Ecco come ci si sente quando il tuo matrimonio sta finendo

Relazioni
divorzio

Shutterstock

Mio marito ed io abbiamo avuto anni per sentirci (un po') a nostro agio con il fatto che il nostro matrimonio sta finendo. È stata una lunga strada e abbiamo affrontato la negazione, il dolore, il dolore e il lutto. E lo abbiamo fatto a modo nostro e l'abbiamo tenuto tra noi per molto tempo. E ora viviamo separati, e stiamo per divorziare e affrontare la nostra nuova normalità, giorno dopo giorno.

cosa fare se non puoi permetterti l'università?

Alle persone dall'esterno che guardano dentro, hanno detto di vedere due persone che sembrano felici e staranno bene, ma questo perché abbiamo deciso presto di rispettare la privacy dell'altro durante il nostro incubo. Entrambi abbiamo avuto amici intimi con cui parlare nel corso degli anni, ma i nostri vicini non lo sapevano. I nostri genitori non lo sapevano. La nostra famiglia allargata non lo sapeva. Il tizio che possiede il negozio all'angolo non lo sapeva. I nostri figli sapevano che stava succedendo qualcosa - lo fanno sempre - ma non lo sapevano davvero.



Per quanto abbiamo cercato di riempire i nostri sentimenti, era impossibile. La farsa era estenuante. Cercare di convincere le persone che ami di più che stai nuotando felicemente, quando in realtà non puoi nemmeno camminare sull'acqua, è troppo pesante da trasportare.

Da quando abbiamo iniziato a parlare apertamente della nostra rottura, mi è stata posta la stessa domanda da donne che conosco e donne che non conosco: com'è?

Forse quello che vogliono veramente dire è Dammi speranza. Dimmi cosa fare.

Alcuni di loro dicono che vogliono fare la stessa cosa e hanno semplicemente bisogno di sapere che non sono soli. Penso spesso che stiano contattando qualcuno che è stato lì, perché si chiedono se dovessero porre fine al loro matrimonio, starebbero bene? Ce l'avrebbero fatta ad arrivare dall'altra parte?

Vengono da me, chiedendo la verità, tutta. Capisco, volevo saperlo anch'io. Stavo cercando una sorta di convalida. Avevo bisogno di sapere che potevo riscrivere la mia storia e continuare a stare in piedi nel mio prossimo capitolo. Dovevo essere assolutamente sicuro che la mia famiglia (compreso mio marito) sarebbe andata bene se l'avessimo fatto per davvero.

Non so quali siano le risposte per chiunque altro. Le relazioni non sono uguali per tutti. Si piegano, si consumano, arrugginiscono, cambiano forma. A volte diventano più belli con il tempo e altre volte diventano così deformati e irriconoscibili che non li vuoi più. Ciò che è sufficiente per una coppia potrebbe non funzionare per un'altra.

Quindi tutto quello che posso dire quando la gente mi dice, sto pensando di farlo anch'io. Siamo nello stesso posto. Stai bene? è sì e no. Sembriamo felici perché abbiamo già messo il nostro tempo e la nostra miseria prima di condividerlo con chiunque. Abbiamo aspettato di prendere una decisione definitiva per parlarne apertamente. Nessuno deve farlo in questo modo; questo è ciò che abbiamo scelto, ma è comunque la fine di un capitolo e l'inizio di una nuova vita. Il dolore va e viene, e non hai altra scelta che sentirlo, continuare a mettere un piede davanti all'altro.

Onestamente, sto vivendo una vita che non avrei mai pensato di vivere e, a volte, può sembrare che stia usando tutte le mie energie per uscire dall'inferno. Questo di solito avviene due minuti dopo che ho avuto un momento di pacifica chiarezza. La fine del tuo matrimonio può essere uno stronzo del genere, anche se è ciò che entrambe le persone vogliono. Un minuto, ti senti felice, contento e libero. Il prossimo? Il tuo cuore si sta spezzando di nuovo e non puoi trattenere i singhiozzi.

Quello che vedi quando ci guardi è la rovina di una relazione che non funzionava. Volevamo diventare due persone che si tenevano per mano e promettevano che avremmo scavato a fondo e fatto del nostro meglio per separarci mentre aiutavamo l'altro. E per fortuna lo siamo.

