celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Quello che non vedi quando guardi quella mamma magra

Immagine Del Corpo
quando-guardi-quella-mamma-magra-in primo piano Fotografia di briciole di biscotti

Ti vede, mentre la guardi dall'alto in basso, i tuoi occhi che percorrono la lunghezza del suo corpo snello secondo gli standard della società. Vede il ghigno sul tuo viso, la leggera espressione di disgusto – o è invidia? – che sfarfalla sulle tue caratteristiche. Ti vede distogliere lo sguardo nel momento in cui i suoi occhi incontrano i tuoi.

Vedi una di quelle puttane magre. Il tipo che le altre mamme prendono in giro sui social media. Il tipo a cui allude in molti post sul blog, di cui si parla con toni di amarezza e gelosia, considerato un valore anomalo, usato come capro espiatorio in modo che altre donne possano sentirsi normali.

Ma non vedi tutto.



Vedi le ombre, gli avvallamenti e le curve dei muscoli, il tendine liscio che si flette sotto la sua pelle mentre si china per raccogliere suo figlio tra le sue braccia muscolose.

Non la ripetizione costante di numeri nella sua testa, la ripetizione opprimente che governa la sua giornata: contare le flessioni, contare le calorie, contare le minuscole briciole di biscotti che si permette di mangiare dal piatto del pranzo di suo figlio, e i minuti che dovrà allenarsi per bruciarli.

Contando tutto tranne le cose che contano davvero.

Vedete una vita stretta e delicata, appoggiata sopra le ossa dell'anca leggermente sporgenti.

Non lo stomaco nauseato dentro di lei, quello che è pieno, non di cibo, ma di nauseanti sentimenti di insicurezza e insicurezza. Non vedi il modo in cui infila la mano sotto l'orlo della camicia, valutando ciò che le sue dita delicate trovano lì, pizzicando maniglie dell'amore che sono inesistenti come l'amore che mostra a se stessa.

Vedi il corpo di un corridore, gli zigomi color bronzo e la carnagione abbronzata.

cosa devono sapere le mamme per la prima volta?

Non la voce interiore che le dice che può superare qualsiasi cosa, nemmeno i demoni che la perseguitano, dicendole che non è - e non sarà mai - abbastanza buona per niente e nessuno. Non vedi i pensieri distruttivi nella sua testa che è così disperata di fuggire, o il senso di calma che la sopraffà dopo una dura corsa, quando gli unici sentimenti che le rimangono sono il bruciore nei polmoni e il tremito in lei quad.

Vedi uno di quelli mamme, una donna che sembrava perdere tutto il peso del bambino due giorni fuori dall'ospedale, che sembra non essere mai stata portata qualunque peso extra sul suo corpo snello, figuriamoci il peso di due bambini .

Non la donna che ha pianto per anni di infertilità, che ha lottato per rimanere incinta sia a causa di una condizione medica che al di là il suo controllo, e la paura che lei sa che avrebbe dovuto esserlo entro esso. Non vedi il cuore in conflitto, quello che quasi si spezzò mentre lottava per fare pace con il crudele paradosso: un corpo che odiava, che ospitava i bambini che amava.

Vedi una mamma in forma.

Non qualcuno che si chiede ogni giorno se è in forma essere una mamma.

Vedi un corpo tonico, qualcuno che ha il tempo e la disciplina per esercitarsi regolarmente.

Non l'ansia e il panico che prova se dorme dopo le 5:30 e non riesce ad allenarsi prima che i suoi figli si sveglino.

pressione in testa quando ci si piega

Vedi una cicatrice da taglio cesareo che attraversa un ventre piatto, appoggiata sotto gli addominali tesi.

Non le cicatrici emotive lasciate da un disturbo alimentare che l'ha perseguitata per anni e che ancora alza la sua brutta testa nei suoi momenti di debolezza.

La vedi impegnata con i suoi bambini al parco giochi, ridendo mentre corre dietro a loro sullo scivolo del tubo, il suo corpo flessuoso che oscilla liberamente mentre li insegue attraverso le sbarre delle scimmie.

Non i luoghi oscuri in cui va la sua mente mentre spinge i suoi figli sull'altalena, o il senso di colpa che prova per aver permesso loro di andare lì. Non sai che il suo tempo con loro è sempre contaminato perché, non importa quanto ci provi, non può semplicemente goditi l'attimo .

Vedi qualcuno che è fortunato perché non deve preoccuparsi di indossare un bikini quando porta i suoi figli in spiaggia.

Non le lacrime che versa in privato mentre prova un milione di costumi da bagno diversi, uscendo finalmente dal negozio a mani vuote, convinta che ognuno accentui uno dei suoi tanti difetti.

Vedi una taglia zero.

secondo nome da abbinare a grayson

Non qualcuno che si sente come uno dentro.

Vedi qualcuno che fa girare la testa.

Non qualcuno che vorrebbe che lei potesse scomparire.

Vedi il suo corpo.

Ma tu non la vedi.

Stai davvero cercando?