Il nuovo audio 911 di un bambino di 10 anni mostra come la polizia di Uvalde ha fallito la scuola elementare di Robb

Genitorialità

Chloe Torres ha fatto tutto ciò che doveva fare in uno scenario di sparatorie a scuola. La polizia di Uvalde ha deluso lei e le 21 vittime della scuola elementare.

NFT  UVALDE, TX - 9 LUGLIO:
Migliaia di oggetti lasciati in omaggio ai 19 studenti e ai due insegnanti che noi... Il Washington Post/The Washington Post/Getty Images

Il 3 novembre 2022, a poco più di cinque mesi dal Sparatoria alla scuola Uvalde che ha causato la morte di 19 studenti e 2 insegnanti, è stato rilasciato l'audio di un bambino di 10 anni che parla con un addetto ai servizi di emergenza che chiede aiuto mentre è intrappolato in un'aula.

CNN ottenuto l'audio, e dopo aver parlato con i genitori di Chloe Torres, l'ormai 11enne che ha fatto la chiamata, ha rilasciato frammenti dell'audio straziante. Lei, i compagni di classe feriti e morenti e un insegnante sono rimasti intrappolati nella stanza 112 mentre l'uomo armato è rimbalzato tra la stanza 112 e la stanza adiacente 111, secondo una sequenza temporale della tragedia di Associated Press .



L'audio è doloroso da ascoltare, poiché questa avrebbe dovuto essere la chiamata che avrebbe potuto salvare vite umane. Chloe ha chiamato circa 30 minuti dopo che l'uomo armato aveva lasciato l'aula. La polizia ha aspettato altri 40 minuti dopo la chiamata per entrare nelle stanze ed eliminare l'assassino.

NFT
quello di cui hai veramente bisogno per il bambino

Avviso sui contenuti: questo video contiene l'audio di una chiamata al 911 durante la sparatoria alla scuola di Uvalde. Si consiglia discrezione.

'C'è una sparatoria a scuola', spiega Chloe al centralino alle 12:10. Il centralinista spiega quindi che 'unità multiple' sono a scuola e chiede se Chloe è con gli ufficiali o se è 'barricata da qualche parte'.

arrosti divertenti da dire a qualcuno

“Sono in classe, qual è il numero della classe? 112', dice Chloe. 'Per favore sbrigati. Ci sono molti cadaveri,” sussurra Chloe. Conferma il numero della sua camera e chiede di nuovo: 'Per favore, manda aiuto'.

Il centralinista chiede quindi a Chloe di dire a tutti nella stanza di tacere. 'Sono. Sono. Sto dicendo a tutti di stare zitti e ora nessuno mi sta ascoltando. So come gestire queste situazioni', ha detto il bambino di 10 anni. “Mio padre me l'ha insegnato quando ero una ragazzina. Invia aiuto. Alcuni dei miei insegnanti sono vivi ma sono stati uccisi', spiega Chloe intorno alle 12:12.

Anche in questo caso, gli agenti di polizia sono rimasti fuori dalle aule per 40 minuti dopo questa telefonata. Il commissario ha contattato gli agenti di polizia sul posto alle 12:12. trasmettere informazioni da Chloe. 'Il bambino sta avvisando che [l'assassino] è nella stanza piena di vittime, piena di vittime in questo momento.'

a che età è considerato un bambino?

Un ufficiale quindi chiede: 'Puoi confermare per vedere se quel tiratore è ancora in piedi? O si è sparato?' allo spedizioniere. Il protocollo del tiratore attivo impone che una chiamata come questa dovrebbe inviare gli agenti in azione per neutralizzare il tiratore. Gli agenti di polizia non sono entrati nella stanza fino alle 12:50. Invece, più agenti sono arrivati ​​​​sulla scena con equipaggiamento tattico, con circa 400 agenti sul posto.

Sul posto erano presenti 400 poliziotti. Ci sono voluti 38 minuti per agire in base alle informazioni trasmesse da Chloe e dalle altre chiamate ai servizi di emergenza.

Alle 12:17, Chloe chiede: 'Quanto siete lontani?' Il centralinista dice: 'Sono all'interno dell'edificio, ok? Devi stare zitto, ok?' Cloe allora trasmette le informazioni ai compagni feriti e terrorizzati ancora vivi: “Sono dentro l'edificio. Dobbiamo solo stare zitti'.

Secondo la polizia, pensavano che l'uomo armato fosse barricato e non fosse più un tiratore attivo. Questa è la scusa che hanno usato per difendere la loro fatale inazione.

quali sono delle buone barzellette sull'arrosto?

Tuttavia, la telefonata di Chloe (tutta non condivisa dalla CNN, a causa della sua natura grafica) dimostra che la polizia era ben consapevole del fatto che l'assassino era ancora attivo. Sapevano che erano bambini a pochi passi dall'altra parte della porta che contavano i secondi, sperando che un agente di polizia li avrebbe salvati. Il filmato della body cam pubblicato in precedenza mostra un ufficiale che parla con un altro dicendo: 'Pensano che ci siano dei bambini lì dentro. Presumibilmente un ragazzo ha chiamato ed era lì con lui'.

Ulteriori filmati mostrano che un gruppo di agenti del DPS sapeva che c'erano circa 'otto o nove' bambini con l'assassino che avevano un disperato bisogno di cure mediche immediate.

Eppure, hanno aspettato. Tranquillamente. Anche quando un agente ha detto a un altro che c'era ancora un tiratore attivo e che uno degli “ufficiali del PD della scuola, sua moglie è un'insegnante. Lo ha chiamato e ha detto che sta morendo”, la polizia era in piedi fuori dalle porte delle stanze 111 e 112.

Gli Stati Uniti hanno il maggior numero di sparatorie di massa al mondo. Al di sopra di 580 persone sono morti in una sparatoria di massa negli Stati Uniti nel solo 2022. Spesso i dipartimenti di polizia citare tagli di budget che non sono avvenuti per aver eliminato la loro capacità di muoversi rapidamente in situazioni di emergenza. Ma con 400 ufficiali di vari dipartimenti sulla scena, non sembra essere quello che ha causato il problema qui. Perché hanno ignorato Chloe? E perché non è stato seguito il protocollo del tiratore attivo?

Condividi Con I Tuoi Amici: