Anche i ragazzi adolescenti sono emotivi e sensibili, ma sentono il bisogno di mascherarlo

Adolescenti
ragazzo-emotivo

Richard Dryy/Getty

Il mio figlio maggiore ha diciassette anni. È stato molto tranquillo ultimamente. Un minuto sembra abbastanza felice e come se stesso; poi quello successivo, chiude e sbatte le porte. Come sua madre, so perché: si tratta di una ragazza che gli piace e che sembra prenderlo in giro. Saranno FaceTiming e tutto sembra a posto. Poi prima che me ne renda conto, le sue guance sono rosse e non parlerà con nessuno ed è arrabbiato con il mondo.

Pensa che non vedo cosa sta succedendo qui, ma lo vedo. Non pensa di poter esprimere le sue emozioni o parlare di come questo lo fa sentire nonostante io gli chieda costantemente di parlarmi.



Questo seppellire le sue emozioni viene fuori come rabbia. Non sente di poter parlare con sua madre e di sicuro non ha la sensazione di poter parlare con i suoi amici. Ha imparato che la rabbia è un'emozione accettabile per un maschio, ma la tristezza non lo è.

La società gli ha fatto pensare che questo sia come dovrebbe essere, e ha prestato più attenzione a quei messaggi che ai miei messaggi su come le emozioni e i sentimenti sono totalmente normali e non dovrebbero essere soppressi.

Non viene nemmeno da suo padre. È un uomo sensibile che non è iper-maschile e ha sempre dimostrato quanto lo ami. Non ha problemi a piangere davanti ai suoi figli e li incoraggia sempre a parlare.

Quando mio figlio aveva sei anni, ha sentito suo zio dire che mangiare roba piccante era difficile, ma se fossi un uomo, lo faresti e non ti lamenteresti.

minuto per vincerlo giochi di società

Ha ripetuto quella frase e ha versato la salsa piccante Sriracha su tutto per un anno.

Mio padre gli ha detto che i veri uomini non piangono.

Ho detto a mio padre che era ridicolo e non come gestivamo le cose a casa nostra, e il fatto che lui pensi che ci siano uomini e poi uomini veri non è una conversazione che tollererei con i miei figli.

Ma quello che gli disse mio padre risaltava ben al di là di tutto quello che avevo mostrato a mio figlio a cui piaceva giocare alle Barbie e indossare le mollette di sua sorella.

Il problema è che per molti ragazzi tutto ciò che serve è una volta - una frase di qualcuno che ammirano - per collegare il loro cervello a pensare di essere emotivi o di parlare dei tuoi sentimenti non è accettabile in alcun modo. Lo so per mio figlio, sembra che non ci sia modo di spegnere quell'interruttore, non importa quanto ci provi.

L'altro giorno stavamo ascoltando un programma radiofonico mattutino e l'argomento degli uomini che chiedono aiuto è emerso.

I padroni di casa (uno era un uomo gay, l'altra una donna eterosessuale) ne discutevano e rispondevano alle telefonate sull'argomento.

miglior galleggiante da piscina per bambini di 6 mesi month

L'uomo gay stava spiegando come è stato condizionato per tutta la sua vita a fare l'uomo e non comportarsi come un bambino e come piangere non sia accettabile per un uomo.

La donna è intervenuta dicendo: Va bene quando un uomo piange, ma non troppo. Il suo cohost l'ha chiamata e ha detto che era parte del problema, e io sono d'accordo.

Psicologia Rapporti di oggi, La società incoraggia gli uomini a esprimere i propri sentimenti, ma quando lo fanno, i loro partner sono spesso pietrificati, se non inorriditi. Le donne, potrebbero credere, vogliono che i loro partner mostrino i loro sentimenti, ma solo certi sentimenti, e solo in dosi che possono gestire.

Ho detto a mio figlio che era il motivo per cui così tanti ragazzi della sua età sentono il bisogno di tenere dentro tutte le loro emozioni e quanto sia più salutare parlare con qualcuno di cui ti fidi e lasciar perdere. Ma hè tornato immediatamente teso e la sua risposta è stata, Shhhh, che è il suo modo educato di dire, stai zitto, perché non mi farai parlare di questo.

Daphne Rose Kingma, autrice del libro Gli uomini che non abbiamo mai conosciuto , spiega: Abbiamo liquidato gli uomini come insensibiliGenere- ci siamo arresi. A causa del modo in cui i ragazzi vengono socializzati, la loro capacità di gestire le emozioni è stata sistematicamente minata. Agli uomini viene insegnato, punto per punto, a non sentire, a non piangere e a non trovare parole per esprimersi.

Come donna, so che ogni volta che cerco di sopprimere le mie emozioni - che sia perché penso che gioverà ai miei figli, o che la voce dentro di me dice che sono troppo extra e ho bisogno di sostenerlo - viene sempre fuori in altri modi: rabbia, insonnia, sistema immunitario indebolito o semplicemente un episodio esplosivo lungo la strada. E io sono qualcuno che lascia volare i miei sentimenti.

Ora immagina di provare a vivere la tua vita in quel modo perché ti è stato insegnato che è così che dovresti agire, anche quando ti sembra così sbagliato. Alla fine diventerai bravo a nascondere i veri sentimenti e i trigger, solo per farli trapelare attraverso altre parti della tua vita.

I ragazzi adolescenti sono emotivi. Sono sensibili. Hanno bisogno di parlare e di sapere che hanno un posto sicuro e fiducioso dove andare, anche se solo per un secondo. Credimi, ne ho due e lo vedo ogni giorno.

Mi rifiuto di mettere la testa sotto la sabbia e pensare che non abbiano nulla di tumultuoso nella loro vita, o mi sento triste senza motivo, semplicemente perché non vengono da me per parlare.

miglior dizionario spagnolo inglese per studenti

È nostro compito come genitori essere persistenti e dire a chiunque mandi messaggi sull'essere un vero uomo o cosa significhi essere un vero uomo da fottere, anche se è tuo padre. E poi incoraggiamo i nostri ragazzi a sentire ed esprimere le loro normalissime emozioni, perché anche gli uomini veri sono umani.