celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Perché dobbiamo parlare con i nostri figli del ciclo delle donne e come farlo?

Salute E Benessere
parlando con figlio

Katarzyna Bialasiewicz / Getty

I miei figli sono come la maggior parte dei ragazzi della loro età con una notevole eccezione: la loro stanza dei giochi condivide il seminterrato con 10.000 prodotti per l'igiene mestruale. Capita di avere assorbenti interni nelle loro casse giocattolo e maxipad mescolati con i loro Lego. I miei ragazzi sanno anche a cosa servono questi articoli e non arricciano più il naso con disgusto a parole come flusso o bat un ciglio alla menzione di assorbenza.

Perché?



Perché ho parlato loro dei periodi. Dovresti dirlo anche ai tuoi ragazzi.

In qualità di CEO e fondatore dell'organizzazione no profit Sostengo le ragazze , lavoro con il mio team per fornire reggiseni e prodotti mestruali per ragazze e donne senzatetto. Per questo motivo, sono inondato di tamponi e maxi assorbenti e la mia casa è piena di donazioni da spedire alle nostre affiliate a livello nazionale. Ma prima che i miei ragazzi venissero a conoscenza del lato economico dei tamponi, ho discusso con loro del mio ciclo mensile.

Con i miei figli, ho condiviso che le mestruazioni sono naturali, che il sangue di solito si verifica per una settimana ogni mese per decenni, che la mamma potrebbe non sentirsi bene all'inizio e alcune donne hanno sintomi diversi. Al loro livello, capiscono cosa sta succedendo al mio corpo ogni mese, così come i loro insegnanti, le zie e presto i loro amici. A un livello più ampio, li aiuta a comprendere che anche le 200.000 donne senzatetto che serviamo a I Support the Girls hanno il ciclo.

Metà della popolazione ha il ciclo, quindi perché non assicurarsi che anche la metà che non lo ha sia informata? Voglio rendere visibile l'invisibile per i miei ragazzi, e spero che diventino alleati ed empatici.

Quando si tratta di parlare delle mestruazioni, alcuni genitori aspettano che il loro bambino sia sull'orlo della pubertà o quando sentono che è il momento giusto. La traiettoria varia se hanno figlie o figli. Le mestruazioni in genere non vengono discusse con i figli oltre il minimo; tuttavia, i genitori dovrebbero educare i propri figli in modo proattivo su ciò che avviene naturalmente nel corpo di una donna.

nessuno mi ha fatto un baby shower

L'utilizzo di risorse online accurate dal punto di vista medico o quelle richieste dagli studi medici può avere un impatto positivo senza parole inutilmente spaventose. Nonostante gli ardenti sforzi sui social media e il 2015 sia stato nominato l'anno del periodo da National Public Radio, Radio Pubblica , i periodi sono ancora tabù. L'ignoranza può essere beatitudine fino a quando, come un periodo inaspettato, l'argomento non può più essere evitato.

Una discussione ponderata può adattarsi a un tema di supporto. Ad esempio, una ragazza ha condiviso che la sua bambina di 11 anni è tornata a casa sbalordita da ciò che le sue coetanee hanno vissuto mensilmente. La lezione di salute ha fatto sembrare un periodo terrificante per suo figlio, e lei ha dovuto aiutarlo a capire che era naturale, non spaventoso. La lezione di salute scolastica può andare solo fino a un certo punto: credo fermamente che una conversazione a casa aiuterebbe i bambini a creare relazioni più sane con le donne. Più i ragazzi comprendono appieno le esperienze delle loro coetanee, più possiamo aiutare a cancellare lo stigma, la vergogna o persino le prese in giro che sono state associate ai periodi.

Per i bambini più grandi che potrebbero avere una migliore comprensione, possiamo anche fare un ulteriore passo avanti: questa è un'opportunità per i genitori di discutere l'attuale panorama dell'uguaglianza mestruale. Ciò che la maggior parte delle scuole e delle commissioni congressuali omette è che trentasei stati impongono ancora un'imposta sulle vendite sui prodotti per l'igiene femminile, nota come tassa sui tamponi. Sono tassati come articoli di vendita di lusso, non come articoli sanitari. Donne e ragazze che ho incontrato durante il mio lavoro di advocacy mi dicono che hanno dovuto scegliere tra un pasto caldo o pagare le bollette piuttosto che acquistare assorbenti perché sono una spesa di troppo con un reddito limitato. La prossima generazione di figli e figlie può correggere questa disuguaglianza.

Se l'argomento dei periodi fosse una questione di salute pubblica, avremmo più sostenitori vocali, in particolare legislatori maschi, che si unissero al coro di advocacy. I prodotti mestruali sarebbero percepiti come essenziali come bende e aspirina, e non prodotti irritanti per le ragazze ormonali (il modo in cui il messaggio è tristemente trasmesso). Ignorando la loro esistenza, perdiamo una preziosa opportunità educativa ed empatica. Non voglio che i miei figli si irrigidiscano quando sono adulti e gli viene chiesto di comprare assorbenti interni. Voglio che imparino, come Cameron Kasky, uno studente del liceo Marjory Stoneman Douglas che portava gli assorbenti interni il suo zaino trasparente , che lottare per l'uguaglianza mestruale migliora tutte le nostre vite.

Fino a quando non cambieremo atteggiamento, la conversazione sulle mestruazioni e l'uguaglianza mestruale continuerà a essere silenziosa. Dillo alle tue figlie. Dillo ai tuoi figli. Oggi. Prima iniziamo a normalizzare la conversazione con i nostri figli, meno tabù diventeranno le mestruazioni. Sarà solo un'altra parte del ciclo del dialogo. Periodo.