celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Mia figlia neonata è stata abusata dalla nostra amata tata

Bambini
donna-sole-sconvolto

Aleksandar Nakic/Getty

Questo è il seguito di questo post.

domande da fare all'uomo che ami

Quando Victim Witness e l'ufficio del pubblico ministero mi hanno chiesto di prendere in considerazione la possibilità di parlare oggi, sono stato sopraffatto dalle emozioni. Ero arrabbiato, avevo paura, ero triste e speravo. Ero arrabbiato perché egoisticamente, non riesco ancora a capire che tutto questo sia successo. Avevo paura perché la responsabilità che sento in questa consegna, questo discorso, queste parole, mi pesa.



Com'è giusto chiedere alla madre di una quindicenne che ora ha 15 mesi di parlare a nome di suo figlio di fronte a un giudice, la nostra ex tata Rachel e la sua famiglia, e condividere accuratamente quelle che sarebbero le emozioni di mia figlia Ebbe, i sentimenti di Ebbe ? Come posso essere l'avvocato di Ebbe? Come spiegherò tutto questo quando sarà abbastanza grande da fare domande? Come guarderò Ebbe negli occhi e le dirò che ho fatto tutto il possibile per combattere per lei e proteggerla quando non ero in grado di proteggerla quando aveva 3 mesi?

Ero triste che questa fosse la realtà della mia famiglia, che dovrò rivivere tutto questo quando Ebbe sarà abbastanza grande da fare domande. Mi è dispiaciuto che mia figlia maggiore, Olive, saprà cos'è un'intervista forense per il resto della sua vita. Mi è dispiaciuto che Olive sia stata messa nella condizione di mettere nei guai qualcuno che amava molto, perché a 4 anni e mezzo la donna che aveva il compito di prendersi cura di lei ha scelto di mentire, ha scelto di mettere il proprio benessere in davanti alla sorella di 3 mesi di Olive e ha scelto di far parlare Olive per Ebbe, quando Rachel non lo avrebbe fatto.

Ma ero anche fiducioso. Speravo che questo potesse darmi la chiusura di cui la mia famiglia ha bisogno. Speravo di non avere più lacrime alla cassetta della posta, niente più lettere in attesa con Ebbe indicato come la vittima, niente più chiamate da Victim Witness o dall'ufficio del pubblico ministero. Speravo che anche Rachel sarebbe stata in grado di andare avanti con la sua vita con sua figlia.

Allora da dove si inizia con questo tipo di affermazione? Rivivo cosa si provava a chiedere a Rachel in tre diverse occasioni se sapeva cosa era successo alla mia dolce bambina? Ti spiego cosa si prova a supplicare l'ufficio del tuo pediatra che, sebbene tua figlia non pianga o vomiti, sai che qualcosa non va e non vuoi aspettare per tutto il fine settimana? Forse dovrei condividere il testo frenetico con mia madre quando ho finalmente capito che mio figlio di 3 mesi aveva una frattura al cranio, che era stato chiamato il Dipartimento per la sicurezza dei bambini, che non mi fidavo più di stare da solo con i miei figli senza supervisione e che non sapevo cosa significasse tutto questo?

Forse dovrei chiedere a Rachel di immaginare di piangere nel corridoio dell'ala pediatrica dell'ospedale mentre fanno i raggi X a tuo figlio per vedere se c'è una storia di abusi, per vedere se ha le ossa rotte da qualche altra parte sul suo corpicino dal precedente incidenti. Come spieghi alle tue altre figlie perché il Department of Child Safety vuole vederle e fare loro domande sulla loro mamma e papà?

Posso dirti che ho letto le lettere del personaggio di Rachel e due cose mi hanno colpito. Due cose sembravano uno schiaffo in faccia più grande del fatto che la donna di cui mi fidavo con tre delle quattro persone più importanti della mia vita avesse scelto di rifiutare le cure a un bambino per paura che potesse finire nei guai per un incidente. Va detto, quello che non riesco a capire è che so senza dubbio che tutto è iniziato come un incidente.

