Sappiamo cos'è la nebbia cerebrale: ora cosa possiamo fare per migliorarla?

Salute Mentale
La donna triste si tocca le tempie con le mani e soffre di mal di testa.

Ponomariova_Maria/Getty

Ho iniziato a sperimentare la nebbia del cervello nei primi giorni della pandemia. Nell'ultimo anno e mezzo è arrivato a ondate, ma non è mai andato davvero via. Si è parlato molto della causa della nebbia cerebrale, un termine non medico per quella mancanza di motivazione, incapacità di concentrarsi e generale mah sentire che molti di noi sono stati vissuti. Alcuni dicono che sia causato dal carico allostatico o dall'usura dovuta al nostro corpo stress costante .

Altri affermano che è causato dalla teoria del carico cognitivo, che afferma che poiché non siamo stati in grado di fare affidamento sui nostri processi di memoria a lungo termine con pilota automatico, la nostra memoria di lavoro viene sfruttata. A volte sembra che gli ingranaggi del mio cervello stiano lavorando così duramente per affrontare tutto ciò che a volte potrebbe esserci del fumo letterale che esce dalle mie orecchie.

Poi c'è il languore. Non so voi, ma passo molto tempo a guardare fuori dalla finestra. Mi sento demotivato a fare praticamente tutto. E la mia risposta alla maggior parte delle cose è chi cazzo se ne frega comunque. Capito quello che intendo? Languire con la L maiuscola.

i migliori probiotici per il bambino

Si è parlato molto della nebbia cerebrale che molti di noi (la maggior parte di noi?) stanno provando in questo momento. Ma cosa ne facciamo? Come torniamo in carreggiata? A parte, sai, vaccinare il mondo in modo che questa pandemia possa già finire dannatamente.

1. Dì Om.

Le attività di consapevolezza come lo yoga, la meditazione e la respirazione controllata possono agire come un pulsante di ripristino mentale. La meditazione consente alle persone con nebbia cerebrale di acquisire chiarezza, praticare l'autocompassione e sperimentare la catarsi attraverso la consapevolezza e il respiro, Dott. Leela Magavi ha detto a Community Psychiatry .

2. FERMATI.

La dottoressa Rashmi Parmar ha detto a Community Psychiatry che una delle sue tecniche preferite per aiutare a combattere la nebbia cerebrale è il metodo STOP in quattro fasi.

S in alto per un momento.

grafico di confronto delle formule

T fai qualche respiro profondo.

O Osserva i tuoi sentimenti e le tue sensazioni corporee. Prendi una breve nota sul motivo per cui potresti sentirti in questo modo (ma non analizzarlo, prendi nota).

P procedi con quello che stavi facendo, armato delle conoscenze apprese dal breve check-in automatico.

È un ottimo modo per disinnescare lo stress del momento, ricostituire le riserve di energia e creatività, ottenere una prospettiva sul problema in questione e determinare la migliore azione possibile da intraprendere in seguito, ha affermato il dottor Parmar.

3. Scappa da esso. Letteralmente.

Ok, quindi forse non corri. Puoi camminare, andare in bicicletta o nuotare. Oppure cavalca l'ellittica o fai yoga. Ma fai un po' di esercizio.

4. Mangia cibi buoni (e buoni per te).

I medici affermano che una dieta mediterranea ricca di omega-3 può migliorare la lucidità mentale. So che è più facile a dirsi che a farsi, soprattutto quando il caos della vita in questo momento ti fa venire voglia di rannicchiarti sul divano con un tubo di Pringles (solo io?), ma alcune modifiche qua e là potrebbero aiutare il tuo cervello a sentire un po' meno pigro.

5. Salta l'abbuffata di Netflix a tarda notte.

Lo so, lo so. Amo decomprimere abbuffandomi dell'ultima tendenza. Mi dico che è cura di sé rannicchiarsi sotto una coperta e rivedere Sex Education per la terza volta. E a volte lo è. Ma il sonno potrebbe essere ancora più importante per combattere la nebbia cerebrale. Inizia a guardare il tuo programma un po' prima, se puoi, o guarda un episodio invece di cinque (nota personale).

incenso per le emorroidi

6. Ravviva la tua giornata.

Personalmente, ho scoperto che se suddivido la mia lista di cose da fare in piccoli pezzi – 15 minuti per inviare e-mail, 30 minuti per lavorare su un progetto in scadenza alla fine della settimana o cosa-hai- Riesco a concentrarmi meglio. D'altra parte, quando ho una giornata lavorativa di otto ore davanti a me davanti al mio computer, guardare fuori dalla finestra diventa la mia impostazione predefinita.

7. Fissa un appuntamento con il tuo medico.

In alcuni casi, la nebbia cerebrale può effettivamente essere ansia o depressione. Se la nebbia del tuo cervello non sta scomparendo o sta peggiorando, parla con il tuo medico. Potrebbero esserci dei farmaci che puoi assumere per migliorare la tua salute mentale.

8. Datti un po' di gioco.

Stiamo tutti lottando. TUTTI NOI. Stiamo lottando in modi diversi, in momenti diversi e con cose diverse. Ma stiamo tutti lottando. Aspettarsi di funzionare in perfetta forma non è realistico. (Ancora una volta, NOTA PER SE STESSI.)

La maggior parte di questi suggerimenti sono buon senso, pratiche di cura di sé. Ma a volte dimentichiamo di prenderci cura di noi stessi. Abbiamo bisogno di ricordare che queste cose semplici sono importanti. Molto importante. Quindi considera questo il tuo Rx per dormire un po', prenderti cura di te stesso e generalmente solo per rilassarti un po'.

nome femminile che significa fuoco

Ora, se vuoi scusarmi, ho una finestra da cui devo guardare fuori mentre faccio alcuni esercizi di respirazione 4-7-8.

Condividi Con I Tuoi Amici: