Siamo più simili che diversi: Ava DuVernay ce lo insegna con 'Funny Boy'

Divertimento
film-di-ragazzo-divertente-1

ARRAY HQ/Youtube

Ho incontrato Ava DuVernay solo attraverso l'obiettivo della sua macchina fotografica e conosco il genio della sua capacità di raccontare le storie di tanti che sono stati messi a tacere, evitati e persino assassinati per quello che sono, per aver combattuto per vivere le loro vite come sono. Nel suo lavoro, ci aiuta a comprendere l'oppressione, fa spazio alla riflessione e ha un modo di portarci la verità nei modi più accessibili. In qualità di scrittrice, produttrice, regista e distributrice cinematografica indipendente, Ava DuVernay ci spinge ad aprire i nostri cuori e le nostre menti alle ingiustizie che accadono nelle nostre comunità attraverso il suo mestiere.

Il mese prossimo uscirà ARRAY Now, una società di distribuzione cinematografica indipendente fondata da Ava DuVernay Ragazzo divertente , un adattamento cinematografico dello scrittore e regista Deepa Mehta basato sull'omonimo libro dell'autore canadese-srilankese Shyam Selvadurai. Ci offre una sbirciatina intima in un paese e in una famiglia diversi da qualsiasi cosa abbiamo mai visto e andrà in onda su Netflix il 10 dicembre.



Rilascio dell'array/Jannick Laurent

Il libro di Selvadurai, pubblicato quasi 30 anni fa, racconta la storia di un paese devastato dalla guerra e di un ragazzo, Arjie, che deve fare i conti con la sua sessualità di ragazzo gay - un ragazzo divertente - cresciuto in Sri Lanka, un piccolo paese non lontano dall'India. Il film è presentato in film internazionale categoria per la presentazione del Canada agli Oscar 2021, ma dà anche speranza a migliaia, se non milioni, di persone in tutto il mondo che sono LGBTQ.

Questo è il primo film LGBTQ di Ava DuVernay, che dà voce alla comunità gay in un momento in cui ne abbiamo più bisogno (dato che il nostro diritti qui negli Stati Uniti sono sotto attacco). Non posso fare a meno di chiedermi quale parte di questa storia, di questo film, darà a così tanti il ​​coraggio di vivere nella loro pelle e aiuterà gli altri a vederci come persone, uguali in questo mondo.

ARRAY HQ/Youtube

La mia storia di coming out è quella che ho incontrato con paura, come tante altre persone queer. Sono grato di vivere nella terra che faccio. Anche se oggi temo che i miei diritti e quelli della mia famiglia possano essere tolti da questa amministrazione, sono comunque fortunato al confronto. Oggi, 72 paesi criminalizzano l'omosessualità e in 11 paesi una persona che partecipa a un'attività privata dello stesso sesso può essere uccisa. Questi paesi sono Iran, Nigeria settentrionale, Arabia Saudita, Somalia, Yemen, Afghanistan, Brunei, Mauritania, Pakistan, Qatar ed Emirati Arabi Uniti.

Per me, e per molti altri giovani LGBTQ, i film forniscono una comunità accogliente. Le rappresentazioni delle nostre esperienze vissute, vedere personaggi gay e lesbiche sui nostri televisori, ci danno una speranza diversa da qualsiasi altra cosa. Fuoco , un film anche di Deepa Mehta, andato in onda nel 1996 e mi ha aiutato a capire la mia sessualità, anche se non l'ho visto fino al mio primo anno di college. Già allora è stato questo film a darmi il linguaggio per capire i sentimenti che provavo, all'epoca, per una mia compagna di classe. Fuoco è anche il primo film di Bollywood a rappresentare una relazione lesbica.

ARRAY HQ/Youtube

Nel 1996, quando è uscito questo film, stavo mettendo in dubbio la mia sessualità; accettare chi ero allora, e anche adesso, è un processo continuo. Secondo FaiQualcosa.org , nel 2013, il 92% degli adulti LGBT ha riferito di ritenere che la società fosse diventata più accettante negli ultimi 10 anni. Abbiamo ancora molta strada da fare quando si tratta di accettarsi l'un l'altro. Credo che film come questi, e scrittori e registi come Ava e Deepa che sono disposti a raccontare le storie che fanno progredire la società, aiutino tutti noi a diventare più accettanti.

Quando i film sono fatti bene, possiamo metterci nel mondo di un altro, anche solo per 92 minuti. Con il rilascio di Ragazzo divertente il 10 dicembre su Netflix, non solo avremo l'opportunità di capire una famiglia dell'Asia meridionale in modi che non abbiamo avuto la possibilità prima, ma capiremo la storia del coming out di una persona e riconosceremo che noi tutti Hai una storia da raccontare. Quando iniziano i titoli di coda, Ava ci invita ad andare avanti in questo mondo come partecipanti per aiutare a correggere i torti della società, e questo significa lottare per i diritti di tutti, non solo di quelli che sono come noi.