Quello che mi ha ferito di quelle lettere è che so che Rachel è una persona gentile e premurosa. Non ho dubbi che Rachel sia una mamma meravigliosa. Rachel si è presa cura delle mie due figlie più grandi per un anno prima che le chiedessimo di fare la tata per la nostra famiglia. Perché dovrei lasciare le mie bambine con qualcuno che non è stato gentile o premuroso? Perché è anche una domanda?

La seconda affermazione che penso sia venuta dalla mamma di Rachel mentre condivideva ciò che Rachel è una grande mamma e come Rachel non lascerebbe mai sua figlia con nessun altro perché non riesce a immaginarlo. La mamma di Rachel ha ragione, scegliere di lasciare le nostre ragazze con Rachel è stata una delle decisioni più facili e difficili della mia vita. Facile perché sapevamo che Rachel era gentile e premurosa. Duro perché sono le mie ragazze, io sono la loro mamma. Voglio essere io a celebrare tutti i loro successi e sdraiarmi con loro mentre si addormentano. Voglio essere io a prenderli in braccio quando cadono e baciare i loro boo-boo, e tenergli la mano se hanno bisogno di vedere un dottore. Difficile perché credevo che Rachel fosse lì per loro nel bene e nel male. Mi sono fidato che Rachel li prendesse in braccio quando cadevano, e baciasse i loro boo-boo, e tenesse loro la manina se avevano bisogno di vedere un dottore quando non c'ero e non è successo. Mi sono sentito preso a pugni quando ho letto quella frase. Non ho potuto fare a meno di chiedermi se Rachel si sentisse così ora perché sa che c'è una possibilità che sua figlia non venga messa al primo posto se fosse lasciata con qualcun altro.

Condividerò che Ebbe è sano e felice. Sta camminando e ridendo. Sta balbettando e salutando. Sorride ed è perfetta. Ho imparato quanto sono fortunato ad avere tre ragazze felici e sane. Sono grato a Rachel perché la nostra famiglia è stata costretta a rivalutare la nostra vita. Io e mio marito siamo quelli lì per baciare i buu-boo e tenersi per mano. Siamo lì per celebrare i successi e giacere con loro mentre si addormentano. Entrambi abbiamo preso tagli agli stipendi e ora lavoriamo part-time. La vita può essere più dura ora, ma non diamo nulla per scontato.

cose buone da dire in un arrosto

Durante l'intero processo, volevo due cose: volevo che Rachel capisse la responsabilità di prendersi cura dei figli degli altri. Per capire cosa significa prendere decisioni quotidiane per conto di genitori che si sono fidati di lei per prendersi cura dei propri figli. Per dare un'occhiata all'impatto che ha avuto sulla mia ragazza per il resto della loro vita. Spero che Rachel non debba mai avere le conversazioni con sua figlia che abbiamo avuto con la nostra. Spero che non veda mai il dolore che ho visto negli occhi di Olive quando ho spiegato che non poteva più vedere Rachel perché Rachel ha scelto di non dire la verità. Spero che non debba mai tenere in braccio sua figlia mentre singhiozza cercando di capire argomenti che una bambina di quattro anni e mezzo non dovrebbe cercare di capire.

La seconda cosa che volevo realizzare era cercare di proteggere altri genitori dall'affrontare questo.

In tutta onestà, non so se entrambi sono stati raggiunti, ma so che posso guardare Ebbe negli occhi e dirle che ho fatto del mio meglio per parlare a suo nome. Ho fatto del mio meglio per far capire a qualcuno di cui ci fidavamo per prendersi cura di lei quanto profondamente ha ferito la nostra famiglia, ma anche che ce la faremo insieme. Che Ebbe sappia che saremo lì per lei ogni giorno per assicurarci che qualunque ripercussione a lungo termine avrà la frattura del cranio, noi saremo lì per aiutarla.