Abbiamo ancora una partnership indissolubile perché insieme abbiamo creato tre esseri umani straordinari. Niente lo cambierà. Abbiamo giurato che l'avremmo reso il più sopportabile possibile per tutte le persone coinvolte, e a volte è facile, a volte sembra che l'universo ci stia dando il dito medio, ma siamo ancora in piedi.

Ho giorni in cui mi sembra di vivere una doppia vita. Ci sono momenti in cui mi chiedo che cazzo abbiamo fatto, solo per salire le scale per cercare di trovare le scarpe di mia figlia, intravedere me stesso nello specchio e provare una sensazione di assoluta fiducia e certezza che mi pervade. E quando arriva il prossimo colpo, sono in qualche modo più pronto a prenderlo perché so che sto facendo ciò che è meglio per me, i miei figli e anche il mio ex marito.

come arrostire un capretto basso?

piango Un sacco , come il giorno in cui mi sono tolto l'anello di fidanzamento e la fede nuziale. Volevo indossarli più a lungo, ma il fine settimana in cui mio marito si è trasferito ho sviluppato la sensazione più dolorosa sotto di loro, qualcosa che non avevo mai provato. Ho sollevato le bande di platino per vedere la mia pelle letteralmente staccarsi sotto. Sembrava 100 punture d'ape. Li ho tolti e li ho guardati volteggiare sulla toeletta. Sapevo che non mi sarei mai rimesso quegli anelli mentre mi sedevo sul water e piangevo in un asciugamano da bagno grigio. Faceva un male da morire.

E poi mi sono sentito bene, davvero bene, e ho fissato la mia mano appena nuda proprio come quando l'anello mi è stato fatto scivolare al dito per la prima volta. Lo tenni alla luce, ma invece di catturare il bagliore del diamante, questa volta era nudo, la luce catturava solo la rientranza in cui quegli anelli erano rimasti così a lungo.

Sembra libertà e dolore. È liberatorio lasciare andare una relazione che non ti serve più. Puoi essere dispiaciuto e perdere qualcuno senza volere indietro la tua vecchia relazione, e questo è confuso da morire. Non ci credi, finché non lo vivi.

Alcuni giorni fluttuo in trance, cercando di passare. Alcuni giorni, voglio uscire e conquistare il mondo.

Ci sono giorni in cui il sole mi fa male agli occhi e la fine del mio matrimonio sembra voler rannicchiarmi sotto un piumino e avere qualcuno che mi tenga. Non voglio nemmeno parlare perché non riesco nemmeno a mettere ordine nei miei pensieri. Sono così incredibilmente stanco. Non sapevo che un esaurimento come questo fosse possibile.

Sembra vergogna. Sembra un fallimento. Sembra innaturale.

È come se qualcuno stesse togliendo i miei strati. Sono crudo e fresco e pronto ad andare avanti, ma sono più pietrificato di quanto non lo sia mai stato. Poi ricordo che sono io quello che fa il peeling e all'improvviso so cosa fare: basta andare avanti, un passo alla volta. E io faccio.

Fino a quando non dimenticherò di nuovo. Il divorzio è una stronza così.

Sono un miscuglio di emozioni. Voglio essere la migliore mamma e dire a me stessa che non farò mai più errori, mai. Poi mi chiamo fuori dalle mie cazzate e mi concedo una pausa e lascio perdere il bisogno di essere tutte le cose per compensare l'impossibilità di essere più sposata con il loro padre. Non posso portarlo, e non vorrei mai che lo portasse.

Una cosa che ho imparato attraverso questo è che quando vuoi prendere una decisione che cambia la vita, di solito la fai. Ti avvicini anche se sei spaventato a morte, anche nei giorni in cui ti interroghi.

Se ti stai muovendo per rimanere nel tuo matrimonio, è quello che vuoi.

Se ti stai allontanando da esso, allora è quello che vuoi.

E, naturalmente, potresti passare da un estremo all'altro prima di capire veramente il tuo prossimo passo.

ashley judd sono una donna cattiva

La fine del tuo matrimonio non è in bianco e nero. L'esperienza è diversa per tutti, ma significa che stai perdendo una vecchia versione di te stesso. E prima di iniziare a sentirti meglio, probabilmente ti sentirai peggio. Farai fatica, indovinerai, ti sentirai come se fossi rotto in due e l'unica cosa che ti tiene insieme è pura grinta.

Ma in fondo lo saprai. Continuerai a muoverti attraverso il dolore, rimuovendo gli strati, dirigendoti verso la tua verità. Di nessun altro, solo tuo. Hai questo.