Un ringraziamento al preside di mia figlia per non aver ripiegato su 'Boys Will Be Boys'

Bambini
Ragazza che oscilla in alto nel cielo

Annie Otzen/Getty

La scorsa settimana ho ricevuto un messaggio vocale dal preside della mia figlia più piccola. In primo luogo, lo conosco come l'uomo che lo fa è la sua cosa più dannata da mantenere ritiro dei genitori dal trasformarsi in a tragedia della rabbia stradale. Quindi, quando ho ascoltato il messaggio vocale che diceva che c'era stato un incidente a scuola, sono rimasto piuttosto sorpreso. Non ha fatto sembrare eccessivamente urgente, ma visto che ricevere una chiamata dal preside (anche da adulto) mi rende nervoso, ho risposto rapidamente alla sua chiamata.

Per fortuna, non ci sono stati incidenti gravi. Né era un problema con la mascheratura o la quarantena, come avevo sospettato. Il preside di mia figlia di sei anni ha chiamato per farmi sapere che mia figlia aveva detto all'insegnante del cortile che tre ragazzi la stavano inseguendo. T ehi la stavano inseguendo, cercando di metterla all'angolo per baciarla. Non ero arrabbiato. Ero più scioccato. Il mio primo pensiero è stato, soprattutto con le preoccupazioni legate al Covid, Penso di no, cazzo.

Ora ho capito: sono sei. Quindi in superficie, potrebbe non sembrare un grosso problema. Dopotutto, è solo un gioco, giusto? Sbagliato. Giocare all'inseguimento è un gioco, se tutte le parti sono partecipanti disponibili. Inseguire qualcuno per metterlo all'angolo, invadere il suo spazio personale e baciarlo: non è un gioco. E no, non sono troppo giovani per capire quello. Non c'è niente di male nell'invadere lo spazio personale di altre persone e, fortunatamente, il preside lo ha affermato. Ha detto che è stata avviata una conversazione con l'intera classe e individualmente con i ragazzi coinvolti.

Sì, lo spazio personale deve essere rispettato

DURO Anthony/Getty

È così importante celebrare il modo in cui il suo preside ha gestito questo. Perché lo giuro, se avessi avuto la linea i ragazzi saranno ragazzi, Avrei strisciato attraverso il telefono in piena modalità mamma-orsa. Ho cresciuto le mie figlie per proteggere il loro spazio personale e per rispettare gli altri. Come qualcuno che ha passato tutta la mia vita ad assicurarmi di non fare storie quando le persone mi hanno messo a disagio, so quali possono essere le conseguenze personali se non riesco a stabilire dei limiti. E accidenti, sarà diverso per le mie figlie. Me ne assicurerò.

incenso per rosacea

Sarà una storia divertente che racconteremo un giorno al suo matrimonio? Forse? Ma non sono ancora pronto a riderci sopra. Molte cose sono cambiate da quando ero bambino, ma tutto questo i ragazzi saranno ragazzi cazzate doveva finire tanto tempo fa. Indipendentemente dal sesso, è ora di smettere di giocare invadendo lo spazio degli altri, come se fosse un rito di passaggio durante l'infanzia. Solo perché i bambini sono giovani non significa che i diritti sul proprio corpo non contino.

Mettiamolo in pratica, non solo una teoria

slobo/Getty

D'altra parte, è altrettanto importante insegnare ai nostri figli a rispettare anche lo spazio degli altri. Questa stessa figlia, che è stata inseguita per un bacio, è un vero insetto dell'amore. Ogni singola persona con cui gioca diventa automaticamente sua amica. E se sei sua amica, le piace abbracciarti. Le ho spesso ricordato che non può abbracciare le persone senza chiedere. Non a tutti piacciono gli abbracci e, soprattutto ai tempi del Covid, non è sicuramente la mossa giusta per abbracciare uno sconosciuto che hai appena incontrato all'allenamento di calcio di tua sorella.

Potrebbe sembrare sciocco o strano che io faccia chiedere a mia figlia di sei anni se può abbracciare qualcuno prima di farlo, ma il fatto è che non è mai troppo giovane per insegnare l'importanza del consenso e dello spazio personale. Dovrebbe assolutamente chiedere il permesso, non il perdono dopo un brutto incontro. Spero che queste siano lezioni che le serviranno bene in futuro quando si tratta di stabilire i propri limiti. Onestamente, tutta questa esperienza ha affermato il fatto che queste lezioni vengono ascoltate forte e chiaro.

Si sentiva a disagio e non voleva che questi ragazzi invadessero il suo spazio personale. Il suo preside ha chiarito a mia figlia che ha fatto la cosa giusta dicendo all'insegnante. Che non ha fatto niente di male e che nessuno aveva il diritto di toccarle il corpo. Questo tipo di convalida è così importante. Troppo spesso, cose del genere vengono semplicemente respinte. Non necessariamente perché non sono importanti, ma perché la scuola, l'asilo nido, ecc., non hanno il personale o le risorse da dedicare a un problema apparentemente minore. Quando a un bambino viene detto di parlare, e poi non viene fatto o affrontato nulla riguardo alla sua preoccupazione, è invalidante. Lo vediamo più e più volte con sopravvissuti ad aggressioni, molestie e abusi.

Come ho detto, i bambini possono essere bambini. Ma ciò non significa che non meritino che i loro confini e il loro spazio personale vengano rispettati. Prima li aiutiamo a capirlo, meglio e più luminoso sarà il nostro futuro. Sono entusiasta di avere il preside di mia figlia come alleato.

Condividi Con I Tuoi Amici: