celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Smettila di dire ai figli di mamme single che devono essere 'l'uomo di casa'

Genitorialità Single E Step
Figlio che parla con la madre mentre è seduto a casa

Kentaroo Tryman/Getty

La mia casa è molto femminile. Ci sono io. C'è mia figlia. Anche il mio cane è femmina.

Mio figlio è l'unico maschio in casa nostra. Lo è stato, sin da quando sono diventata una mamma solista, quando mio marito, il padre dei miei figli, è morto alcuni anni fa dopo una rapida e feroce battaglia contro il cancro al cervello.



Crescendo, anche la mia casa era molto femminile. C'eravamo mia madre, mia sorella ed io. Mio fratello era l'unico maschio in mezzo a tutti quegli estrogeni. Come me, mia madre era una mamma solista, anche se non a causa della morte. Nel suo caso, mio ​​padre se ne andò e non si voltò mai indietro, a parte la strana telefonata di compleanno in ritardo di un giorno.

Allora, non era raro sentire la gente prendere da parte mio fratello e dirgli che ha bisogno di essere l'uomo di casa ora che mia madre è da sola. Aveva sei anni quando mio padre se ne andò.

Ricordo di aver visto queste interazioni, di aver visto il mento di mio fratello piegarsi al petto, di aver visto il suo sguardo cadere a terra e rimanere lì, come se il peso di tutto ciò che ci si aspettava da lui fosse troppo.

parole spaventose che iniziano con b

Era troppo. Già da bambino sapevo che chiedere troppo a un bambino. Sapevo che il mio fratellino non avrebbe dovuto diventare improvvisamente un adulto. Non poteva esserlo. Quello che non sapevo era che potevo parlare.

Ora, quelle stesse parole vengono dette a mio figlio, per fortuna, almeno, con meno frequenza di quanto mio fratello le abbia sentite. Loro, di solito uomini più anziani, lo guardano negli occhi e dicono: Sai, devi essere l'uomo di casa ora.

Questa volta, so di parlare.

Dire a un bambino che deve essere l'uomo di casa ora che suo padre non c'è più, per qualsiasi motivo, è estremamente problematico.

Per uno, cosa significa esattamente essere l'uomo di casa, comunque? Questa affermazione è intrisa di norme di genere obsolete e di cultura eteronormativa. Perché una famiglia deve avere un uomo dentro? Cosa porta un uomo in una casa che una donna non può? Per quasi quattro anni, ho gestito la nostra famiglia da solo. Posso affermare con certezza che mentre sarebbe bello avere un altro adulto con cui condividere il carico mentale, emotivo e fisico della gestione di una famiglia, non è un bisogno, né quell'adulto deve essere un uomo. (Sono abbastanza sicuro che se mi unissi a un'altra vedova o mamma solitaria, gestiremmo una famiglia da urlo.)

Per due, e sulla stessa linea, dire a mio figlio che deve essere l'uomo di casa mi mina come genitore capace. Anche se so che il sentimento è ben intenzionato - un modo per spingere mio figlio testardo a fare le sue faccende senza discutere, forse - mi dice che l'oratore non crede che io sia abbastanza. Dice che l'oratore crede che io non sia capace.

Certo, abbiamo tutti bisogno di aiuto. Realisticamente, nessuno può farlo da solo. Ecco perché loro (chiunque essi siano) dicono che ci vuole un villaggio. Ma chiedere a mio figlio di essere quell'aiuto colpisce l'insicurezza che è già alla base di ogni decisione che prendo.

Non solo poi ha un effetto su di me, ma gli manda anche inconsciamente un messaggio che non sono abbastanza, e poi gli mette il peso di riempire i buchi.

Il che mi porta alla parte che mi sventra davvero. Quel peso.

Ricordo di aver visto quanto mio fratello ha lottato sotto il peso delle aspettative degli altri. Quante volte si sentiva un fallito perché non poteva riempire le scarpe che non avrebbero mai dovuto essere riempite da lui. Come è cresciuto sentendosi come se non fosse abbastanza.

Mi rifiuto di permettere a mio figlio di lottare sotto lo stesso peso.

Il mio compito più importante come genitore è proteggere i miei figli. È un lavoro che prendo sul serio, uno che ha la precedenza su tutti gli altri miei lavori.

Questo è il motivo per cui la mia risposta all'affermazione che mio figlio deve essere l'uomo di casa è spesso rapida e viscerale, facendomi strada lungo la schiena nel tentativo di cancellarlo rapidamente dalla coscienza di mio figlio. No, non ha bisogno di essere l'uomo di casa adesso. Non ha responsabilità extra oltre alle responsabilità che aveva in una famiglia con due genitori con una madre e un padre.

cosa significa il nome anaya?

Quello di cui ha bisogno è essere un bambino, che si senta amato e protetto. Un bambino che all'improvviso non deve indossare scarpe taglia undici con le sue scarpe da ginnastica taglia uno perché la vita ha lanciato una palla curva alla nostra famiglia.

È il 2021. È passato molto tempo per smettere di dire ai figli di mamme single (o sole) che devono essere l'uomo di casa. Ad essere onesti, è passato molto tempo da quando abbiamo ritirato del tutto quella frase.