Quello che devi sapere sull'adozione transrazziale

Adozione E Affidamento
adozione transrazziale

Thomas Barwick/Getty

Quando si tratta di come e perché le persone vogliono diventare genitori, ognuno ha motivazioni e idee diverse, comprese quelle che stanno cercando di adottare un bambino. Mentre alcuni preferirebbero adottare un bambino che ha una certa somiglianza fisica con loro, altri vogliono semplicemente diventare genitori e la razza o l'etnia di un bambino non è un fattore decisivo. In situazioni come queste, l'adozione transrazziale è un'opzione. Ecco cosa dovrebbero sapere i potenziali genitori - e tutti gli altri - sull'adozione transrazziale.

Se cerchi maggiori info su altri tipi di adozione, puoi trovare le nostre guide all'embrione, open, Chiuso , bambino , affido , privato , adulto , internazionale , genitore adottivo , militare , genitore single, ebreo, cristiano e adozione dello stesso sesso.



modo semplice per i bambini di allacciarsi le scarpe

Cos'è l'adozione transrazziale?

L'adozione transrazziale, a volte indicata anche come adozione interrazziale, descrive qualsiasi situazione in cui una persona o una famiglia adotta un bambino di una razza diversa. E anche se potresti non aver sentito il termine prima, l'adozione transrazziale è relativamente comune. Infatti, uno studio condotto dal Istituto per gli studi sulla famiglia ha rilevato che il 44 per cento dei bambini adottati intervistati sono stati adottati da genitori di razza diversa. Le persone che considerano l'adozione transrazziale possono farlo per a numero di ragioni , incluso il fatto che vogliono ampliare la propria famiglia indipendentemente dal fatto che il loro bambino adottato gli somigli o meno, vogliono creare intenzionalmente una famiglia multiculturale o preferirebbero adottare a livello internazionale (sebbene ci siano certamente anche adozioni transrazziali domestiche).

Il processo di adozione stesso, in termini di ricerca di un'agenzia, presentazione di una domanda, ecc., è sostanzialmente lo stesso per l'adozione transrazziale. E come qualsiasi tipo di adozione, se stai considerando l'adozione transrazziale, dovrai prima fare qualche ricerca, considerando cose come se vuoi un'adozione aperta o chiusa, se sei disposto a iniziare ad affidare un bambino , se vuoi adottare a livello nazionale o internazionale e quale tipo di agenzia è giusta per te.

Cosa dovrebbero considerare le famiglie che pensano all'adozione transrazziale?

Le persone che considerano l'adozione transrazziale dovrebbero anche assicurarsi di essere preparate ad affrontare alcune delle sfide uniche che ne derivano. Per esempio, AdottaUSKids ha diversi suggerimenti per avere un'adozione transrazziale di successo, incluso parlarne con la tua famiglia e i tuoi amici, trovare mentori e modelli per tuo figlio, riconoscere il razzismo (far finta che non esista non aiuta nessuno), creare nuove connessioni in vostra comunità, e considerando l'idea di avviare nuove tradizioni familiari.

le rose sono le viole rosse sono le citazioni divertenti blu

Sulla stessa linea, Alessio Oberdorfer , un'assistente sociale cresciuta in una famiglia transrazziale, suggerisce che le persone che pensano all'adozione transrazziale considerino seriamente le loro risposte alle seguenti domande:

come giocare a cuori per i manichini
  • Tuo figlio avrà altre persone nella comunità che gli somigliano o sarà isolato?
  • Hai la capacità di vedere tuo figlio più importante di te, abbastanza da spingerti fuori dalla tua zona di comfort?
  • Se non assomigli a tuo figlio, come lo aiuterai a sviluppare un'autostima positiva e un'identità razziale?
  • Quali attività svolgi veramente come genitore su base giornaliera, settimanale, mensile o annuale che riflettono l'origine etnica di tuo figlio, per aiutare a promuovere una connessione?
  • Hai altre persone che possono essere modelli da adulti o mentori per tuo figlio che sono persone di colore della stessa razza o origine etnica di tuo figlio?
  • Qual è la tua conoscenza della storia etnica di tuo figlio e come la insegnerai?
  • Quando tuo figlio non assomiglia più a un bambino ed è nella comunità senza di te, saprà come rispondere a situazioni che coinvolgono micro-aggressioni, pregiudizi razziali impliciti e altre forme di razzismo?
  • Il tuo bambino svilupperà la capacità e sarà attrezzato per il cambio di codice?

Come puoi promuovere un'autostima positiva e un'identità razziale in un'adozione transrazziale?

Puoi iniziare a prepararti a promuovere una sana identità razziale nel tuo nuovo bambino prima ancora che arrivi. Se conosci la razza del tuo bambino, inizia a fare le tue ricerche su come le persone di quella razza vengono trattate nella tua società... specialmente da adulti. (In altre parole: hai bisogno di un discorso sulla sicurezza?) Quali vacanze della loro eredità puoi incorporare nel tuo anno? Anche da bambino, puoi incorporare la sua razza e la sua eredità nella vita del tuo bambino con libri che presentano neonati e bambini della razza di tuo figlio.

Inoltre, puoi cercare bambole e altri giocattoli incentrati sull'uomo che assomigliano al tuo bambino. Esistono totalmente! Tuttavia, è facile non pensarci e imbiancare accidentalmente il mondo del tuo bambino. La cosa più importante da ricordare in tutto questo è che nessun genitore è perfetto e ci sono buone probabilità che inciampi di tanto in tanto. Finché ti presenti pronto per imparare e insegnare, crescerai un bambino ben adattato, che ti assomigli o meno.

Le adozioni transrazziali richiedono studi a casa?

Sì. Gli studi a domicilio sono parte integrante di quasi tutte le adozioni, quindi sapere cosa ci si aspetta da te ti aiuterà a prepararti per ciò che verrà. A differenza di quello che vedi nei film (tosse La vita come la conosciamo tosse) e programmi TV, uno studio a casa non è solo una breve intervista con un assistente sociale o un rappresentante di agenzia nel tuo soggiorno.

Oltre alle visite domiciliari e ai colloqui, un processo di studio domiciliare richiederà ai genitori adottivi di presentare documenti che dettagliano la loro salute e il loro reddito. Dovranno anche redigere dichiarazioni autobiografiche sulla loro vita per consentire all'assistente sociale o all'agenzia di conoscerli meglio. Lo studio domiciliare richiederà controlli sui precedenti per i membri della famiglia di età superiore ai 16 anni e tre o quattro lettere di referenze di familiari e amici.