Perché devi smettere di usare la parola 'zingaro'

Questioni Sociali
dont-use-gypsy-1

Sean Gallup/Getty

Un giorno, durante una corsa, la canzone di Van Morrison Into The Mystic è passata dalla mia playlist ai miei auricolari. Anche se forse non è una canzone da allenamento stereotipata, mi sono sentito più leggero sui miei piedi quando è iniziato il ritornello. E poi Morrison ha cantato un testo che ho cantato molte volte senza pensarci, voglio scuotere la tua anima gitana.

Ma questa volta lo sapevo. Non ho cantato insieme. Avevo appreso di recente che zingaro è una parola razzista e offensiva per le persone che ne sono state oppresse per secoli. Poi ho riconosciuto che la parola è usata ovunque con una disinvoltura che suggerisce che le persone non ne conoscono il significato e perché è offensivo? .



Prima di alzare gli occhi al cielo e dire a me e a tutti gli altri che siamo troppo sensibili, prendi una pausa. Non sai cosa non sai, e non è interamente colpa tua, ma presto saprai perché devi smettere di usare lo zingaro. Fai un respiro profondo, evita di dire a me e a chiunque pensi abbia bisogno di sentire la tua voce che le persone si offendono troppo in questi giorni e impara.

La parola zingara è stata data ai Rom (non rumeni) che migrarono dall'India nord-occidentale nel Medio Oriente e in Europa e Nord America. Gli europei presumevano che i Rom provenissero dall'Egitto ed erano egiziani a causa della loro pelle scura e imposero loro la parola zingaro. I Rom sono la più grande minoranza etnica in Europa, dove hanno anche una storia di persecuzioni. i rom erano costretta alla schiavitù per 500 anni , quasi L'80 per cento della popolazione rom in Europa è stata assassinata nell'Olocausto , e sono ancora vittime di crimini d'odio e subiscono discriminazioni a scuola, l'accesso all'assistenza sanitaria e all'alloggio.

Secondo Ian Hancock, la parola zingara è un esonimo, una parola o una frase data a un gruppo etnico da estranei. Hancock è un professore dell'Università del Texas ed è nato da genitori rom. in an intervista a NPR , dice che la gente non si rende conto che la parola ha sbagliato - come in, Il venditore di auto gypped me nell'acquistare un limone, nel senso di truffare, imbrogliare o derubare - deriva da zingaro ed è anche problematico. Troppe persone non sanno che una connotazione negativa è perennemente associata a un gruppo di persone che non meritano di essere viste come a buon mercato, inaffidabili o ladri. Quando le persone gli dicono che non sapevano che nessuna delle due parole fosse offensiva, lui dice: va bene. Non lo sapevi ma ora lo sai. Quindi smettila di usarlo. Potrebbe non significare nulla per te, ma quando lo sentiamo, fa ancora male.

Ci sono circa 1 milione di rom che vivono negli Stati Uniti e, oltre al razzismo palese, devono fare i conti con gli stereotipi dannosi che alimentano la violenza contro le donne rom. In un articolo intitolato La parola G non fa per te: come gli zingari cancellano le donne rom , Naomi P. scrive di questi stereotipi che ritraggono le donne rom come mendicanti e sporche o come creature sessuali e mistiche (vedi riferimento a Morrison sopra) che cercano di ingannare l'uomo. Ricorda la scena nell'originale Robin Hood Film Disney in cui Robin Hood e Little John si vestono da zingari indovini o bandite e rubano i gioielli del principe Giovanni? Quella scena era totalmente razzista.

giochi sessuali da fare con mio marito

Era il 1973 - e noi, mentre dovremmo saperlo meglio ormai, molte persone non si rendono conto che la parola zingara è un insulto. E per le persone a cui è stato detto che lo è, troppi di loro lo salutano come se la persona che hanno offeso fosse troppo sensibile. Questo è più un riflesso della persona che continua a offendere che della persona che sta scegliendo la vulnerabilità per cercare di riparare un danno che è stato fatto alla sua comunità per troppo tempo. Se qualcuno ti dice che è infastidito o turbato, perché non ascolta? Perché non ammettere di aver sbagliato? Perché non provare a fare di meglio?

Risponderò per te, perché l'ho visto accadere quando dico alla gente che il linguaggio che usano è omofobo o transfobico e mi dà fastidio come persona queer e transgender. Le persone hanno un ego molto grande che ostacola la loro motivazione e capacità di apprendimento. Ho capito; è difficile ammettere quando ci sbagliamo. Ma ci sono così tante importanti riserve che derivano dal commettere un errore, correggerlo e andare avanti piuttosto che continuare volontariamente a commettere lo stesso errore.

Perché non fare di meglio? Ho anche la prova che alle persone semplicemente non frega un cazzo e stanno benissimo usando un linguaggio che esclude, ferisce e mette in pericolo qualcun altro. Le persone non vogliono fare di meglio fino a quando, ovviamente, non si trovano sul lato destro del pericolo e hanno bisogno che tutti gli altri migliorino per il loro beneficio.

Tengo zingaro fuori dal mio vocabolario perché Naomi, una persona emarginata a cui è stata usata la parola contro di lei, dice che la parola è pericolosa. Evoca un'immagine romanzata della povertà e della sessualizzazione, che non riconosce che non c'è niente di romantico nell'essere una vittima del razzismo istituzionalizzato. Non c'è niente di romantico nel legame tra la sessualità percepita incontrollabile e la sterilizzazione forzata. Non c'è niente di romantico nell'essere vittima di violenza domestica, ma ha paura di parlare perché le forze dell'ordine non ti crederanno o opprimeranno ulteriormente la tua comunità. Non c'è niente di romantico nella mancanza di potere politico e rappresentanza, e nell'essere esclusi dalla politica sia antirazzista che femminista.

Non posso e non voglio discutere con questo. Lei ha ragione.

Ho continuato a correre da Morrison, ma dentro di me mi sentivo disgustoso perché so quanto siano potenti le parole e come, anche senza cattive intenzioni, possano essere dolorose. Non voglio né ho bisogno che lo zingaro faccia parte del mio linguaggio quotidiano. Ci sono più che sufficienti altre parole per me da usare per descrivere ciò che intendo veramente senza ferire qualcuno. Non lo vedo come censura; è un atto di sensibilità e di crescita.

Il linguaggio si evolve più velocemente degli umani, e questo è un altro esempio di come possiamo imparare, cambiare ed evolvere anche noi.

divertenti battute da dire a un ragazzo