celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Grazie ai patrigni e agli altri uomini che allevano figli non loro

Maternità
grazie-ai-patrigni-e-altri-uomini-che-crescono-i-bambini-non-i-propri-in primo pianoMi sono detto che avrei preferito restare una mamma single piuttosto che sfilare uomo dopo uomo davanti ai miei figli, ragazzi il cui padre se n'è andato anni fa e che anche adesso dà solo scuse misere e poco altro per dove si trova, dove è andato e perché non lo è Colpa sua.

John è stato il primo uomo che ho permesso ai miei due ragazzi di incontrare dopo mesi insieme. Sembrava giusto. Era il tipo di uomo che avrei voluto che fossero da grandi.

Non sono andato a fare shopping per una figura paterna per loro. Target porta molte cose, ma Dad-in-a-Box non è uno di questi. Ma sono stata la donna fortunata che l'ha trovato.

Mi sono detto che non sarei mai stata il tipo di donna che sacrifica i suoi figli per amore di un uomo o per amore o solo per la mia paura personale di essere sola per sempre, circondata da 17 gatti, Moscato scadente e romanzi d'amore trash. (Nota: il trucco per evitare di essere la gattara è assicurarsi di non avere gatti.) Alla fine, ho trovato uno di quelli buoni.



A tutti i patrigni, padri sostitutivi, padri adottivi e quegli uomini che si trovano a crescere figli non propri, grazie. Non sono i tuoi figli biologici. Non hai alcun obbligo nei loro confronti se non il tuo amore per la loro madre, ma ti siamo grati ogni giorno. Anche quando ci dimentichiamo di dirlo perché, per l'amor di Dio, chi ha scoreggiato?!

passeggini per bambole e seggiolino auto

Grazie per esserti preoccupato se si siedono dritti a tavola e per essersi rifiutati di lasciarli abbassare la testa come se la scuola elementare fosse la cosa più estenuante di sempre.

Grazie per odiare il cibo sprecato nei piatti della cena da parte dei bambini che dicono, sono pieno ma metterò via un gallone di gelato meno di un'ora dopo. Sei stanco di dire, mangia la tua cena, ma davvero siamo felice che qualcun altro lo dica finalmente.

Grazie per non badare alla nudità dei ragazzini che odiano i vestiti ma odiano di più la doccia, e che non hanno quasi alcun senso della modestia, a meno che la mamma non metta la testa in bagno. Un pene non viene mai coperto più rapidamente che se c'è la possibilità che una mamma possa vederlo.

Grazie per aver festeggiato la festa della mamma. Fiori, caramelle e tempo per respirare senza che i bambini si aggrappino a noi sono esattamente ciò di cui avevamo bisogno. A chi possiamo chiedere di renderlo una cosa mensile?

Grazie per sapere come suona un rutto forzato e falso e per averli fatti smettere o, quando sei dell'umore giusto, per aver mostrato loro come lo fanno i grandi.

Grazie per far rispettare le nostre regole.

quando scompare la linea nigra?

Grazie per aver stabilito e applicato le conseguenze di un cattivo comportamento. Sei più severo di noi, ma è ciò di cui hanno bisogno, anche quando la loro (a volte) adorabile mamma non lo vede.

Grazie per averci convinto ad alleggerire un po', rilassare la morsa che abbiamo su di loro e dare loro la libertà. Eravamo spaventati. Sono i nostri bambini. Ed è un mondo incerto.

Grazie per la cura se crescono in persone forti che capiscono il bene e il male. voi dire loro no significa che no è più potente di quanto pensi, anche se stai semplicemente interrompendo un incontro di wrestling. Non capiscono ancora quella lezione di vita, ma noi sì.

Grazie per aver dato al timido una volta per scaldarti. Ti ama davvero.

Grazie per i baci che metti in cima alle loro teste quando non prestano attenzione.

Grazie per aver permesso loro di abbracciarti il ​​più forte possibile quando vogliono.

Grazie per le voci stupide, le storie più stupide, le guerre del solletico e il divertimento sciocco che solo un papà può offrire.

Grazie per aver letto le storie della buonanotte, anche se la tua voce si incrina e trema per la novità di tutto ciò.

Grazie per essere stato per loro un padre migliore del loro.

Potrebbero non chiamarti papà, ancora. Ma tu sei. Completo di battute di papà, giochi di parole di papà e papà bod (ce l'hai, amico mio, non importa come sia il tuo corpo).

I miei ragazzi non hanno idea di quanto siano fortunati che il loro Mr. John abbia ignorato le voci urlanti delle sue esperienze passate per unirsi alla nostra famiglia. Non conoscono un tempo prima, un tempo che gli ha fatto dire che non avrebbe mai più cresciuto il figlio di un altro uomo. Ha visto qualcosa in loro, in me e in tutti noi come famiglia e ha fatto un salto coraggioso in un futuro sconosciuto e incerto con una donna che ha giurato di non sacrificare mai il benessere dei suoi figli per nessun uomo. Lo amo e lo apprezzo più di quanto saprà mai, anche quando vorrei che lui e i ragazzi la smettessero con tutte quelle maledette scoregge.

minuto in famiglia per vincere i giochi

Grazie e buona festa del papà.