Ecco come ci si sente quando il divorzio è definitivo

Divorzio
quando il divorzio è definitivo

Anna_Om / Getty

Il divorzio fa schifo, non ho intenzione di addolcirlo. Non importa se sei tu quello che voleva la separazione o quello che è stato lasciato indietro confuso e sconcertato - se c'è una cosa da sapere sul processo di divorzio, è che fa schifo .

Ed è proprio così.



Il mio divorzio è stato finalizzato solo poche settimane fa, dopo 11 mesi di battibecchi e battute insensibili. Mi sono sempre chiesto come sarebbe stato quando tutto fosse finito, quando le e-mail e le fatture del mio avvocato avrebbero smesso di arrivare, quando io e il mio ex avremmo raggiunto un accordo che ci avrebbe fatto sentire entrambi contenti nella nostra nuova situazione di genitori divorziati .

acconciature facili da fare per i bambini

Ma quando ci sei dentro, la fine sembra una sporca fantasia a cui sei troppo spaventato per pensare troppo a lungo, perché proprio quando ti ecciti, proprio quando pensi di aver girato l'angolo e una mediazione la data è vicina, il tal dei tali deve apportare una modifica all'orario di ritiro il terzogiovedidi ogni mese. Cue la rabbia e le imprecazioni.

Mettiamola così: il processo di divorzio è l'equivalente di lanciare la gomma dal finestrino della macchina e farla volare indietro, rimbalzare sulla fronte e rimanere incastrata tra i capelli.

Questo è esattamente il motivo per cui, durante il mio processo di divorzio durato un anno, non vedevo l'ora che finisse. Finito. Dunzo. La gente mi chiedeva costantemente, sei tu? ancora attraversando il processo di divorzio?! come se fossero scioccati dal fatto che porre fine a un matrimonio legalmente non fosse facile come restituire un paio di scarpe a Nordstrom. E ogni volta che me lo chiedevano, ogni volta che facevo un'altra telefonata con il mio avvocato, ogni volta che pensavo che avessimo raggiunto una risoluzione solo per scoprire che, ancora una volta, non l'avevamo fatto, mi chiedevo se fosse finirebbe mai, o se solo andassi in rovina e mi ammazzassi di merda nel processo.

E poi, quasi di punto in bianco, ho ricevuto l'e-mail che stavo cominciando a pensare che non avrei mai visto - quella con la mia ultima data dell'udienza - il giorno che sarebbe ufficialmente finito, per sempre.

Non ho dormito affatto la notte prima di essere in tribunale. Ho rivisto ogni evento dell'anno precedente nella mia testa, chiedendomi se avessi preso tutte le decisioni giuste, lottato per tutto ciò per cui avevo bisogno di lottare e lavorato per creare il miglior piano genitoriale possibile per il nostro unico figlio. La mia udienza era fissata per8:45, luminoso e precoce. Sono andato in tribunale con lo stesso tipo di nebbia che avresti se ti fossi recato in ospedale per un intervento chirurgico: spaventato, leggermente nauseato, sudato e tremante.

Perché ero così nervoso? Volevo che questo giorno arrivasse da così tanto tempo, vero?

E poi mi ha colpito: non era il timbro ufficiale del divorzio che desideravo, era solo la fine della lotta che desideravo così disperatamente.

Sia che tu stia discutendo per milioni di dollari o che debba spendere di più per le future visite del pediatra, il processo di divorzio si trasforma qualunque cosa nella lotta più brutta che tu possa immaginare. Sono convinto che il processo di divorzio sia stato creato per rassicurarti che hai preso la decisione giusta nel lasciare il tuo coniuge. Questo processo ti farà odiare il tuo futuro ex più di quanto avresti mai pensato possibile, riaffermando la tua decisione di chiudere il matrimonio per sempre, il tutto mentre ti chiedi come sei passato dal lieto fine al divorzio.

come si gioca da soli alla tavola ouija

Ma poi arriva il D-day, la lotta è finita e ti colpisce così duramente.

Sono entrato in tribunale chemercoledìmattina, trattenendo le lacrime e cercando di ignorare il groppo in gola. I flash del mio passato mi sono venuti in mente a pezzi: le prove del mio abito da sposa, la mia ossessione di trovare la canzone perfetta per camminare lungo il corridoio. Mentre ero in fila per la sicurezza del tribunale, chiedendomi se anche tutti quelli davanti a me stessero camminando sull'asse del divorzio, mi sono ricordato che una volta ho aspettato così tanto, se non di più, per quella passeggiata lungo il corridoio solo quattro anni fa.

