celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Perché permettiamo ai nostri figli adulti di vivere con noi

Club Mid
perché-permettiamo-ai-nostri-bambini-adulti-di-vivere-con-noi-in primo piano

Shutterstock

Merriam-Webster definisce un bambino boomerang come un giovane adulto che torna a vivere nella sua casa di famiglia soprattutto per motivi finanziari. Tuttavia, cosa succede se quei bambini adulti non lasciano mai la loro casa di famiglia in primo luogo? Suppongo che questo possa essere definito come un mancato lancio, riferendosi alla loro incapacità di uscire di casa e diventare veramente indipendenti e autosufficienti. Come ha osservato Robin Marantz Henig nel suo articolo, Di cosa si tratta 20-Somethings? in Il New York Times Magazine , Generazione Y, quei bambini nati negli anni '90, hanno respinto ciascuna delle cinque pietre miliari dell'età adulta: completare la scuola, lasciare la casa, diventare finanziariamente indipendenti, sposarsi e avere figli. Forse è necessario aggiungere un nuovo termine per quei bambini che hanno deciso di continuare a vivere in casa per terminare la loro istruzione post-secondaria: Mattinieri.

Mio marito ed io abbiamo lottato durante gli anni del college, in parte perché abbiamo scelto di avere figli presto. E ammettiamolo, crescere una famiglia mentre si pagano le spese del college è difficile. Significava molti prestiti studenteschi per aiutare a sbarcare il lunario: prestiti studenteschi che entrambi stiamo lottando per pagare ora con gli stipendi dei nostri insegnanti. Quindi volevamo qualcosa di diverso per la nostra progenie. Quando i nostri figli avevano 5 e 2 anni, abbiamo iniziato a pagare $ 400 al mese per i successivi 13 anni nel Texas Tomorrow Fund, un fondo che essenzialmente avrebbe pagato quattro anni di istruzione universitaria dei nostri figli. Con il senno di poi, è stato un investimento saggio, dal momento che i nostri ragazzi, che ora hanno 24 e 21 anni, non hanno dovuto chiedere prestiti agli studenti o preoccuparsi di dover destreggiarsi lavorando a tempo pieno mentre frequentavano il college.



Non solo devono la loro vita senza debiti al college alla nostra saggia decisione di investire nel loro futuro, ma devono anche parte del loro successo al fatto che vivono ancora con noi. Sì, i nostri figli adulti non hanno volato in cooperativa. Quando dico alla gente questo piccolo bocconcino di informazioni, sono anche costretto a difendere il motivo per cui io e mio marito abbiamo preso questa decisione.

1. Abbiamo un accordo con i nostri figli adulti.

Il nostro accordo prevede che finché faranno progressi a scuola, potranno continuare a vivere con noi. Pagheremo per sostenerli - vitto, alloggio, assicurazione, telefono cellulare - ma le spese personali - vestiti, prodotti per l'igiene, spese per l'auto, soldi divertenti - sono tutte a carico loro. Naturalmente, come vuole la vita, ci sono state alcune deviazioni, ma questo non significa certo che abbiamo abbandonato il nostro progetto di lavoro. UN sondaggio per Sun Life Financial in Canada, il 90% delle persone, di età compresa tra i 18 ei 24 anni, ha riferito di sentirsi stressato eccessivamente a causa dell'instabilità economica e della sottoccupazione. Mio marito ed io sentiamo che se continuiamo a sostenerli, saranno in grado di concentrarsi al 100% sulla fine della scuola e non avranno lo stress di preoccuparsi anche di pagare le bollette.

