celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Prenderlo un giorno alla volta: i miei 16 mesi di esclusivamente pompaggio

Bambini
Prenderlo un giorno alla volta: i miei 16 mesi di esclusivamente pompaggio

Rettile8488 / iStock

Ero una donna incinta felice per la ricerca. Ho letto ogni libro, guardato ogni documentario e fondamentalmente ho cercato di prepararmi eccessivamente in ogni modo immaginabile per il viaggio che mi aspettava. ho fatto liste Ho preso lezioni. Ho programmato un parto naturale da seguire subito con tanto contatto pelle a pelle e, appena possibile, l'allattamento. L'unica cosa per cui non mi ero preparata era che l'allattamento al seno non funzionava.

Mia madre ha avuto tre parti completamente naturali e 11 anni di esperienza di allattamento al seno senza sforzo. Nessun singhiozzo, nessun problema, nessun tiralatte elettrico: solo bambini corpulenti e tanti legami felici. È tutto ciò che sapevo. Quindi immagina la mia sorpresa quando mio figlio assolutamente rifiutato di agganciare per quasi quattro ore dopo la nascita. La mia ostetrica non era preoccupata; aveva avuto bisogno di meconio aspirato subito dopo la nascita, e mi hanno assicurato che la sua gola era solo irritata e che avrebbe iniziato a mangiare abbastanza presto.



Non l'ha fatto.

Si attaccava a malincuore ogni poche ore, ma quasi immediatamente indietreggiava e urlava di frustrazione. Ero esausto e spaventato e non avevo idea di cosa fare. In qualche modo il suo livello di zucchero nel sangue è rimasto alto e non ha perso troppo peso in ospedale (aveva più di 10 chili alla nascita), quindi ci hanno mandato a casa senza molto aiuto extra. Iniziarono così due settimane di profonda insonnia, frustrazione e preoccupazione.

Ben presto, il mio bambino robusto aveva perso quasi due chili, nonostante fosse al seno ogni due ore tutto il giorno. Io e mio marito siamo rimasti sbalorditi. Tre consulenti per l'allattamento dopo, abbiamo appreso che mentre il mio ometto faceva del suo meglio per attaccarsi, non riusciva a trasferire il latte. Non c'erano legami da sistemare o niente che potessimo fare; la sua bocca e la sua lingua erano solo molto mal configurate per l'allattamento al seno. Ero devastato e così, così stanco.

Nel tentativo di prevenire la confusione dei capezzoli, abbiamo intrapreso un viaggio completamente banale di pompaggio, alimentandolo attraverso un tubo vicino al mio capezzolo (un lavoro in due persone che ha richiesto quattro braccia e almeno 30 minuti), integrandolo con la formula, e poi ripetendo l'intero processo due ore dopo tutto il giorno. L'allattamento al seno era la collina su cui stavo per morire, e l'ho quasi fatto.

Alla fine, in un momento di disperazione, ho appena messo una bottiglia di latte appena tirato nella bocca del mio bambino. E non avrebbe potuto essere più felice. Lo bevve fino in fondo e si addormentò soddisfatto. Ha iniziato a caricare di nuovo il peso. E ho capito che avevo un'altra opzione davanti a me: pompare esclusivamente. Ho deciso di provarlo e, sorprendentemente, è stato molto meno folle del programma che avevamo precedentemente cercato di mantenere.

Ho pompato sei volte ogni 24 ore, inclusa una sessione nel cuore della notte (quando finalmente sono riuscito a recuperare un po' di lettura). Ho imparato a igienizzare un carico di bottiglie in due minuti netti al buio alle 4 del mattino ho scoperto la magia del reggiseno per l'estrazione a mani libere , pompaggio durante la guida, biscotti per l'allattamento e lasciare che Poppa gestisca i feed notturni. Presto potrei pompare, nutrire il mio bambino, mangiare la mia colazione, e bevi il mio caffè contemporaneamente . È stato uno dei lavori più duri che abbia mai fatto, ma anche il più gratificante.

Sebbene ci sia voluto del tempo per ricostruire la mia scorta, presto ho pompato 45 once al giorno. Ben presto, mio ​​figlio era nel 99° percentile per altezza e peso. Entro 12 settimane dopo il parto, sono stato in grado di abbandonare la mia sessione di pompaggio notturna e finalmente ottenere diverse ore di sonno consecutive. Mio marito ed io potevamo uscire insieme, e lui mi dava ogni fine settimana libero svegliandosi con nostro figlio di notte e lasciandomi dormire la mattina. È stato molto più facile tornare al lavoro con una routine di pompaggio già in atto. È stato notevole come fattibile qualcosa che all'inizio sembrava così impossibile era diventato.

Mi sono prefissato dei mini obiettivi: fare solo tre mesi. Poi sei. Poi nove. Poi un anno. Ora sto pompando da quasi 16 mesi. Sto svezzando ora, e non posso credere di essere arrivato così lontano. Mio figlio è così felice e in salute (finora ha avuto solo una febbre di 24 ore in tutta la sua vita), ed è più grassoccio che mai. E mio marito ha avuto l'opportunità profondamente bella di legare con il nostro bambino proprio come ho avuto io nutrendolo. Fino ad oggi, vanno a letto insieme cinque sere a settimana e trascorrono ancora le mattine del fine settimana a godersi il loro tempo speciale di qualità individuale.

Questi 16 mesi sono stati uno dei più grandi giri sulle montagne russe della mia vita, ma sono stati anche alcuni dei nostri giorni più felici. Ho capito che l'allattamento al seno non è tutto o niente. Ogni goccia di latte era un regalo per mio figlio, e quelle gocce sarebbero state un dono altrettanto se avessimo allattato al seno cinque giorni o 25 mesi. Ho imparato che pompare è l'allattamento al seno e che le mamme che pompano esclusivamente sono alcune delle più toste hardcore che abbia mai avuto l'onore di incontrare.

Mamme che pompano: ti vedo. Ti vedo armeggiare con le parti della pompa con gli occhi annebbiati nel cuore della notte. Ti vedo lavare il 10.000esimo carico di bottiglie. ti vedo imbrattarti capezzoli doloranti e screpolati con olio di cocco per la 56a volta oggi. Ti vedo dare alla tua pompa l'occhio laterale, pianificando segretamente di romperla con un martello, quindi sospirando e agganciandoti per l'ennesima sessione di pompaggio.

Prendilo un giorno alla volta. voi può Fai questo. E che tu tiri per una settimana o per due anni, hai riversato il tuo cuore e la tua anima per dare al tuo bambino il meglio, e hai fatto un lavoro incredibile. Lo vedo anch'io.