celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

La verità sui figli unici (da un figlio unico)

Relazioni
Stampa

VectorStory/Getty

Dev'essere stato bello attirare l'attenzione di tutti i tuoi genitori.

I figli unici di solito sono egoisti.



Non eri solo?

Devi essere stato viziato.

Scommetto che ti sei divertito molto.

I bambini unici non imparano a socializzare come gli altri bambini.

Se sei figlio unico, probabilmente hai sentito almeno due di queste domande o dichiarazioni mentre sei cresciuto da bambino all'età adulta.

Sono figlio unico. Mi è piaciuto essere figlio unico crescendo. A volte avrei voluto avere un fratello con cui condividere certe esperienze? Sicuro. Ma, per la maggior parte, ero abbastanza contento della mia situazione.

Ho ricevuto molte attenzioni crescendo? Sì e no. Anche se a volte è stato bello avere tutta l'attenzione dei miei genitori, c'erano sicuramente momenti in cui avrei voluto avere un fratello che distraesse da me tutta quell'attenzione. D'altro canto, spesso ero così abile nel tenermi occupato che i miei genitori raramente dovevano tenermi d'occhio e tendevo a fare solo le mie cose, specialmente quando diventavo più grande.

Essere figlio unico può essere un po' come essere messo al microscopio e lasciato operare da solo allo stesso tempo. Essere figlio unico è una sorta di dicotomia.

Sono più egoista degli altri? Quando ero più giovane probabilmente ero un po' egoista, sì. Ma lo sono anche la maggior parte dei bambini in una certa misura. Tuttavia, come ogni bambino, sono uscito da quella fase e sono stato in grado di esprimere empatia e compassione per le altre persone.

Sebbene crescendo non mi siano mancati gli agi o i beni materiali, non sono diventato particolarmente materialista o incapace di dare agli altri semplicemente a causa del fatto che ero figlio unico. Mi ritengo una persona oggettivamente generosa e altruista. La mancanza di fratelli non genera necessariamente egoismo.

Ero solo? Ci sono stati momenti in cui mi sono sentito solo, ma l'ostacolo più grande per me è stato la noia . Solitudine e noia non sono la stessa cosa. Puoi stare bene con la tua compagnia e non desiderare di interagire con qualcuno mentre desideri ancora avere un'attività in cui impegnarti. Ci sono stati più momenti in cui ero annoiato con niente da fare rispetto a momenti in cui mi sono sentito molto solo.

Westend61 / Getty

Il problema dei figli unici è che si sentono così a loro agio con i propri pensieri e la propria compagnia che non necessariamente bisogno avere persone intorno a loro tutto il tempo. Questa può essere una buona cosa.

Sono stato viziato? Direi che ho ottenuto quasi tutto quello che volevo per quanto riguarda i giocattoli, ecc, crescendo. Se questa è la definizione di viziato di alcune persone, allora sì, lo ero. Tuttavia, essere viziati significa in realtà che il tuo carattere è in qualche modo danneggiato da un'eccessiva indulgenza.

Mi piace pensare di avere una buona bussola morale e un discreto senso di gratitudine per ciò che già ho senza chiedere di più. Solo perché alcuni genitori possono indulgere eccessivamente a un figlio unico per impedire loro di annoiarsi, non è necessariamente uguale a un personaggio marcio lungo la strada. Essere figlio unico non significa essere viziato.

Sono bravo a divertirmi? Sì, ho imparato fin da piccola a divertirmi. Vivo dentro la mia testa la maggior parte del tempo anche da adulto. Come figlio unico, sei generalmente in compagnia di adulti più spesso di altri bambini e impari a interagire con loro in un modo che è divertente per loro o semplicemente ti siedi e li ascolti... osservando in silenzio.

Posso divertirmi ovunque e fino ad oggi ne sono grato. Impari a mantenere stimolato il tuo cervello. Anche i bambini unici possono crescere fino a diventare degli ottimi intrattenitori o performer professionisti. L'autodivertimento è sottovalutato.

Essere figlio unico ha il suo tipo di pressione. Sei l'unico. Sei il primo, l'ultimo e l'unico. Se i tuoi genitori avevano qualche idea o sogno che volevano proiettare sui loro figli TU LO SEI, BAMBINO.

idee per la festa di compleanno di quattro anni year

Ciò include il compito di riprodursi, quindi se sei una persona a cui non piace avere figli, quello strano senso di colpa di non allevare per creare nipoti ha sicuramente un posto al tavolo delle aspettative.

Sono terribile a socializzare? È qui che le cose si fanno interessanti. Sebbene passassi molto tempo da solo e tendessi a essere un solitario a scuola, ho sempre avuto una manciata di amici e ho avuto relazioni durature con quegli amici che sono durate per decenni.

Sentivo spesso dire che i figli unici sono svantaggiati perché non avere fratelli significa che non hai mai imparato a combattere correttamente o a reagire bene agli scontri.

Non avere fratelli con cui combattere mi ha lasciato socialmente svantaggiato per le sfide del mondo reale?

No. Ho lavorato per oltre un decennio nel servizio clienti ed ero abbastanza bravo. Solo i bambini possono essere fantastici comunicatori perché osservano le persone e prestano attenzione. Anche se solo i bambini possono generalmente ho bisogno di persone Di meno , siamo in grado di comprendere i bisogni degli altri in un modo unico e utile.

Penso che le persone facciano un affare troppo grande per i figli unici e Penso che solo i bambini abbiano una cattiva reputazione in generale. Oltre a ciò, nessuno di noi aveva la possibilità di scegliere quanti figli avessero i nostri genitori e se avessimo fratelli o no. Tutti affrontiamo il meglio che possiamo con qualsiasi ambiente familiare in cui arriviamo.

Essere figlio unico non è la tragedia che alcune persone immaginano. Essere figlio unico non significa che sei automaticamente un mostro egoista e avido. Quei tipi di persone possono venire da qualunque famiglia sfondo.