2. Altre culture lo fanno.

Di fatto, secondo Marcia Carteret, M. Ed , nelle culture collettiviste come quella indiana americana, asiatica, ispanica, africana e mediorientale, gli individui fanno molto affidamento su una rete estesa di relazioni reciproche con genitori, fratelli, nonni, zie e zii, cugini e molti altri. È molto comune che le famiglie nelle culture collettiviste stabiliscano famiglie multigenerazionali in cui convivono almeno tre generazioni. Sebbene la mia famiglia comprenda solo due generazioni, sento che la nostra famiglia si sta dirigendo verso un ideale più collettivista poiché manteniamo anche uno stretto rapporto con i nostri genitori. I nonni sono molto attivi in ​​tutte le nostre riunioni di famiglia e vivono solo a un miglio di distanza. Mio marito ed io crediamo che la nostra famiglia sia più forte e più ricca per questo stretto rapporto. In questo giorno ed età di disfunzioni familiari, questa non è necessariamente una cosa negativa.

3. Non è finanziariamente fattibile per i nostri figli vivere da soli.

Facciamo i conti: uno studente universitario che lavora 30 ore a settimana e guadagna $ 9 l'ora incasserà $ 1.080 al mese. La maggior parte degli appartamenti nella mia zona costano almeno $ 550 al mese, supponendo che condivideranno le spese con almeno un amico. Questo non include altre necessità come cavo, Internet, elettricità, cibo. E ammettiamolo, 30 ore sono un sacco di tempo per lavorare mentre si trasporta un carico completo di lezioni universitarie, il che non lascia molto tempo, diciamo, per studiare. Rimangono solo alcune alternative alla convivenza con mamma e papà: 1) possono chiedere prestiti agli studenti per aiutare a coprire i costi; 2) mamma e papà possono integrarli e sostenere una famiglia separata; o 3) possono lavorare più ore per aiutare a coprire le spese e ridurre le ore di college. Per la nostra famiglia, queste opzioni hanno un costo troppo alto, sia in senso letterale che figurato, e annullano tutti quegli anni di sacrifici che abbiamo fatto per assicurarci che fossero esenti da debiti.

4. Amiamo i nostri figli e vogliamo che abbiano tutti i vantaggi che non abbiamo avuto, incluso l'essere senza debiti universitari.

Mio marito ed io sentiamo che tutto ciò che possiamo fare ora per dare loro un vantaggio li gioverà per il resto della loro vita. Potranno iniziare la loro nuova carriera senza debiti. Non è facile quando le prospettive sono così cupe. Per esempio, secondo Mohamed A. El-Erian , per la prima volta in quasi un secolo nella maggior parte dei paesi occidentali, la generazione dei nostri figli potrebbe finire peggio di quella dei loro genitori. E non finisce qui. afferma Cliff Zukin, un professore della Rutgers University , Questa generazione sarà permanentemente depressa e sarà probabilmente su un percorso di reddito inferiore per tutta la vita e almeno per i prossimi 10 anni. Secondo Ray Williams , nessun gruppo in America è stato colpito più duramente durante i recenti periodi di crisi economica dei giovani adulti. Milioni di loro si stanno laureando praticamente senza soldi, molti debiti e prospettive di lavoro molto scarse. Secondo il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti , il tasso nazionale di disoccupazione per gli americani di età pari o inferiore a 25 anni è del 14,3%. Queste statistiche sono allarmanti per i nostri bambini Gen-Y. Di conseguenza, io e mio marito pensiamo che se possiamo sacrificarci per loro ora, permettendo loro di vivere a casa, per il loro beneficio in seguito, lo faremo.

Ora posso sentire la retorica: stiamo consentendo ai nostri figli consentendo loro di vivere ancora a casa e soffocando la loro indipendenza. devo ribattere. Entrambi i nostri figli sono adulti indipendenti e testardi a cui capita di chiamare casa il nostro indirizzo. Naturalmente, abbiamo il vantaggio nella nostra casa perché il piano superiore contiene il loro spazio abitativo indipendente completo di camere da letto, un bagno e una zona giorno separata, che è la loro unica responsabilità da mantenere. I bambini vanno e vengono a loro piacimento senza chiedere il permesso. Anche all'ora di cena, li vediamo raramente. In molti modi, io e mio marito ci consideriamo dei vuoti nidificanti. Non sto suggerendo che questo accordo funzionerà per tutti, ma per noi sì. Forse tutte quelle culture collettiviste hanno l'idea giusta. E forse io e mio marito non siamo i pazzi.