indietro con le scadenze.

Alcune persone vogliono obiettare che se il padre di mio figlio è nella foto, allora lo sono io non proprio una mamma single. Ma il padre di mio figlio potrebbe averlo per (letteralmente) poche ore alla settimana, il che significa che gestisco il 98% delle responsabilità di custodia dei bambini e porto il 99% dell'onere finanziario. Quindi, fanculo quelle persone, perché sono decisamente una mamma single.

sei così forte, dicono.

contratto di esempio per 18 anni che vive a casa

Ma non voglio più essere fottutamente forte. Non sono forte per scelta; Sono forte perché se non lo sono, tutto il mio mondo crolla. Mi piacerebbe avere un partner che mi vedesse annegare e mi dicesse di passare un paio d'ore da solo al Target. Mi piacerebbe poter fare una doccia durante il giorno senza preoccuparmi che mio figlio distrugga il mio appartamento o mangi tutti i cioccolatini. Mi piacerebbe uscire con mio figlio nel bel mezzo del pomeriggio e andare al cinema, e non dirgli costantemente che la mamma lavora, andare a giocare da solo. Mi piacerebbe che qualcuno mi tenesse tra le braccia mentre piango, invece di singhiozzare al telefono con il mio amico che vive a migliaia di chilometri di distanza.

Sono stanco di dover fare una faccia felice in modo che nessuno veda quanto sto crollando dentro. Vorrei poter dire la verità a qualcuno quando mi chiede come sto. Ma non posso, perché non devo preoccuparmi che loro si preoccupino per me. Porto abbastanza bagaglio emotivo.

Sono stanco di essere troppo stanco per trovare un appuntamento. Sono stanca di dover essere sempre tutto, per me e per mio figlio. Odio che la gente dica che sono forte, come se avessi la possibilità di essere tutt'altro. Se sono debole, tutto cade a pezzi. E ho lavorato troppo duramente per portarci qui per lasciare che tutto vada in pezzi ora.