celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

True Crime: il caso incredibilmente inquietante e cruciale di Mary Vincent

Problemi Delle Donne
Uomo sbagliato Stagione 1 2018

Scary Mommy e Karen T. Borchers/MediaNews Group/The Mercury News/Getty

CW: violenza sessuale violenta, tortura

Nel 1978, Mary Vincent aveva tutte le ragioni per guardare al futuro con ottimismo e speranza. Aveva 15 anni e a ballerino competitivo , i suoi istruttori fiduciosi che avrebbe potuto avere una carriera nella danza se lo avesse voluto. Sognava di viaggiare per il mondo esibendosi. Ma una notte, mentre Vincent stava facendo l'autostop a casa di suo nonno in California, il futuro che aveva immaginato per se stessa le fu strappato via. Non solo il suo futuro, quello che è successo a Mary Vincent quella notte e gli eventi che si sono verificati nei decenni successivi, hanno cambiato la legge della California.



L'autostop era una pratica comune nel 1978, in un'epoca in cui molte persone non possedevano automobili. Vincent era con altri due autostoppisti in quel momento, cercando di sfuggire al conflitto tra i suoi genitori, che erano nel bel mezzo di un divorzio, e stare invece con suo nonno. Lawrence Singleton, un uomo di 50 anni, tirato a lato della strada e ha offerto un passaggio solo a Vincent, sostenendo che non c'era spazio per nessun altro nel suo furgone vuoto. Ha promesso che avrebbe portato Mary fino all'Interstate 5, e la quindicenne Mary Vincent è salita sul furgone.

Ma Singleton colpito su di lei durante il giro in furgone e non si è fermato all'Interstate 5. Quando Vincent l'ha fatto notare e gli ha chiesto di tornare indietro, ha fatto finta che fosse un errore onesto e ha girato il furgone. Dopo qualche altro chilometro, Singleton ha tirato il furgone sul ciglio della strada, dicendo che doveva andare in bagno. Anche Vincent è sceso, per prendere una boccata d'aria. Mentre era piegata ad allacciarsi la scarpa, Singleton colpiscila in testa con un martello . Le legò le mani e la spinse nel retro del furgone. Singleton l'ha violentata ripetutamente nel corso della notte. La mattina dopo, le ha tagliato entrambe le braccia con un'accetta, apparentemente nel tentativo di rendere più difficile l'identificazione del suo corpo, e l'ha gettata in un tubo sotterraneo di 30 piedi dove l'ha lasciata morire.

aggiungi Babbo Natale alla tua foto gratis

Per quanto traumatizzata e distrutta com'era, la quindicenne Mary Vincent non era pronta a morire. Ha riempito di terra i monconi delle sue braccia mozzate per cercare di fermare l'emorragia e poi è salita su un pendio di 30 piedi e di nuovo sulla strada per cercare di trovare aiuto. Lei tenne le braccia alzate nell'aria per prevenire ulteriori perdite di sangue e, secondo i documenti del tribunale, per evitare che i muscoli cadano. Lei camminato per tre miglia dal tubo sotterraneo dove Singleton l'aveva scaricata.

Un'auto l'ha superata dopo che i due uomini a bordo hanno visto le condizioni di Mary. Il veicolo successivo, che trasportava una giovane coppia, si fermò immediatamente e ha portato Mary in ospedale .

La descrizione di Mary di Singleton era così chiara e dettagliata che quando lo sketch della polizia è stato pubblicato, Il vicino di Singleton lo riconobbe immediatamente lui e lo ha denunciato alla polizia. Tragicamente, le leggi dell'epoca erano così clementi che la pena massima che Singleton poteva ricevere era di 14 anni di carcere, che fu la punizione che ricevette dopo essere stato riconosciuto colpevole di rapimento, tentato omicidio, stupro e una serie di altri reati gravi .

Karen T. Borchers/MediaNews Group/The Mercury News/Getty

Larry Singleton è stato rilasciato dopo otto anni per buona condotta anche se al processo, mentre se ne andava, ha detto a Mary, finirò questo lavoro, se mi ci vorrà il resto della mia vita, e anche se più psichiatri al carcere di San Quentin dove era detenuto aveva riferito di essere una personalità paranoica, severa, schizoide e capace di esplosioni di rabbia e distruttive su chi era più debole di lui.

Abbastanza sicuro, nel 1997, 19 anni dopo aver tentato di uccidere Mary Vincent, Singleton ha attaccato di nuovo, questa volta una donna di nome Roxanne Hayes , 31 anni, madre di tre figli e prostituta. Viveva a Tampa, in Florida, e ha accoltellato a morte la donna nella sua stessa casa.

Come ci si aspetterebbe, in risposta al secondo attacco sorse una massiccia protesta pubblica nazionale. Il disegno di legge Singleton è stato redatto in California, che impedisce il rilascio anticipato dei delinquenti che commettono crimini che comportano la tortura. Vincent ha testimoniato nel secondo processo di Singleton e ha sostenuto quel disegno di legge della California. Ora la pena minima per a il crimine che coinvolge la tortura è di 25 anni . Singleton è stato condannato a morte ma è morto in prigione di cancro nel 2001.

Mary Vincent ora ha 58 anni. Ha vissuto una vita difficile, piena di traumi e disturbo da stress post-traumatico a causa dell'uomo che l'ha aggredita. Ma ha avuto due figli ed è diventata abile ad armeggiare con pezzi di ricambio di frigoriferi rotti e vecchi stereo per... creare le proprie protesi , poiché le protesi di fascia alta sono incredibilmente costose. A partire dal 2009, era una artista prolifico , creando immagini di donne potenti come action figure femminili. Ma ha detto in più interviste nel corso degli anni che vuole essere lasciata sola a vivere la sua vita.

Abbiamo fatto progressi su come perseguiamo i molestatori sessuali, ma abbiamo ancora molta strada da fare. Oggi, secondo RAINN , su 1.000 aggressioni sessuali denunciate, solo 230 vengono denunciate alla polizia e solo 46 denunce porteranno all'arresto. 995 andrà gratis. Meno dello 0,5% degli stupri denunciati porterà alla condanna e all'incarcerazione. Gli autori di violenza sessuale sono ancora il tipo di criminale meno probabile a scontare la pena detentiva.