Guardare 'The Wonder Years' con occhi diversi

Altro
Come-gli-anni-meraviglia-sono-divenuti-i-miei-anni

Di recente mi sono imbattuto Gli anni delle meraviglie quando stavo esaminando il mio flusso Netflix di spettacoli consigliati. Se non ricordi, questo è stato lo spettacolo che ci ha fatto conoscere Kevin Arnold e la sua famiglia americana e i suoi amici cresciuti nei turbolenti tempi sociali degli anni '60 e '70. Ogni episodio è stato narrato dall'adulto Kevin, con un'aria di saggezza che derivava solo dall'essere un adulto con il senno di poi.



Quando stavo crescendo, Gli anni delle meraviglie non era uno dei miei programmi TV su appuntamento (ai tempi in cui in realtà dovevi guardare gli spettacoli agli orari di trasmissione programmati). Non è che non mi sia piaciuto lo spettacolo; semplicemente non risuonava con me in quel momento. Ma quando l'ho visto sul mio stream Netflix, ho deciso di riprovare alcuni episodi (probabilmente perché avevo passato in rassegna tutto il resto nella mia coda).

mi sono ritrovato a guardare Gli anni delle meraviglie in un modo molto diverso rispetto a quando sono cresciuto da bambino negli anni '80. Lo stavo guardando attraverso gli occhi di un'altra persona. L'episodio su cui mi sono sintonizzato non si è concentrato su Kevin ei suoi fratelli o amici; si è concentrato su Norma e Jack, i genitori della famiglia. Quello che mi ha colpito è stata la seguente narrazione che Kevin adulto dà all'inizio dell'episodio:





Prima che i miei genitori fossero mamma e papà, erano Norma e Jack. All'epoca non avevano molto, quindi se la cavavano con quello che avevano: l'un l'altro. Da qualche parte lungo la strada, cuori e fiori hanno lasciato il posto ad altre cose. Quindi, come ogni coppia della loro generazione, hanno fatto quello che dovevano fare. Sono diventati genitori. Fornitori.

Nel sentire quelle parole, mi ha colpito quanto sono cambiato nel tempo e come il mio ruolo di adulto sia così diverso dopo essere diventato genitore. Diciassette anni fa, il mio attuale marito, Bryan, ed io eravamo giovani, fidanzati e vivevamo felicemente in un appartamento con due camere da letto con tutte le nostre cose che si adattavano a quello spazio di 800 piedi quadrati. Questo è stato un momento in cui la mia più grande preoccupazione era quale film avremmo visto quel fine settimana.

Oggi, le nostre preoccupazioni si concentrano sul budget per i miglioramenti domestici; pagare il debito della carta di credito risparmiando per la pensione; sperando che un'altra macchina non abbia bisogno di riparazioni importanti; cosa riserverà il futuro di questo paese; e cercando di crescere una figlia di 7 anni che sarà un membro sano e che contribuisce alla società.

Sono finiti gli anni delle meraviglie spensierate di ieri. I soldi del cinema ora sono usati per fare la spesa. Proprio come Norma e Jack, ora siamo genitori e fornitori. Questo è diventato il nostro ruolo centrale nella vita. E anche se di certo non rinunceremmo a nostra figlia, ai nostri animali domestici o alla nostra casa (non importa quante riparazioni abbia bisogno), è difficile non pensare con nostalgia a quegli anni passati quando eravamo Bryan e Leah. Eravamo insieme e ce la siamo cavata solo con questo.

Essere un genitore, o anche un adulto con delle responsabilità, rende quell'episodio di Gli anni delle meraviglie assumere una prospettiva completamente diversa. Ascoltando Kevin adulto ora, capisco perché ai miei genitori è piaciuto così tanto lo show televisivo. Probabilmente lo stavano guardando dal punto di vista di un genitore, chiedendosi dove fossero finiti i loro anni spensierati. E ora eccomi qui, 27 anni dopo la prima messa in onda dell'episodio, che mi ritrovo a fare esattamente la stessa cosa.