Come se arrancassi tra le sabbie mobili, sono arrivato all'ascensore e sono saltato dentro per la corsa fino all'11thpavimento. Ho preso quell'ascensore con lo stesso buco nello stomaco che avevo quando l'ho fatto scendere dall'attico dell'Eden Roc Hotel la mia prima notte di nozze, quando una volta ero diretto in spiaggia per diventare una moglie. Entrambe le esperienze mi avrebbero lasciato con un destino diverso una volta che le porte dell'ascensore si fossero aperte, e l'ironia era estenuante.

Un amichevole ufficiale giudiziario mi ha accolto fuori dall'aula. Perché non ha controllato con me, signora? mi chiese vedendomi sedere tranquillamente su una panchina vicino alle porte dell'aula.

Mi scusi, signore, questa è la prima volta che divorzio, dissi, cercando disperatamente di alleggerire il mio umore con la mia battuta imbarazzante.

Non appena sono entrato in aula, il giudice mi ha salutato e mi ha fatto alcune semplici domande prima di ritenerlo ufficiale. Il suo timbro è caduto sul file che il mio avvocato gli ha consegnato, mentre mi guardava con un sorriso e lo diceva.

Congratulazioni, sei divorziato .

cose da fare per il suo compleanno

Questo è tutto? Ho pensato tra me e me, prima di crollare in lacrime da solo nel corridoio del tribunale.

Questo è tutto.

Vedi, non importa quanto volevi quel divorzio. Quanto sei pronto per andare avanti con la tua vita, iniziare qualcosa di nuovo e dimenticare quanto sia stato difficile finire le cose con qualcuno che pensavi sarebbe stato tuo per sempre. La finalità del divorzio, la chiusura di un capitolo che non avresti mai pensato di dover finire, il cambiamento del tuo stato civile da Sposato a Divorziato, è come vivere una morte... solo che siete entrambi ancora vivi e dovete rimanere l'uno nella vita dell'altro fino a quando i vostri figli non saranno adulti.

Sono salita in macchina, ho chiamato mia madre e non sapevo davvero cosa fare dopo. Cosa fa una persona appena divorziata? Ho pensato di mandare un messaggio al mio attuale ex e dirgli che era finita. Dato che ero l'unico di noi che doveva essere in tribunale, mi chiedevo se avrebbe anche pensato se il processo fosse completo o meno. Ma per una volta nella mia vita troppo prolissa, non riuscivo a trovare le parole da dire. Ho pensato che avesse abbastanza buon senso per sapere cosa fosse cosa.

Ho guidato senza meta e ho deciso che l'unica cosa che volevo fare era prendere mia figlia dal suo ultimo giorno di scuola e circondarmi di amici. Sono anche andato al centro commerciale e ho speso un'enorme quantità di denaro in scarpe firmate, cosa che ancora non riesco a spiegare, anche se penso che abbia molto a che fare con il sentirmi libero dalle spese legali.

Il giorno dopo che il mio divorzio è stato reso ufficiale, mi sono svegliato sentendomi chiaro. Era stato sollevato un peso, al posto della lettera D scarlatta impressa a fuoco sul mio petto per sempre. Poter dire che la lotta era alle mie spalle è stato straordinario, anche se dire lo stesso per un matrimonio in cui una volta avevo sperato mi sentivo solo triste – ma almeno ero fuori da quel terribile limbo che è il processo di divorzio.

veri giochi spaventosi da giocare a casa

Pochi giorni dopo è arrivata la mia ultima fattura legale, che ho pagato con gusto, mentre rimpiangevo immediatamente le scarpe che avevo acquistato.

So cosa ti stai chiedendo: come sono cambiate le cose con il mio ex ora che sono divorziato?

Non l'hanno fatto. Non lo fanno. Condividi ancora un bambino; sarete l'uno nella vita dell'altro fino a quando vostro figlio non diventerà adulto, se non di più. Avrai ancora ricordi di ciò che era una volta, sia che ti vengano sbattuti in faccia con rabbia o che compaiano sulla tua timeline di Facebook come ricordo. Andrai avanti nella vita: in una nuova relazione, in una nuova casa e forse in una nuova carriera con un titolo nuovo di zecca: divorziato.

Perché è tutto ciò che è veramente: la dolorosa chiusura di una porta e l'inizio di un mondo completamente nuovo.